Tech

Dai nuovi Pebble alla stampante 3D per i bambini: i 5 progetti tech su Kickstarter da supportare a Giugno

Tra le 5 campagne più cool in scadenza il prossimo mese c'è anche LICKI Brush, un must-have per chi vuole portare ad un livello superiore le coccole al proprio gatto

Daniele Sghedoni

Digital Transformation, Marketing Automation, Ecommerce

Eccoci con il nostro secondo appuntamento dedicato alle 5 campagne più cool in scadenza su Kickstarter nel mese di Giugno!

LEGGI ANCHEGIF, wearable, app, digital kit, social integration: 5 progetti tech da supportare su Kickstarter

Prima di iniziare ti ricordo che puoi segnalarmi via Twitter (@sghedo / @NinjaTechStyle) le campagne più interessanti nei quali ti imbatti e che io potrei non aver visto: il tuo contributo è fondamentale per non perdere la prossima next big thing e dare agli altri ninja la possibilità di scoprire per primi tecnologie che in futuro potrebbero fare parte della nostra quotidianità.

Partiamo!

Torna Pebble, ma questa volta non si parla più solo di smartwatch

La notizia del momento, parlando di Kickstarter, è senza alcun dubbio il lancio dei nuovi Pebble 2, Pebble Time 2 e Pebble Core che, con l’introduzione di nuove funzionalità quali il rilevatore di battito cardiaco, la resistenza all’acqua, il tracking del sonno e dell’attività fisica e la voice dictation, potranno allargare la propria fetta di mercato in un settore nel quale hanno saputo guadagnarsi l’apprezzamento di tanti utilizzatori (tra cui me).

Una campagna multi-prodotto nella quale la grande novità non è rappresentata dai due nuovi modelli di smartwatch (il Pebble 2 e il Pebble Time 2) bensì dai due dispositivi wearable Pebble Core for Runners e Pebble Core for Hackers.

Pebble Core for Runners, dotato di GPS e connettività Bluetooth, Wi-Fi e cellulare, permette agli sportivi di monitorare la propria attività fisica (tracciando il proprio percorso e sincronizzando le informazioni con le tante applicazioni già in uso dai runner) e di ascoltare playlist Spotify senza la necessità di portare con sè il proprio smartphone.

Pebble Core for Hackers invece, anch’esso dotato di moduli GPS, 3G e Wi-Fi, ricorda Amazon Dash Button. Fatto di una porta I/O, di due pulsanti programmabili e di una SDK aperta, chiunque ne abbia le competenze potrà programmare il device per eseguire le automazioni desiderate. Alcune idee? Attivare l’antifurto della macchina, aprire la porta del garage, inviare un messaggio di SOS, localizzare il proprio animale domestico, accendere (o spegnere) le luci di casa.

9f734d3dbedfd8033c92098ed628759a_original

Nel momento in cui sto scrivendo l’articolo la campagna, a meno di 12 ore dal lancio, si appresta a raggiungere i 5 milioni di dollari. Come sempre chi arriva prima spende meno e, al momento, potete acquistare un Pebble Core a 69$ (anzichè i 99$ previsti per il lancio sul mercato), un Pebble 2 a 99$ (anzichè 129$) o un Pebble Time 2 a 169$ (anzichè 199$). E siccome l’unico modo per non cadere in tentazione è cedervi io, da lungo tempo alla disperata ricerca di un wearable che mi permetta di ascoltare le mie playlist senza dover portare con me l’iPhone, ho già ordinato il mio Pebble Core.

LICKI Brush – Lick Your Cat

“Hai mai desiderato leccare il tuo gatto? Ora puoi. […] Utilizzando LICKI regolarmente svilupperai un rapporto ancora più intimo con il tuo gatto, un po’ come la gatta mamma con i suoi cuccioli.”

Difficile aggiungere altro alle parole con cui si presenta LICKI Brush, un accessorio in silicone che, stringendone un’estremità tra i denti, ti permetterà di coccolare in modo alquanto inusuale il tuo gatto.

