Startup

Cosa dicono le startup italiane scelte da Facebook per FbStart

5 startup provenienti da Luiss Enlabs: ecco i partecipanti a FbStart, il nuovo modo per imparare ad usare Facebook al meglio

Facebook dà la possibilità a cinque startup italiane di lavorare a stretto contatto con il suo team per apprendere tutti i segreti e le regole per impiegare lo strumento  dei social in modo davvero performante, unsandoli come una vera leva di marketing in grado di migliorare il proprio posizionamento social.

Il programma si chiama FbStart e ha distribuito circa 100 milioni a 3800 startup partecipanti, fornendo una marcia in più alle startup selezionate: una formazione qualificata su come usare al meglio lo strumento Facebook e, dall’altro lato, consentire a Zuckerberg di capire meglio le necessità di chi lo utilizza per promuovere un business.

La prima edizione italiana è ufficialmente iniziata e vede come partner Luiss Enlabs, da cui provengono le  startup selezionate.

Aziende giovani e social saranno protagoniste di eventi di formazione personalizzati e potranno confrontarsi con il team di Facebook per ottenere traguardi mai visti attraverso la creazione di una strategia social efficace.
Abbiamo voluto chiedere ad ognuna delle startup come immaginano di integrare Facebook nel loro business, oltre a qualche anticipazione sulle loro aspettative per il futuro.

Nextwin, le scommesse ai tempi dei social

nextwin-FbStart

Nextwin: la passione per le scommesse sportive accompagnata dalla condivisione dei risultati per un business tutto share; in questo scenario dove si colloca Facebook con i suoi tools?

La novità di Nextwin è che grazie ad una community di appassionati è possibile imparare dai più bravi e grazie ad un avanzato sistema di statistiche tenere sempre sotto controllo le proprie performance.

L’obiettivo dell’utente non è vincere soldi, ma giocare avendo come unico scopo il divertimento, quindi, l’utente, un po’ come succede sui social, vuole mettersi in gioco e dimostrare agli altri semplicemente di essere il più bravo.
In questo contesto la condivisione da parte degli utenti è fondamentale, infatti per dimostrare sia alla community sia ai loro amici le proprie qualità, gli utenti possono condividere le proprie fantaschedine direttamente nel proprio profilo Facebook ed ottenere sempre più nextcoins condividendo la propria giocata ogni volta che la compiono.

Inoltre premiamo gli utenti che decidono di invitare altri amici a giocare sulla piattaforma utilizzando tutti i tool che mette a disposizione Facebook per gli in-app invites. Gli utenti possono utilizzare il fb login per iscriversi alla piattaforma e trovare più rapidamente gli amici già iscritti per sfidarli utilizzando le nostre sfide One-to-One.
Ultimo ma non meno importante è il tool che Facebook mette a disposizione per gli analytics: FB Analytics che ci permette di monitorare al meglio l’utilizzo della nostra app.

Quando vi hanno comunicato di essere “dentro” come avete reagito? Ora che siete partecipanti a tutti gli effetti, cosa vi aspettate da FbStart?

È stato un grande onore essere selezionati e per noi è stata un’ulteriore iniezione di stima oltre che un riconoscimento per i grandi risultati ottenuti lo scorso anno.

Siamo stati nominati tra le migliori 100 startup del 2015 agli Open Summit di Milano e siamo stati selezionati per partecipare alla finale dell’evento dedicato alle startup degli “Sportel di Monaco”, un’importante rassegna europea sulle aziende che operano nel mondo dello sport.

Ora ci aspettiamo un supporto ulteriore da parte di Facebook per scalare sempre più rapidamente anche a livello internazionale (in Inghilterra siamo già presenti in beta) e magari avere la possibilità scoprire in anteprima i nuovi strumenti messi a disposizione da Facebook già probabilmente attivi in altri paesi.

Alessandro Salvati, Chief Executive Officer & Founder

Whoosnap, fotografo per un giorno

whoosnap - FbStart

Diventare fotografi per un giorno e vendere le proprie foto ad altri utenti, come si sposa questa mission di “condivisione a pagamento” con la gratuità di Facebook?

Whoosnap permette di richiedere foto in tempo reale di un luogo o di un evento di proprio interesse direttamente alle persone che sono presenti in quel luogo, in cambio di una ricompensa economica.

Aziende editoriali, agenzie di comunicazione e singoli utenti sono sempre alla ricerca di foto nuove ed uniche. Certo, Facebook è una delle più grandi piattaforme al mondo per la condivisione di foto, ma queste non possono essere utilizzate per scopi editoriali o commerciali, quelle richieste con Whoosnap invece si.
Quanto alla gratuità della piattaforma, anche Whoosnap è gratuita per gli utenti e per le aziende. A pagamento sono i contenuti e il servizio Richiesta. Acquistando i contenuti si acquisiscono anche i diritti di utilizzo e si riconosce una ricompensa all’utente, mentre acquistando una richiesta si potrà avere a propria disposizione una community pronta a soddisfare la propria esigenza di foto.

