Week in Social

Week in Social: dalla mobilitazione social per Bruxelles al compleanno di Twitter

Tutte le novità social della settimana per essere aggiornati durante il ponte pasquale

Siete su treni, pullman in direzione casa dolce casa o in giro per le migliori pasticcerie a comprare uova e tutto ciò che di cioccolatoso (concedetecelo) possa esistere. Fermatevi, perché vi stiamo per offrire degli ottimi spunti di conversazione durante le lunghe sedute di degustazioni pasquali. È venerdì, è Week in social.

Grigia, cupa settimana. Partiamo proprio da qui, da quanto accaduto a Bruxelles lo scorso 22 marzo. La notizia delle esplosioni, dei decessi, e dei dispersi ha riempito, oltre che i nostri pensieri anche le bacheche e i news feed dei nostri account social.

Anche in questo caso, come già successo per l’attentato di Parigi, i vari social network si sono resi protagonisti della diffusione di contenuti e sono scesi in campo in aiuto di famiglie e autorità.

LEGGI ANCHE: Le compagnie telefoniche tagliano i prezzi per sostenere Bruxelles dopo gli attacchi

Se da una parte l’Isis, attraverso la chat Telegram, avrebbe diffuso ai terroristi in Belgio il messaggio di non utilizzare i canali social per le comunicazioni ma solo la crittografia (a rintracciare questo messaggio è stato Michael C. Smith II, un esperto di terrorismo della Kronos Advisory), dall’altra, Facebook, Twitter e Co. si sono prostrati alle esigenze dei cittadini tutti.

week in social

Dal Safety Check di Facebook per rassicurare parenti e amici sulla propria incolumità al live twitting dell’account ufficiale belga per rimanere informati in tempo reale al servizio Now Cards di Google, per avere accesso immediato ai numeri di telefono ufficiali per le emergenze. In testa sempre loro, gli hashtag #PrayforBelgium, #ikwilhelpen e #PorteOuvert.

Facebook

Mentre Mark Zuckerberg per conquistare il mercato cinese fa jogging in piazza Tiananmen, gli utenti di Facebook possono fare sonni tranquilli. Sembra proprio che si stia testando una funzione per avvisarci se qualcuno sta impersonando il nostro account.

Week in social
Di cosa stiamo parlando? Di una funzione che ci permetterà, tramite una notifica, di essere avvisati quando qualcuno sta utilizzando il nostro nome e foto del profilo sulla piattaforma. Il roll out di questa nuova funzione è partito a novembre e per ora copre solo il 75% della popolazione mondiale iscritta al social.

Mentre anche Facebook, così come già fatto da Whatsapp, dice addio al Blackberry – da ora sarà possibile accedervi solo da interfaccia web e non più con l’applicazione – gli utenti amanti delle foto potranno caricare i propri scatti in formato HD. Facebook lancia così l’ennesimo aggiornamento in ottica user friendly.

Twitter

Tempo di festeggiamenti in casa Twitter. Jack Dorsey, il papà del microblogging, ha soffiato sulle prime dieci candeline. Era infatti il 21 marzo del 2006, quando lo stesso Dorsey in 140 caratteri annunciava la nascita della sua creatura. Twitter di strada ne ha fatta tanta, alti e bassi ma di una cosa siamo sicuri, i 140 caratteri non muteranno. Per ora.

week in social
LEGGI ANCHE: 10 anni di Twitter in 10 tweet

Numeri da capogiro, quelli di Twitter. Sulla piattaforma vengono scambiati 500 milioni di tweet al giorno e 200 miliardi di tweet all’anno. L’utente con più follower al mondo è Katy Perry mentre quello più menzionato al mondo è Justin Bieber.

Il cinguettio più retwittato di sempre è il selfie di Ellen DeGeneres alla Notte degli Oscar 2014 (oltre 3.340.000 di volte). Infine, l’evento record per numero di tweet al minuto è stata la Finale del Campionato Mondiale del 2014 (618.725 tweet al minuto). In Italia il profilo più seguito è quello di Valentino Rossi (oltre 4 milioni di follower).

week in social

Instagram

Instagram è amatissimo, non esserci è impensabile e se qualche anno fa qualcuno ci avesse detto che anche il Papa avrebbe avuto un suo account forse gli avremmo riso in faccia. Fermi tutti, il Papa è su Instagram. L’account di Francesco, @Franciscus, è stato inaugurato il 19 marzo scorso, e ha già ottenuto diverse migliaia di follower.

Ma questa non è l’unica novità. Dopo l’addio all’ordine cronologico delle immagini, ora visualizzate per rilevanza, Instagram rende disponibili le notifiche via web. Sarà infatti possibile consultare le notifiche del nostro account semplicemente premendo il bottone a forma di cuore dentro la nuvoletta in alto a destra nella nostra schermata.

La versione web di Instagram presenta le medesime feature della versione per Android, iOS e Windows 10 Mobile.

week in social

Come promesso, tante novità e argomenti di cui discutere. Vi aspettiamo alla prossima week in social!