Tech

Smart Wall: vernici elettriche e altre super tecnologie per le pareti del futuro

Videoproiettori interattivi, mega-schermi touchscreen e vernici elettriche: tutto quello che ci vuole per avere lo smart wall dei tuoi sogni!

“Ah, se i muri potessero parlare!” 

Quante volte ti è capitato di dire o sentire questa frase? Ebbene, pare che gli esperti abbiano recepito il messaggio e siano corsi ai ripari. Oggi, infatti, se vogliamo che i nostri muri diventino dei veri e propri smart wall, ovvero strumenti multimediali e interattivi, vivi e capaci di raccontare storie, abbiamo tantissime soluzioni a disposizione.

Vediamone alcune!

Videoproiettori interattivi

smart wall

Sono l’evoluzione dei normali videoproiettori. Ce ne sono di diversi tipi, ma il principio di base è quello di unire alla semplice proiezione luminosa un rilevatore di movimento e prossimità (tipo il kinect, per intenderci), che permetta al dispositivo di riconoscere i gesti compiuti nel raggio d’azione dell’immagine proiettata e trasformarli in input.

Spesso questi rilevatori sono collegati ad un dispositivo wireless, come una smart pen, per rendere la rilevazione molto più precisa. È la stessa tecnologia che puoi trovare oggi in molte scuole in quella che si chiama L.I.M., ovvero Lavagna Interattiva Multimediale, ormai sempre più diffusa.

Il prezzo di questi videoproiettori si aggira più o meno intorno ai 2000-3000€, il che fa sì che la diffusione per l’utilizzo domestico sia ancora limitata.

Schermi touchscreen

El_Paso_Digital_Wall2

La tecnologia del touchscreen sta diventando sempre più raffinata e si riescono ad avere schermi interattivi sempre più grandi e precisi nel rilevamento del tocco, tanto da poter essere paragonati a degli enormi tablet, con tanto di sistema operativo integrato.

Si parte dalle Smart tv, si procede attraverso i ledwall, si passa per i dispositivi integrati come gli smart desk e si giunge fino avere vere e proprie pareti interattive, gli smart wall, per l’appunto, come questo prodotto da Touchwindow.

touch_wall_banner

Smart paint

Ma c’è anche chi si spinge oltre e riesce a creare delle tecnologie che ci permettono di rendere interattiva una semplice parete di cemento: sto parlando della Touch Board di Bare Conductive, azienda che ha sviluppato il progetto di una electric paint, ovvero una vernice elettroconduttrice capace di raccogliere e trasmettere un input da un capo all’altro di un qualsiasi disegno, tramite il semplice tocco.

Il funzionamento è semplicissimo: si dipinge un’immagine su un muro (ma anche su qualsiasi altro supporto) e in un angolo si collega una piccola scheda arduino, programmabile a piacere (e in dotazione con lo starter kit), che raccoglie l’impulso e lo traduce in quello che più ci piace.

Non ci credi? Guardail video che ti propongo qui sotto.

Evoluzioni sul tema e Super Smart Wall

C’è anche chi riesce a prendere tutte queste tecnologie ed integrarle insieme, con risultati davvero strabilianti.

Questo, ad esempio, è l’Interactive Touch Wall che Dalziel and Pow, azienda esperta in brand and retail design, ha creato in occasione del London Retail Design Expo del 2015.

Lo vorresti in camera tua, vero? 😉