Ma anche Facebook ha dei servizi a pagamento come la piattaforma di advertising.
Ciò che sicuramente ci accomuna è che in entrambe le realtà le foto hanno avuto, ed hanno, un ruolo centrale.

Come immaginate Whoosnap dopo il percorso di FbStart? Che opportunità rappresenta per voi?

Siamo sicuri che FbStart, rappresenti una grande opportunità per la nostra azienda, non solo per i servizi che ci sono stati messi a disposizione e che avranno un effetto positivo sul nostro business, ma soprattutto per la straordinaria opportunità formativa che ci è stata data. Ricevere feedback e assistenza dal team di Facebook, non è cosa da poco. Siamo onorati dell’opportunità che ci è stata data.

Enrico Scianaro, CEO e founder di Whoosnap

Tutored, studenti di sharing economy

Tutored-FbStart

400 mila visitatori per il portale di cultura condivisa, per voi Facebook che utilità porta con sé? Un obiettivo di incremento di visite ed utenti o uno strumento di marketing?

Facebook è uno dei maggiori strumenti che utilizziamo per fare marketing. Utilizziamo la nostra fan page di Tutored in più paesi, ad oggi in Italia, Uk, Germania e Spagna per interagire con il nostro target di utenti. Siamo molto focus nel migliorare le nostre metriche in termini di fan ed engagement.

Cosa vi aspettate da questa esperienza in FbStart?

Siamo molto contenti di far parte delle startup selezionate per il programma FbStart. Ogni giorno ci poniamo tantissime domande su come poter migliorare i nostri costi di conversione e un supporto  diretto all’interno di questo programma ci aiuterà a scalare più velocemente il nostro mercato di riferimento nei Paesi che abbiamo puntato.

Gabriele Giugliano, CEO & Co-Founder

LEGGI ANCHE: Intervista a Luigi Capello, fondatore di Enlabs: il primo incubatore open d’Italia

Karaoke One, dillo con una canzone

Karaoke One- FbStart

Spotify e YouTube, in cosa si differenzia Karaoke One, in veste di strumento per la condivisione musicale?

Karaoke One è il social network per chi ama cantare. Uno spazio online e accessibile da qualsiasi dispositivo “smart” (pc, tablet, smartphone, Xbox One e smart tv) dove poter diventare una star, raccogliere fan e followers, scalare le classifiche, divertirsi con gli amici o semplicemente vedere e ascoltare gli altri cantare.

Facebook e lavorare con il team di Zuckerberg cosa rappresenta per voi?

FbStart è molto più che l’impiego del canale di condivisione per antonomasia. Un contatto diretto con Facebook e le persone dietro Facebook. Accessi riservati con il loro network di partners (per avere un elenco dei perks basta visitare la pagina fbstart.com) che per una startup si traducono in opportunità di business incredibili. Aver raggiunto questo traguardo ci permetterà anche di ricevere i giusti consigli per continuare a crescere utilizzando i loro strumenti di social media marketing.

Antonio Vecchio, CEO & Co-Founder

Verticomics, i fumetti digitali a portata di smartphone

VERTICOMICS - FbStart

Sul web si trovano moltissimi contenuti gratuiti a cui attingere, perché voi di Verticomics avete scelto la formula pay? Non pensate che l’opzione free vi metta in ombra?

Verticomics fornisce contenuti free, ogni giorno regaliamo ai nostri utenti un fumetto digitale completo. Invece i lettori più esigenti che desiderano letture più corpose possono visitare il nostro store (all’interno dell’app o a questo indirizzo https://store. verticomics.com/products ) e acquistare contenuti premium, i quali sono adattamenti digitali dei fumetti più venduti in libreria ed edicola, come ZEROCALCARE o Saga.

Qual è il vostro obiettivo con FbStart?

L’obiettivo di FbStart è quello di migliorare il rapporto tra la nostra azienda e i suoi potenziali clienti, certamente siamo attenti al numero di utenti e downloads, ma collaborare con Facebook significa abbracciare la loro visione, gli utenti sono esseri umani che vivono e amano, vanno trattati come meritano: nel miglior modo possibile.

Mirko Oliveri, CEO & Founder 

Una cosa è chiara: FbStart è un’opportunità concreta e unica per le startup selezionate di imparare ad usare Facebook al meglio.

In bocca al lupo ragazzi!