Breaking News

IBM ha comprato UStream per 130 milioni di dollari

IBM ha intuito le potenzialità dei servizi cloud e la necessità di ottimi servizi di storage e ha scelto di mettersi in gioco per approdare a un nuovo mercato

Fabio Casciabanca

Editor Business Ninja Marketing

IBM ha comprato Ustream, con l’obiettivo di creare una nuova piattaforma di servizi video in cloud, per una cifra stimata intorno ai 130 milioni di dollari (non confermata ufficialmente da IBM).

La nuova piattaforma video di IBM sarà l’unione delle recenti acquisizioni di UStream e ClearLap e, precedentemente, Cleversafe e Aspera e sarà guidata da Braxton Jarratt, in arrivo proprio da UStream come parte dell’accordo.

Il progetto della nuova piattaforma era già in cantiere, come dimostra la rapida successioni delle acquisizioni.

Una delle cose di cui siamo rimasti colpiti quando sono iniziate le trattative con IBM, è stato il grande piano generale dietro l’acquisizione – ha detto Jarratt – Non era un tentavivo di inglobare un concorrente, era un piano ben congegnato per lo sviluppo dei servizi di video cloud.

ibm compra ustream

IBM  ha comprato UStream e punta ai servizi cloud

IBM ha comprato Ustream perché possa fornire gli elementi necessari e i servizi a tutto tondo che le mancavano per la creazione della piattaforma e lo sviluppo di nuovi modi di distribuzione del video e, sul sito ufficiale, UStream diventa UStream for IBM Cloud.

Questa strategia va valutata certamente in un contesto ampio e non si limita alla realizzazione di “semplice”, per quanto innovativo, servizio di fruizione di contenuti video.

Il quadro generale è diverso: IBM ha intuito le potenzialità dei servizi cloud e della necessità di ottimi servizi di storage e ha scelto di mettersi in gioco per approdare a un nuovo mercato.