Intervista

Xbox e l’esperienza di gioco: cosa sta cambiando nel mondo del gaming?

Quantum Break, Universal app di Windows 10, development mod: con Paolo Bagnoli, Direttore Divisione Xbox, scopriamo le ultime novità del mondo Microsoft

Eufemia Scannapieco

Digital& Social Media Strategist

Il tempo è il killer più efficiente, prima o poi ci ucciderà tutti.” Così inizia il trailer di Quantum Break, esclusiva di Remedy Entertainment per Xbox One e Pc, lanciato sul mercato questo mercoledì.
Un gioco che fonde azione, effetti scenografici e narrativa, con uno storytelling da film, focalizzato sul concept “Time is Power“: il videogame consente infatti di manipolare il tempo, fermandolo o riavvolgendolo, così da modificare la realtà e impedire alcuni tragici eventi.
Con questo titolo Xbox e Microsoft vanno sempre di più verso una simbiosi tra due piattaforme estremamente distinte, puntando ad nuovo tipo di intrattenimento.
Altre novità riguardanti la console da gioco di casa Microsoft, sono state rivelate al Build 2016, conferenza annuale tenuta dal colosso di Redmond. Ma qual è il futuro del mondo gaming?

In questa intervista, ci rivela alcune novità e curiosità il Direttore Divisione Xbox, Paolo Bagnoli, che in Microsoft lavora nella struttura Consumer Channel Group, guidata da Carlo Carollo, con la responsabilità di definire le strategie marketing di Xbox in Italia.

Ciao Paolo e benvenuto su Ninja Marketing. Partiamo da una domanda semplice: cosa differenzia Xbox dalla concorrenza? 😀

Sicuramente uno dei principali aspetti che caratterizza Xbox è la line-up dei giochi, specialmente quella dell’ultimo anno che ha visto titoli in esclusiva per gli utenti Xbox One come Halo 5, Guardians, Rise of the Tomb Raider, Forza Motorsport 6 e l’ultimo capolavoro di Remedy EntertainmentQuantum Break, disponibile da pochi giorni sul mercato per Xbox One e Windows 10.
Le esclusive per la console Microsoft danno ai nostri consumatori la possibilità di vivere un’esperienza di gioco unica e con una qualità che aumenta nel tempo.

Un altro aspetto fondamentale, unico nel mercato, è la retrocompatibilità dei titoli, ovvero la possibilità di offrire agli utenti di Xbox 360 di ritrovare sempre più dei loro titoli preferiti su Xbox One.
Infine, non possiamo non citare la presenza di Windows 10 su Xbox One: questa non solo offre ai consumatori maggiori potenzialità nell’utilizzo della console ma permette sopratutto una continuità di gioco su più piattaforme.

Da qualche mese Sony sta sviluppando un sistema per trasferire il gaming sui device mobili. Anche Xbox sta puntando l’occhio al mobile gaming?

In generale, l’obiettivo di Microsoft, specialmente con l’introduzione di Windows 10, è quello di offrire ai consumatori la possibilità di vivere le proprie esperienze su più piattaforme. Questo è vero anche per Xbox, perché grazie alle Universal app di Windows 10, gli sviluppatori potranno realizzare con maggiore facilità giochi che possano funzionare in maniera ottimale non solo su console ma anche su PC e dispositivi mobile.
Anche lo store cambierà, diventando un unico store per tutte le piattaforme. Ovviamente, tenendo conto che di per sé l’esperienza è destinata ad essere diversa rispetto a quella su console viste le caratteristiche tecniche del dispositivo.

Quantum Break è stato lanciato in settimana. Questo titolo cambia completamente la concezione del “gioco tradizionale”, ci racconti il perché?

Quantum Break, è l’ultimo capolavoro di Remedy Entertainemt, esclusivo per gli utenti Xbox one e Windows 10. Il gioco, unico nel suo genere, si caratterizza non solo per la sua trama avvincente ed il cast stellare ma anche perché rappresenta il connubio perfetto tra videogioco e telefilm.

In questo titolo l’esperienza di gioco va ben oltre lo sparatutto tradizionale e vede l’utente scoprire una trama fitta di colpi di scena attraverso la manipolazione del tempo. La scelte fatte durante il gioco influenzano infatti  la compenetrazione tra gioco e spettacolo, offrendo al giocatore un’esperienza di intrattenimento assolutamente unica. Ovviamente, la lotta di Jack Joyce, il protagonista del gioco, contro la Monarch Solutions è solo un aspetto della narrativa e man mano che l’adrenalina del gioco cresce, scena dopo scena, emergono drammatici intrecci tra i vari personaggi.
Non va poi sottovalutata la possibilità di provare Quantum Break anche su Windows 10, una scelta strategica per offrire al consumatore la migliore esperienza di gioco possibile, che si tratti di console o PC. Insomma, Quantum Break è sicuramente una bella novità per Xbox One!

In occasione della conferenza Build 2016 di San Francisco, Microsoft ha annunciato una serie di novità anche per il mondo Xbox, sempre più legato a Windows 10. L’Anniversary Update nello specifico arriverà nel corso della prossima estate, gratuitamente, e anche su Xbox One oltre che su PC. Cosa cambierà?

A Build 2016 abbiamo avuto la conferma della volontà di Microsoft di avvicinare sempre di più il mondo console a quello PC, rafforzando il rapporto tra Xbox One e Windows 10: l’Anniversary Update in arrivo quest’estate permetterà di convertire ogni Xbox One in un Dev Kit. Sarà infatti possibile per gli sviluppatori trasformare la propria console in una per lo sviluppo, passando grazie a un semplice tasto, al development mode. Questa nuova funzionalità è destinata a cambiare non solo l’utilizzo della console, ma anche la facilità con la quale gli sviluppatori potranno entrare nell’industria videoludica.

Microsoft conferma così il suo impegno a sostegno del mondo videoludico e l’importanza strategica di Xbox nel garantire la migliore esperienza possibile all’interno dell’ecosistema Windows.

Ringraziamo Paolo per la disponibilità! Non ci resta che testare le ultime novità del mondo Xbox 😀