Eventi

Art Night Out: il 18 marzo Milano è tutta una galleria d’arte a portata di smartphone

In oltre 80 location sparse in città eventi live, contest ed installazioni degli artisti emergenti

Alessio Sarnelli

Editor, Copywriter e Community Manager

Che succede quando una città è ricca di verve artistica e culturale e voglio rendere sistema quel fuoco sacro e portarlo alla ribalta?

Milano da sempre ha una sua naturale proiezione verso il design innovativo, è culla di cultura pop e sede naturale per artisti, affermati o di strada, da ogni parte del mondo. Una città  quindi da osservare attraverso lenti sempre diverse che connotano un luogo rispetto ai nostri interessi.

Rendere quel percorso culturale visibile a tutti ed accessibile in termini economici, anche a chi per abitudine frequenta luoghi diversi, è una sfida impegnativa in cui anche il digital può giocare un ruolo determinante.

10296020_1012532045461017_8252317101015252218_o

Per questo Warsteiner, storico birrificio tedesco, da anni si fa promotore di un’iniziativa denominata Affordable Art Fair, una manifestazione che ha come missione dichiarata aprire l’arte ad un pubblico più ampio possibile e che avrà il suo culmine nell’evento Art Night Out, la sera del 18 marzo.

Art Night Out: un percorso artistico mappa in mano

Art Night Out è una vera e propria visita itinerante tra oltre 80 siti scelti in città. Chi vuole può iscriversi alla manifestazione e seguire il percorso scelto interfacciandosi quindi con l’evento in una maniera tradizionale, con Ivan Tresoldi, poeta e street artist milanese, che farà da gran cerimoniere e da guida tra le varie installazioni.

Ma ci sarà una seconda modalità di partecipazione:  sarà possibile scaricare l’app ufficiale (disponibile sia per iOs che Android) dalla quale consultare tutte le sedi che prendono parte all’iniziativa, vederle collocate sulla mappa di Milano e definire di conseguenza il proprio percorso.

Art Night Out

Gli itinerari creativi che si verranno a creare potranno essere condivisi sui canali social della manifestazione e contribuiranno a creare una una pluralità di racconti in cui ogni galleria, ogni artista ed ogni opera, potrà essere considerato un elemento comune a costruzione di una rete collettiva.

Il tour che avrà luogo dalle ore diciannove sino alla mezzanotte fonda la sua essenza sulla capacità di creare connessioni su due piani:

  1. quello tematico: la creazione un percorso coerente che leghi tutte le gallerie d’arte presenti sul territorio accendendo i riflettori e facendole diventare stazioni d’interesse.
  2. il rapporto offline ed online: attraverso l’applicazione e la promozione all’interno dei social, i meccanismi di partecipazione vengono allargati e la definizione di percorso artistico trascende l’esperienza diretta del luogo fisico manifestandosi come esperienza digitale.

Il circuito messo in atto da Art Night Out si fonda sulla capacità di far uscire da quella zona grigia e sommersa quei luoghi altrimenti “inaccessibili” lasciando però totale libertà di scelta rispetto alla costruzione di un percorso tematico.