Tech

Switch Bot, il robot più piccolo al mondo

Un'idea geniale e semplicissima per la domotica dei tuoi ambienti. Scopriamola!

Quali sono le leve che decretano il successo di un gadget? Molte, forse moltissime, direi senza dubbio la capacità di venire incontro ai bisogni degli utenti, il design, l’ergonomia, la moda, e spesso anche una buona dose di fortuna.

Personalmente ne trovo un’altra, forse meno visibile ma altrettanto potente, che è la capacità che un oggetto ha, di aprirsi a usi creativi, non definiti a priori.

Leggi anche: La lista completa dei 50 gadget più importanti di tutti i tempi

Alle volte infatti il concetto di semplicità si sposa perfettamente con quello di creatività: oggetti dall’appeal apparentemente debole, si rivelano campioni di hype e di vendite.

È il caso di Switch Bot, il robot più piccolo al mondo.

Switch bot-1

Il fascino sta tutto nella sua geniale semplicità, infatti Switch Bot è una sorta di dito meccanico che può gestire interruttori e pulsanti in casa o in ufficio. Ogni ambiente diventerà in questo modo “smart” e saremo in grado di costruirci la nostra domotica personalizzata a costi ridotti.

Switch Bot è un oggetto dalle dimensioni molto contenute che è controllato da una app mobile (Android e iOS) con la quale puoi gestire l’accensione e lo spegnimento dei dispositivi collegati, il bello è la sua compatibilità con pressoché qualsiasi tipo di pulsante o interruttore già presente.

Grazie a Switch Bot non dovrai più preoccuparti di correre a casa per accendere la lavatrice, o per aprire la porta di casa quando rientrano i tuoi figli o aspettare prima di avere un buon caffè la mattina appena sveglio.

Diciamoci la verità: che c’è di meglio che avere meno cose a cui pensare?

Come funziona Switch Bot?

#1 Scarica la app da App Store o Google Play.

Switch bot-2

#2 Applica Switch Bot su ogni dispositivo che vuoi accendere. Il bot può essere facilmente staccato e attaccato nuovamente grazie al nastro adesivo 3M di cui è fornito.

#3 Configura i collegamenti bluetooth e WiFi.

Switch bot-3

#4 Imposta le opzioni e i tempi di accensione.

#5 Divertiti con la domotica e dai libero sfogo alla tua fantasia.

Switch bot-4

Switch Bot: quali caratteristiche?

  • Batteria di lunga durata al litio (che puoi sostituire) con più di due anni di vita prevista. Switch Bot si applica a interruttori esistenti, così potrai non modificare le tue abitudini e accendere o spegnere i tuoi device anche in modalità manuale.
  • API pubbliche. A breve saranno rilasciate API pubbliche così gli sviluppatori potranno dare anche loro libero sfogo alla fantasia e integrare Switch Bot con diversi sistemi di home automation. Già adesso può essere collegato con Arduino, Rasperry Pi e OpenWRT.
  • Switch Link e connessione wireless. Puoi controllare i tuoi device da qualsiasi luogo quando vuoi grazie alla app del tuo smartphone o smartwatch. Switch Link è l’access point bluetooth cghe collega i singoli Switch Bot con internet via WiFi. Le batterie saranno comunque salve: Switch Link non le consumerà durante il collegamento.
  • Collegamento a “maglia”. Se non sei in grado di collegarti ad una rete WiFi, Switch Bot può essere controllato via Bluetooth. Ogni bot sarà collegato con un altro per darti una catena di dispositivi tutti attivi.

Le Applets di IFTTT

Se non conosci IFTTT ti consiglio di darci un’occhiata: è una web app che permette di creare task (Applets) automatiche basate su attivatori che poi daranno origine ad un’azione. Per esempio “se arrivo all’ingresso, accendi le luci” oppure “se suona la sveglia, avvia il caffè”.

Queste Applets possono essere create direttamente dalla app di Switch. Una volta create (e testate, mi raccomando!) si attiveranno automaticamente senza necessità di alcun intervento.

Switch bot-5

Proprio in questo momento sto pensando ad altre possibili applicazioni di Swtich Bot: e tu? Non dirmi che non ha solleticato la tua fantasia.