Non ne ho mai posseduto uno (di gatti, si intende) e anche per questo forse non riesco ad immaginare quali desideri più o meno perversi possano nascondersi nella psiche di chi ne possiede uno, ma ho come la sensazione che leccare il proprio felino domestico non sia in cima alla lista. Eppure gli oltre 13.000$ raccolti in poco più di quattro giorni pare vogliano convincermi del contrario.

Se volete assecondare la follia dell’inventore di LICKI Brush avete ancora un mese di tempo per aiutarlo a raggiungere i 36.500$ richiesti, acquistandolo a 19$. Il vostro gatto ringrazierà, ma più probabilmente sarà per la ciotola di cibo che gli avrete riempito poco prima.

Il telefono smart da casa che agevola anziani e bambini

Uno smart home phone che facilita la vita ai meno avvezzi alla tecnologia, i quali potranno così restare in contatto i propri familiari senza la necessità di possedere un telefonino o senza il bisogno di utilizzare quello altrui. Un device che rende più semplici telefonate e videochiamate agli anziani (basta un tap su uno dei contatti mostrati nella schermata principale per avviare una conversazione) e che allo stesso tempo previene l’utilizzo incauto da parte dei più piccoli di app e browser disponibili sullo smartphone dei propri genitori.

Ily non si limita però alle videochiamate: agli utilizzatori più intraprendenti il device offre la possibilità di creare disegni, inviare messaggi di testo e condividere foto, interagendo sempre e solo con i contatti autorizzatiIly è integrato anche ad Amazon Alexa per rispondere alle domande curiose che i bambini vorranno fargli. Ovviamente non è necessario che ogni utilizzatore possieda Ily, in quanto è possibile interagire con esso attraverso qualsiasi device Android o iOs compatibile.

Il progetto ha da poco superato 100.000$ ma avete ancora un paio di settimane per sostenere la campagna e acquistarlo a 159$, il 20% in meno del prezzo al dettaglio previsto per il suo lancio. Con 20$, invece, potete accontentarvi di dare il vostro contributo in cambio di una maglietta.

MiniToy 3D Printer: la stampante 3D che permette ai bambini di stamparsi i giochi

Una stampante 3D dal design kid friendly e completa di app che permette ai giovani utilizzatori sia di progettare un giocattolo da zero sia di selezionarne uno già pronto per la stampa da una libreria alimentata dalla community.

MiniToy rappresenta una delle sempre più numerose tecnologie a disposizione di chi desidera offrire ai bambini strumenti che permettano loro non solo di giocare bensì di stimolare allo stesso tempo il pensiero logico nonchè la loro manualità e creatività. Sul mercato MiniToy dovrà affrontare la concorrenza di Mattel, che solo un paio di mesi fa ha annunciato la sua stampante 3D per bambini e che, pare, stamperà anche le Barbie.

La campagna di finanziamento ha da poco superato i 50.000$ richiesti ma c’è tempo fino al 24 Giugno per sostenere il progetto e acquistare una stampante a 299$, lo stesso prezzo della stampante 3D di Mattel. Una competizione, quella tra MiniToy e Mattel, che si giocherà anche sui tempi di spedizione: a Settembre è prevista la spedizione della prima, ad Ottobre la spedizione della seconda (al momento disponibile in pre-order).

Quasi 1 milione di dollari per due zaini antifurto

Bobby non è certo il primo né sarà l’ultimo zaino multitasche, multi-utility e a prova di furto che troveremo su Kickstarter ma la segnalazione è doverosa in quanto si tratta dell’ennesimo progetto di questo tipo che raccoglie finanziamenti importanti. Ad oggi il progetto ha raccolto oltre 300.000$ (contro i 20.000 richiesti) mentre solo pochi giorni fa un altro zaino a prova di furto ha chiuso la propria campagna di finanziamento raccogliendo oltre 650.000$ (contro i 18.000 richiesti).

La campagna, già largamente finanziata, si concluderà Domenica 4 Giugno: fino ad allora sarà possibile acquistare uno zainetto a 40$ anzichè gli 80$ previsti per il lancio sul mercato.