Business

Una serie animata per Starbucks da tre autori dei Simpson

Mini storie da 90 secondi per raccontare da vicino il mondo di Starbucks

Le ruotine, soprattutto quelle mattutine per cominciare al meglio la giornata, sono sacre. Nessun dubbio. Il caffè nello stesso bar, servito dallo stesso cameriere, alla stessa ora. Dal lunedì al venerdì, da gennaio a dicembre. Ci danno sicurezza e tranquillità. Joel Cohen, Rob LaZebnik e John Frink, tre autori dei The Simpsons, ne sanno qualcosa, avendo passato gli ultimi tre anni, tutte le mattine, nello stesso Starbucks di Los Angeles.

Varietà di caffè, ottimi dolci, wi-fi gratuito. Il tutto in un ambiente sano e confortevole. Cosa si può chiedere di più per lavorare con tranquillità?

“Su due piedi, direi che all’incirca il 75% del lavoro dei Simpson di cui mi sono occupato è stato svolto da Starbucks”, afferma Cohen.

gbXXLvT2-922-536

LEGGI ANCHE: Starbucks in Italia nel 2017: buona o cattiva notizia?

La forte routine e l’attaccamento a questo luogo quasi sacro, hanno permesso ai tre autori di notare una piccola falla, uno spunto di miglioramento che si è poi trasformato un’idea geniale.

La connessione wi-fi obbliga, per un breve lasso di tempo, un rimando al website di Starbucks, il quale non presenta nessun tipo di contenuto engaging o entertaining. Semplicemente una pagina di passaggio, dove i clienti devono necessariamente aspettare.

Starbucks e l’idea geniale: otto mini serie da 90 secondi

Da qui nasce l’idea: i tre autori hanno subito scritto a Kevin Johnson, CEO di Starbucks, proponendo una mini serie animata da pubblicare nella landing page cui rimanda la connessione wi-fi. In poche parole, un mini contenuto che funzioni da intrattenimento mentre i clienti aspettano il caricamento della connessione.

1031694-starbucks-1st-and-main-02

Un’idea subito apprezzata. Basti pensare che, solamente la settimana successiva, sul sito ufficiale di Starbuckss è stata resa disponibile la mini serie prodotta dai tre autori dei Simpson: otto puntate da 90 secondi l’una. Più che puntate, potremmo parlare di mini storie, ciascuna con l’obiettivo di essere divertente, coinvolgente e, soprattutto, di raccontare una piccola parte del mondo e dei clienti Starbucks.

Troviamo infatti, tra i protagonisti, Chet, un castoro-cameriere che conosce alla perfezione tutti i clienti e interagisce quotidianamente ed amichevolmente con loro, e Susan, un’orsa-store manager che si occupa della gestione dell’intero negozio.

161214153526-starbucks-animated-show-780x439

LEGGI ANCHE: Starbucks verso i luxury coffee: nuovi store, cibo di qualità e drink ricercati

Da gennaio la mini serie sarà disponibile anche nella landing page della connessione, trasformando quella che era un breve attesa dei clienti in un momento divertente e coinvolgente, grazie ai tre autori che sono perfettamente riusciti a rappresentare piccoli estratti quotidiani mantenendo la scia di divertimento ed ironia costantemente presente nei Simpson.