Tech

Luxottica e Intel: ecco Radar Pace, gli smart glasses per allenarsi

Può un occhiale essere così "smart" da poter fare da coach virtuale? Ecco la novità wearable per il fitness

Correre e allenarsi con l’aiuto di un coach a portata… di occhi. Sarebbe bellissimo, e potrebbe rientrare presto nella tua quotidianità grazie ad una collaborazione tra Luxottica ed Intel. Il progetto degli smart glasses dedicati a chi si allena e chiamato Radar Pace è stato presentato a Las Vegas durante il CES 2016, e promette di rendere il training sportivo efficiente e performante grazie alle numerose feature incluse, che andremo ad analizzare insieme. Pronti, attenti… Via!

Radar Pace: cosa sono e come funzionano?

Un paio di occhiali “intelligenti”, in grado di fornire le informazioni necessarie in quel momento e di allenare sono sicuramente un sogno per molti sportivi: il progetto mostrato in Nevada è nato all’interno dei laboratori californiani di Oakley, brand dedicato a sport e lifestyle di Luxottica, che ha lavorato con Intel per creare questi “coach” virtuali, da indossare e comandare vocalmente. Brian Krzanich, ceo di Intel, ha presentato gli occhiali Radar Pace nel corso del suo keynote, tenutosi durante il più importante convegno dedicato all’innovazione, attraverso una demo dove Craig Alexander, tre volte campione mondiale di Iron Man, ha posto dei quesiti al proprio wearable: “Qual è il mio programma di allenamento oggi?”, “Qual è il mio passo medio?”.

Sfruttando un paio di auricolari collegati all’occhiale i Radar Pace hanno risposto alle sue domande, spronando l’atleta e costringendolo a fare di più (già, come un vero e proprio personal trainer!). Il device promette risposte personalizzate, ottenute grazie ai sensori di cui è dotato ed elaborate attraverso l’esperienza: i Radar Pace sono in grado di apprendere, memorizzando l’attività di allenamento del proprio utilizzatore, diventando così molto simili a dei coach virtuale. Ancora i dettagli a disposizione sono pochi, ma è probabile che Intel Curie, il microcomputer di Intel dotato di processore, accelerometro e bluetooth, possa essere integrato all’interno degli occhiali.

Leggi anche: Google Glass: dove eravamo rimasti? Arriva Project Aura

Radar Pace - CES 2016

No, non sono i nuovi Google Glass

È quasi impossibile non fare paragoni con il prodotto Google, caratterizzato da una scarsa dose di fortuna e da un design piuttosto eccentrico. Seppur non sia ancora dato sapere se l’aspetto definitivo del prodotto corrisponderà o meno a quello del prototipo presentato durante il CES, Radar Pace riprende l’aspetto di alcuni occhiali Oakley, dedicati appunto a chi fa sport. Inoltre, il fatto di essere dedicati soprattutto a runner e ciclisti allontana ancora di più gli smart-occhiali di Luxottica da quelli di Google, nonostante entrambi i prodotti vantino la partecipazione di Intel. Intel sta infatti investendo molto nel settore del wearable computing, e sta spostando sempre di più il proprio focus su prodotti come occhiali, orologi, abiti, robot e droni, come ha spiegato in una nota:

Intel Corporation ha mostrato oggi la grande potenza della tecnologia, in grado di offrire nuove straordinarie esperienze in ogni aspetto della nostra vita quotidiana. Dalla digitalizzazione dello sport ai progressi nel campo della salute e del wellness, fino a liberare la creatività umana attraverso la musica, l’arte, la robotica e le invenzioni.

Non sono ancora noti prezzo o data di release, ma si suppone che gli occhiali Radar Pace possano fare il proprio ingresso sul mercato già nella seconda parte del 2016. Intanto però, puoi iniziare con il riscaldamento… 😉