Tech

Heatmap algorithm: sei sicuro che le tue immagini digitali siano davvero efficaci?

Da oggi esiste un algoritmo che ti aiuta ad analizzare l'efficacia delle tue immagini digitali. Leggi l'articolo per saperne di più!

Quante volte ti sei trovato ad impazzire cercando di selezionare le immagini migliori per un post, per una presentazione o addirittura per la creazione di un logotipo?

E come darti torto! Le immagini hanno un importantissimo valore comunicativo, nonché il potere di trasmettere molto più velocemente un messaggio rispetto ai contenuti testuali.

Ecco perché il team (CSAIL) ha pensato di creare un algoritmo capace di analizzare l’effettivo grado di memorabilità di un’immagine.

Che cos’è e come funziona l’heatmap algorithm? 

Questo algoritmo utilizza una tecnica chiamata “deep learning”, la stessa utilizzata da Siri di Apple e da Google per il completamento automatico. Questa tecnica permette di capire la probabilità che qualcuno si ricordi di uno specifico messaggio visivo. I risultati si sono dimostrati il 30% più attendibili rispetto a qualsiasi altra tecnica studiata fino ad oggi.

La CSAIL ha così pubblicato un archivio di 60.000 immagini denominato LaMem, dove ciascuna di queste immagini è accompagnata da dati dettagliati in rapporto al proprio livello di qualità, popolarità e impatto emotivo.

Lo voglio subito!

summer, holidays, vacation and happiness concept - group of friends taking picture with smartphone

Porta pazienza! Il team della CSAIL ha già pensato anche a quelli come te (e come me) che vorrebbero subito sfruttare questa tecnica per aggiungere valore e qualità ai propri contenuti visivi. Per questo motivo ha in programma la creazione di un’applicazione alla portata di tutti che ci permetterà di poter analizzare le proprie immagini prima di essere rese pubbliche.

Leggi anche: come realizzare ottime immagini per i tuoi canali

Oltre ad una soddisfazione personale, questo algoritmo porterà un valido aiuto a tutti gli “addetti ai lavori” e a chi ogni giorno opera nel campo del marketing e della comunicazione. Ma non solo: pensa a quale enorme vantaggio potrebbe avere in altri campi, come il cinema, la fotografia e tutte le arti visive.

In generale uno strumento con la capacità di analizzare un contenuto visivo e fornire dati esatti sull’effettiva validità di questo può contribuire a far fare un salto di qualità al mondo della comunicazione.

Immagina siti web o social network pieni zeppi di fotografie e video di alta qualità, esteticamente belli e carichi di ‘appeal’. Colori e tonalità di ogni genere studiati appositamente per trasmettere emozioni. Immagini create per comunicare, nel vero senso della parola. Un piccolo sogno nel cassetto per chi, come me, lavora da anni nel mondo della preziosissima comunicazione visiva.