Instant messaging

Telegram introduce una piattaforma di giochi all’interno dell’app

La nuova mossa di Telegram per sfidare i competitor dell'instant messaging

Non solo riapre i giochi con le big delle chat istantanee ed in particolare Facebook Messenger: Telegram dei giochi ne fa il proprio cavallo di battaglia.

Arrivata tardi, l’app conta solamente 1 milione di user, contro i 419 milioni di Whatsapp ed i 145 milioni di Facebook. Dopo il lancio nel 2013 da parte fratelli Nikolai e Pavel Durov, l’app ha sempre dovuto fare i conti con un mercato molto competitivo, basando la propria strategia vincente sulla differenziazione rispetto ai competitor. Come dichiara lo stesso Durov:

“Ci siamo sempre focalizzati sull’implementazione di nuove feature, assenti nelle chat mainstream”.

durov_telegram_ceo

Le feature e l’introduzione dei giochi

Il concetto originario di una chat in grado di poter garantire la riservatezza grazie alla crittografia end-to-end, si è distinta nel corso del tempo grazie all’introduzione nel 2015 dei cosiddetti bot, ovvero contatti automatici in grado di eseguire per noi numerose azioni: dalla raccolta di stickers, alla ricerca di foto o video, alla creazione di meme e molto altro.

telegram_giochi

L’ultima interessante novità è l’introduzione dei gamebot, giochi in HTLM5 da fare da soli o con gli amici. Per adesso sono 30 i giochi tra cui si può scegliere, sono gratuiti e non occorre alcuna installazione, anche se Telegram invita gli sviluppatori a crearne di nuovi.

Ma è davvero qualcosa di nuovo?

In realtà la messaging app LINE, popolare in Giappone, Taiwan e Indonesia fu la prima ad introdurre giochi riscuotendo grande successo, raggiungendo un fatturato annuale di 1 miliardo di dollari.

NYSE president Tom Farley (R) congratulates Japan's Line Corp. CFO In Joon Hwang (2nd L) and Chief Global Officer Jungho Shin (middle) and Chief Strategy and Marketing Officer Jun Masuda (2nd R) during the company's IPO on the floor of the New York Stock Exchange (NYSE) in New York City, New York, U.S. July 14, 2016. REUTERS/Brendan McDermid - RTSHWUZ

Sulla stessa scia ci prova appunto Telegram, facendo dell’entertainment la nuova parola chiave per il proprio successo. Gli obiettivi sono quelli di attrarre nuovi user e di bilanciare le ingenti spese di sviluppo ed implementazione che hanno portato la società in perdita.

 

Sarà la mossa giusta per far perdere terreno ai competitor ed in particolare a Facebook Messenger che ha solo da poco introdotto i bot e di games neanche l’ombra?

I giochi sono aperti.

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?