Tech

GIF, wearable, app, digital kit, social integration: 5 progetti tech da supportare su Kickstarter

Dal wearable device che monitora la salute dei neonati alla spilla che ti permette di indossare una GIF animata, ecco le 5 campagne più cool in scadenza nei prossimi giorni

A noi ninja capita sempre più spesso di navigare tra le pagine di Kickstarter alla ricerca di ispirazione, per questo abbiamo ritenuto opportuno lanciare un appuntamento periodico nel quale segnalarti le 5 campagne più cool in scadenza nelle quali ci imbattiamo, dandoti così la possibilità di scoprire per primo alcune tecnologie che in futuro potrebbero fare parte della nostra quotidianità.

Ecco di seguito i progetti che ho scelto per questa prima puntata. Se ne ho dimenticato qualcuno degno di nota twittami (@sghedo / @NinjaTechStyle) e chissà che non possa trovare spazio la prossima puntata: tra le tante campagne lanciate ogni settimana su Kickstarter il tuo contributo risulterà fondamentale nel non perdere la prossima next big thing, che si tratti di un progetto altamente innovativo o estremamente folle!

Stimola il pensiero logico e algoritmico dei bambini con Cubetto

Da CoderDojo (nato dalla Fondazione Lego e ormai esportato in tutto il mondo grazie all’impegno di moltissimi volontari) ai FabLab (per i quali il Ministero dell’Istruzione ha stanziato pochi giorni fa 28 milioni di Euro per portarli nelle scuole di tutto il Paese), il modello didattico sta cambiando. Cubetto va proprio in questa direzione, stimolando il pensiero logico e algoritmico dei bambini, ponendoli di fronte alla risoluzione di problemi e stimolando la loro creatività.

Il kit è composto da un piccolo robot di legno (Cubetto, appunto) che il bambino dovrà far muovere inserendo dei mattoncini (“avanti”, “gira a destra”, “gira a sinistra”, “funzione”) in una console di comando. Il kit dispone anche di mappe (tra cui quella del Sistema Solare e quella dell’Antico Egitto) sui quali disegnare i percorsi di CubettoCubetto è già in uso (tra gli altri) in molte scuole, biblioteche e centri di innovazione, e un suo prototipo è stato addirittura esposto al MoMa di New York in occasione dell’allestimento di una vetrina speciale dedicata alla tecnologia.

Il progetto ha già raccolto oltre 600.000$ (contro i 100.000$ richiesti) e la campagna di finanziamento si concluderà Giovedì 7 Aprile. Puoi acquistarlo per 195$ o, se preferisci sostenerlo con una cifra più contenuta, puoi acquistare la maglietta per 25$ (come ho fatto io).

Indossa una GIF grazie a Pins Collective

Gli ultimi mesi sono stati dominati dalle GIF, che stanno vivendo un momento di assoluta popolarità. Ad oggi puoi twittarle, postarle su Facebook e inviarle ad un tuo match su Tinder, ma presto grazie a Pins Collective potrai anche indossarle.

Grazie all’app dedicata potrai creare una GIF, caricarla sulla spilla che indossi e condividerla con gli altri utenti della community, tra i quali sono stati assoldati alcuni creativi che hanno già contribuito al progetto con decine di GIF pronte da indossare (le trovi raccolte sul profilo Instagram di Pins Collective). Un’interessante opportunità per marketer, artisti e brand: i fondatori stanno lavorando infatti anche ad un SDK che permetterà di sviluppare app dedicate.

Il progetto ha raccolto quasi 90.000$ e la campagna di finanziamento si concluderà Giovedì 31 Marzo. Fino ad allora potrai acquistare una spilla per 64$ (il prezzo al dettaglio sarà di 99$, a mio parere un po’ alto).

Mighty, un lettore MP3 per gli Spotify-dipendenti

Lo scrittore Kurt Vonnegut raccontava di un suo preside:

famoso per aver detto che, ogni volta che gli veniva la voglia di fare attività fisica, si sdraiava finchè non gli passava.

Io, per continuare a rimandare il giorno in cui inizierò finalmente a fare running e ‘buttare giù’ qualche chilo, mi ripeto sempre la stessa cosa: “È noioso! Non posso nemmeno ascoltare le mie playlist su Spotify perchè l’iPhone è troppo grande, l’iPod costa troppo e lo Shuffle non ha le App!”.

