Tech

Rapide, precise, puntuali: il futuro delle consegne a domicilio della pizza passerà dai Robot?

L'evoluzione della logistica si sta per imbattere anche sul cibo nostrano più conosciuto e forse consumato al mondo: la pizza!

Dopo aver a lungo dibattuto su Amazon e le sue future consegne con i droni il settore delle consegne a domicilio è in continua evoluzione ed è difficile pensare a possibili scenari futuri data la continua evoluzione della tecnologia che va di pari passo alla maggiore esigenza da parte della clientela che pretende consegne rapide, precise e puntuali.

pizza-1150031_1280

Molto interessante sotto questo punto di vista è il progetto della società australiana Domino’s Pizza che sta effettuando le consegne della pizza a domicilio tramite un robot capace di riconoscere segnali stradali, navigare sui marciapiedi tramite il supporto del GPS e (ovviamente) ‘scavalcare’ scomodi ostacoli per arrivare a casa del cliente con un prodotto ancora caldo o freddo a seconda delle esigenze.

DRU, sigla che sta per Domino Robotic Unit, dopo una dura e lunga sperimentazione lungo le strade del Queensland ha ottenuto l’autorizzazione da parte del Ministero dei Trasporti e da qualche mese la società consegna pizze in modo automatico e tradizionale. Il robot, un gioiellino tecnologico, è un frutto della Marathon Robotics ed è una rielaborazione di robot militari riadattati in un contesto civile dove ostacoli o intemperie sono all’ordine del giorno.

maxresdefault

Il mercato australiano, si sa, non può essere un esempio per le consegne a domicilio data la sua vastità; servizi come questo saranno possibili solo per le metropoli densamente abitate come Sydney o Melbourne. Ma se portiamo questa interessante evoluzione al contesto europeo delle città di piccole e medie dimensioni, quali saranno gli scenari futuri? Interessante sarà poi vedere in quanto (poco) tempo prenderà piede questo tipo di servizio negli Stati Uniti, spesso culla delle nuove tendenze e di nuovi modelli di business.

Rispetto alle consegne tradizionali non ci sarà più da pensare alla mancia; o forse, no? 😉

Scritto da

Luca Malvolti

Sono nato nel 1987 in un piccolo paese dell'appennino reggiano (Castelnovo Ne'Monti) e dopo il percorso scolastico presso un istituto professionale elettronico ho intrapreso la ... continua

    Condividi questo articolo


    Segui Luca Malvolti .

    Amiamo ricevere i tuoi commenti a ideas@ninjamarketing.it