Mobile Marketing

Pokémon GO: Nintendo riconquista il mondo delle gaming app

A caccia di Pokémon per la città: ecco l'ultimo fenomeno di Nintendo

In questi giorni avrete letto molte notizie riguardo l’uscita di Pokémon GO negli app store statunitensi: era dai tempi d’oro di Angry Birds e di Candy Crush che non sentivamo parlare così tanto di un video gioco. Negli USA si parla addirittura di rapine ai giocatori di Pokémon GO da bande armate organizzate: per capire di cosa stiamo parlando forse bisogna spiegare che si tratta di un gioco di “realtà aumentata” di Nintendo che si gioca fuori nel mondo reale e il cui scopo è catturare tutte le piccole creature.

Pokemon GO è terribilmente divertente, ma non è sicuramente rilassante dal momento che non si può giocare tranquillamente sul divano di casa. Ecco perché negli Stati Uniti persino la polizia si è scomodata per consigliare molta cautela mentre si gioca.

Corsa in borsa per Nintendo

nintendo-pokemon-go

In questi giorni le azioni di Nintendo in Giappone hanno avuto un bel balzo in avanti grazie l’attenzione dei media verso la nuova app Pokémon GO.

Lunedì Nintendo ha aumentato il valore delle proprie azioni del 23 % raggiungendo i 20.260 ¥ ($ 199,70) per azione. Era dal 1983 che la casa sviluppatrice di Kyoto non raggiungeva questi dati: secondo Reuters “le quote di Nintendo sono salite del 10% toccando il livello più alto degli ultimi due mesi, le azioni della compagnia di Kyoto sono state le più scambiate sulla piazza di Tokyo, aggiudicando all’azienda un valore di mercato di $23 miliardi.”  

Qualche anticipazione

L’app è uscita al momento in USA, Australia e Nuova Zelanda e a fatto letteralmente impazzire i server: ecco perché Nintendo ha appena annunciato che l’app non potrà uscire il 15 luglio in Europa come invece era stato prima promesso. Sembra che gli utenti europei comunque non dovranno attendere a lungo e per la verità molti di loro sono già riusciti a scaricare l’app sia su Android che su iOS aggirando i limiti geografici. Per quelli che preferiscono attendere l’uscita ufficiale ma intanto vogliono scoprirne di più, ecco qualche anticipazione!

Le basi sono abbastanza facile da afferrare. Dopo un breve tutorial in cui si cattura il vostro primo Pokémon starter (cioè non evoluto), si è liberi di vagare per il mondo intorno a voi alla ricerca delle altre piccole creature A quel punto uscite fuori di casa e preparatevi ad imbattervi nei Pokémon molto presto: l’app vi avviserà con un suono o una vibrazione. Lo visualizzerete sulla mappa e vi basterà fare tap su di esso per passare alla modalità di cattura.

pokemon-go-cover

A questo punto, avrete bisogno dei Pokeballs, che raccoglierete nei Pokéstops sparsi per il mondo. A quel punto vi basterà lanciare la palla verso l’alto cercando di colpire il Pokémon.

Un piccolo cerchio colorato intorno la piccola creatura che volete conquistare vi indica la difficoltà di cattura: verde significa facile, arancio significa medio e rosso significa difficile. Dopo aver guadagnato alcuni livelli è anche possibile ottenere un elemento che vi facilita il gioco.

pokemon-go-1

Durante i Pokéstops potete anche trovare le uova di Pokémon ma dovrete attendere un po’ prima che si schiudano: dal momento che il tempo di gioco dell’app è calcolato anche grazie al GPS, dovrete percorrere dai 2 ai 5 km perché l’uovo si schiuda. Un motivo in più per fare movimento, insomma!

Per la cronaca: il Pokémon più ricercato è il leggendario Pikachu! Pare però che i veri appassionati stanno anche cercando di agguantare altre creature leggendarie appartenenti alla prima serie: Articuno, Zapdos, Moltres, Mewtwo e Mew. I Pokémon catturati andranno a far parte del Pokédex, il registro che raccoglie la loro scheda e le loro caratteristiche. Per aiutarvi, potete fare anche acquisti in-app e conquistare medaglie come “il nuotatore” o il “podista”.

pokemon-go-app

Ed infine, ecco qualche consiglio per giocare a Pokémon GO senza rischiare di farsi male!

  1. Non cercate di prendere un pokemon mentre camminate: fermatevi, spostatevi di lato, prendete il vostro Pokemon, e andate avanti; eviterete così di inciampare su marciapiedi e sassolini…
  2. Rimanete idratati e indossate un cappello: è luglio, fa caldo! Prendete tutte le precauzioni che prendereste se doveste partecipare ad un’escursione o qualcosa del genere. Portate una bottiglia d’acqua e utilizzate la protezione solare.
  3. Ricordate che non occorre tenere gli occhi incollati allo schermo: se utilizzate l’app in background, sarà lei ad avvisarvi quando c’è un Pokemon vicino. Oppure date uno sguardo alla mappa, individuate il punto dove può essersi nascosto il pokemon e aspettate di  riprendere il cellulare quando sarete vicini a quel punto.
  4. Ricordate di alzare gli occhi dallo schermo: questo gioco vi permetterà di incontrare molti amici, vecchi e nuovi. Fermatevi per conoscervi e mettete da parte il gioco per un po’, i vostri Pokemon possono aspettare 😉