A quanto pare il momento di andare a comprare le scarpe da running è finalmente (?) arrivato, perchè Mighty pare voglia risolvere esattamente questo problema. È tutto estremamente semplice: basta scaricarsi l’app, associare il device via bluetooth, loggarsi su Spotify e infine selezionare le canzoni e le playlist da sincronizzare. Non rimarrà fare altro che indossare i pantaloncini da corsa e ricordare di mettere in tasca le chiavi di casa.

Il progetto ha già superato i 250.000$ dollari richiesti ma la campagna di finanziamento si concluderà domani mattina alle 8, quindi sei ancora in tempo per acquistarlo a 79$. Con 10$, invece, puoi costringere uno dei fondatori a registrare un video in cui balla una canzone a tua scelta.

Monitora la salute del tuo bambino con allb

Per un genitore lasciare il proprio bimbo nelle mani di una babysitter è sempre un momento molto delicato, per non parlare di quando l’ansia cresce a livelli d’allarme nell’affidarlo al marito proprio il giorno in cui c’è il derby in tv.

allb è un piccolo device che si attacca ai pantaloni del neonato e che registra la temperatura del bambino, il suo sonno, e la frequenza respiratoria. allb fa coppia con un’app che oltre ad inviare notifiche in tempo reale ai genitori permettere di analizzare i dati storici e chattare con gli altri membri della famiglia.

Quali notifiche attendersi da allb? Ecco alcuni esempi:

  • La respirazione di Francesca è anomala. Fai un controllo e consulta un pediatra.
  • Francesca ha dormito meno del solito oggi. Oggi sarà più brontolona del solito.
  • Francesca dorme più della media dei bambini della sua età.
  • Francesca ha seri problemi di respirazione ora! Valuta la possibilità di portarla all’ospedale per un controllo.
  • La temperatura di Francesca è più alta/bassa del solito. Controlla la temperatura del bimbo e quella della stanza.

Un pizzico di preoccupazione alla ricezione di ogni notifica è un prezzo da pagare tutto sommato contenuto in cambio della possibilità di avere maggiormente sotto controllo la salute del proprio bambino.

Anche in questo caso il progetto ha già ottenuto il finanziamento desiderato ma la campagna si concluderà Venerdì 25 Marzo: sei ancora in tempo per acquistarlo a 109$ (40$ in meno del prezzo al dettaglio).

Con Rocketbook Wave digitalizzi i tuoi appunti e li cancelli nel microonde

Rocketbook Wave è un kit composto da un block notes, una penna e (tanto per cambiare) un’app.

Prendi i tuoi appunti sul block notes utilizzando la penna a corredo e, quando sei finalmente pronto per digitalizzare le tue note, fotografali utilizzando l’apposita app. App che oltre ad ottimizzare i tratti della penna (caratteristica che piacerà molto a chi disegna e a chi sfrutta tecniche di business sketching), eseguirà un compito assegnato mediante una delle 7 icone presenti nel pie’ di pagina. Ad esempio potrai automaticamente caricare una pagina in una specifica cartella di Google Drive contrassegnando l’icona a forma di stella o inviarla via email contrassegnando quella a forma di fiore (e così via per tutte le app integrate: Google Drive, Evernote, Dropbox, Microsoft OneNote, Apple Cloud, Slack).

Quando avrai finito le pagine del tuo block notes non preoccuparti di acquistarne uno nuovo: ti basterà lasciarlo un paio di minuti nel microonde per cancellare tutti i tuoi appunti e ricominciare da zero.

Rocketbook Wave ha raccolto ad oggi quasi 450.000$ (contro i 20.000$ desiderati). La campagna di finanziamento si concluderà Sabato 2 Aprile e fino ad allora potrai acquistare un block notes e una penna per soli 27$.

Scritto da

Daniele Sghedoni

Fin da quando il mio sogno di lavorare in discografia divenne realtà e i siti erano “ottimizzati per la risoluzione 800x600” mi occupo di web e nuove tecnologie ... continua

    Condividi questo articolo


    Segui Daniele Sghedoni .

    Amiamo ricevere i tuoi commenti a ideas@ninjamarketing.it