Facebook

Come creare il tuo primo Facebook Canvas

Tutto quello che devi sapere per incominciare a sfruttare il nuovo formato adv mobile, e i brand che hanno già iniziato ad usarlo

Impara le strategie e gli strumenti per il social media management. Scopri il Corso in Social Media Marketing, Formula Online + Aula pratica (opzionale) a Milano di Ninja Academy.

Li avevano annunciati a settembre e ora sono arrivati: Facebook ha introdotto un nuovo formato per la pubblicazione di post organici e inserzioni pubblicitarie, i Canvas. Un’esperienza definita immersive perché quando l’utente clicca sul contenuto – che apparentemente sembra un link, con anteprima e didascalia – il post si apre su tutto lo schermo, lasciando la libertà di navigare fra video e foto come se fosse la pagina di un sito. La differenza però è che i canvas sono decisamente più veloci nel caricare e permettono una navigazione coinvolgente offrendo diversi tipi di contenuti multimediali con cui interagire.

Schermata 2016-03-08 alle 10.22.43

Ogni canvas infatti può contenere uno o più formati. Vediamoli nel dettaglio:

  • L’ intestazione che rimane fissa sulla parte superiore del canvas e deve avere come altezza e larghezza massima 66 x 882 pixel;
  • Blocco di testo da 500 caratteri massimo con opzioni di base per l’editing;
  • Il pulsante con il link al sito web;
  • Il carosello che può contenere fino a 10 immagini, tutte obbligatoriamente delle stesse dimensioni e meno di 1080 x 1920 pixel;
  • L’insieme dei prodotti fino a 40, collegato al catalogo prodotti precedentemente configurato nella pagina Facebook;
  • Uno o più video con risoluzione minima di 720 pixel, che in totale non possono superare i due minuti per ogni canvas. Il video sarà visualizzato sempre in formato verticale per avere la stessa forma sia su tablet che su smartphone, perciò se dovessi caricarne uno in formato verticale questo verrà poi ristretto e presenterà delle barre nere ai lati.

Le foto però sono il vero punto di forza nel coinvolgimento dell’utente, perché oltre alla classica modalità statica ci sono altre due opzioni di visualizzazione che ci permettono di interagire con il contenuto, ovvero:

  • Tocca per espandere, che consente di adattare l’immagine alla larghezza dello schermo e permette a chi la visualizza di ingrandirla o ridurla alle dimensioni originali semplicemente poggiando e usando le dita sullo schermo. Per ottenere questo effetto è necessario caricare immagini superiori a 1920 pixel e selezionare l’opzione di visualizzazione adatta alla larghezza;
  • Inclina per la visualizzazione panoramica che consente di adattare subito l’immagine all’altezza dello schermo di chi la visualizza e permette di vedere le parti dell’immagine che vanno oltre la larghezza dello schermo ruotando il dispositivo verso sinistra o destra. Per ottenere questo effetto è necessario caricare immagini superiori a 1080 pixel e selezionare l’opzione di visualizzazione adatta all’altezza.

netflix canva

Come creare un canvas

Per creare un canvas basta accedere al pannello strumenti di pubblicazione, dove troverai l’opzione disponibile in basso dopo la libreria moduli. Una volta inseriti i contenuti del canvas puoi scegliere se salvarlo come bozza o come unità completa: verrà salvato nel pannello strumenti, pronto per diventare un post della pagina. Il canvas pubblicato non sarà visibile da desktop, perciò se vorrai modificare il post pubblicato potrai farlo solo attraverso l’applicazione pagine di Facebook, da mobile.

introduzione-ai-facebook-canvas

Vuoi utilizzarlo come inserzione? Innanzitutto deve contenere almeno una foto o un video e rispettare la regola del 20% del testo rispetto all’immagine. Poi dal pannello strumenti pubblicazioni clicca sul canvas completato e incolla il link: le uniche campagne in cui è possibile utilizzarlo sono con obiettivo click o conversioni sul sito web. Una volta selezionato uno di questi due obiettivi poi dovrai incollare il link del canvas e infine selezionare il formato immagine o video nella sezione crea un’inserzione.

Schermata 2016-03-02 alle 19.20.50

Per una fruizione ottimale le caratteristiche dei contenuti sono:

  • Proporzioni delle immagini: 1.9:1
  • Dimensione consigliata delle immagini 1200 x 628 pixel
  • Testo massimo 90 caratteri perché poi viene tagliato nell’anteprima
  • Titolo massimo 45 caratteri

La possibilità di utilizzare i canvas come inserzione però non è ancora attiva per tutti gli account, se vuoi richiedere di usarli in anteprima compila questo modulo. Nel frattempo possiamo prendere l’ispirazione da alcuni grandi brand che hanno iniziato a usare i canvas nelle loro inserzioni: l’operatore di crociere Carnival sfrutta la possibilità di ruotare le foto offrendo agli utenti uno sguardo grandangolare sulle lussureggianti spiagge del Grand Turk. Si intuisce come l’esperienza sia stata progettata per guidare l’utente, suggerendogli di inclinare il cellulare per scoprirne di più.

 

LEGGI ANCHE Bacardi: annunci “immersive” per coinvolgere i Millenial

La grande forza dei canvas è sicuramente la capacità di raccontare storie complesse con una serie infinita di combinazioni fra i formati e modalità di visualizzazione. Ad esempio BMW regala un’anteprima della sua nuova serie 7 utilizzando perlopiù foto ma con diverse opzioni di visualizzazione.

Anche Wendy’s ha fatto largo uso di foto ma sfruttando invece la combinazione tra dimensione verticale e orizzontale:

I canvas si presentano dunque come delle esperienze native che però difficilmente potrebbero trovare spazio in strategie non focalizzate sul mobile: il costo di produzione di questi formati è particolarmente elevato, ed esclude tutte le connessioni che navigano da desktop.

Se hai già provato i canvas, raccontaci la tua esperienza sulla nostra fan page di Facebook!