Lavoro

Novità su LinkedIn: fai centro sul lavoro con il tuo profilo

Basta con i soliti CV, il segreto per trovare il lavoro dei sogni è avere un profilo aggiornato. Ecco alcuni consigli e novità che rendono tutto più semplice

LinkedIn si sta sempre di più affermando come il social network professionale attraverso il quale chi cerca lavoro, o vuole semplicemente rimanere informato su ciò che succede nel mondo del business, può entrare in contatto con le più importanti aziende mondiali. Magari anche per riuscire a trovare il lavoro dei sogni.

Per massimizzare la tua presenza su LinkedIn è necessario partire con la costruzione di un profilo efficace, una sorta di CV online che mostri le tue migliori caratteristiche. Il segreto è saper sfruttare le ultime novità che il  social network ci ha consegnato: scoprire chi lavora già nell’azienda per la quale ti stai candidando, diversificare le skill, partecipare a gruppi di discussione e utilizzare una chat più informale per le discussioni.

Getta le basi: diversifica la competenze e scegli la foto giusta

LinkedIn news1

Prima di iniziare ad interagire con gli altri utenti LinkedIn è importante che il profilo personale sia ottimizzato, affinchè le skill siano in primo piano ed un recruiter riesca a scovare il vero talento racchiuso in una semplice scheda virtuale.

La prima cosa da fare è dare un occhio alle competenze: è importante, infatti, che siano diversificate e coerenti con ciò che si è in grado di fare, o vicine al settore in cui si vuol intraprendere un percorso lavorativo.

LEGGI ANCHE: 5 tool per aumentare la produttività della tua startup

Una volta sistemate le tue competenze, conferma quelle dei profili all’interno della tua rete di collegamenti. Così facendo dimostrerai agli altri user di essere attivo su LinkedIn, senza tralasciare il fatto che questo è un modo rapido per rimanere in contatto con i tuoi colleghi.

Una volta sistemato il punto “competenze”, metti mano alla foto del profilo che deve essere professionale e comunicativa verso chi la tua scheda su LinkedIn. Che tu voglia oppure no l’immagine conta, quindi è necessario scegliere una foto che trasmetta la miglior impressione possibile. Un consiglio: niente selfie!

Ultimo aspetto, curare il proprio personal brand attraverso l’ottimizzazione delle caratteristiche migliori in evidenza. LinkedIn, una volta creato il tuo profilo, imposterà un header automatico con il tuo lavoro attuale e le esperienze precedenti. Gli esperti consigliano: crea un header che comunichi esattamente quel che fai e cosa vorresti fare da grande, rendendolo insomma il più attrattivo possibile agli occhi di chi ti sta cercando.

Le prime novità: scopri chi lavorerà con te e dai più importanza alle tue skill

LinkedIn news2

Una volta impostato il profilo perfetto è ora di sfruttare al massimo le potenzialità che LinkedIn mette a disposizione dei suoi utenti, partendo dalla possibilità di venire in contatto con chi già lavora per l’azienda per la quale ci si sta candidando, mettendo in luce il più possibile le skill che ti differenziano.

Meet the team è il nuovo strumento che LinkedIn offre a chi sta cercando un lavoro o ha appena iniziato la sua avventura professionale in una nuova azienda e non conosce ancora lo staff. Grazie a questa nuova caratteristica chi sta cercando lavoro può verificare se conosce qualcuno nella nuova azienda e introdursi all’interno del nuovo clima aziendale. Conoscere le persone giuste, però, è importante anche per essere selezionati: l’89% dei selezionatori intervista persone già in contatto con altri lavoratori dell’azienda.

Un ultimo vantaggio: contatta i tuoi potenziali colleghi direttamente, chiedendo informazioni; se conosci il nome dell’interlocutore lo puoi interpellare con discrezione per avere utili notizie sull’azienda e sul ruolo per cui ti candidi.

LEGGI ANCHE: Agenda 2016: tutti i bandi e gli eventi startup da seguire in Italia

LinkedIn skills è il secondo aspetto da curare per farsi scegliere. In questo caso è importante associare alle nostre competenze skill precise e puntuali su ciò che sono le nostre capacità: secondo le ultime tendenze dei reclutatori, ricercare candidati per skill attraverso LinkedIn è all’ordine del giorno, quindi sono un essenziale “to do” per completare e rendere efficace il profilo.

Più interazione: partecipa a gruppi di discussione su LinkedIn e chatta

LinkedIn news3

Interazione sembra essere la parola chiave per descrivere al meglio le novità 2016 di LinkedIn.

La prima forma di discussione si ha grazie ai Gruppi di LinkedIn, il posto migliore in cui confrontarsi con altri utenti riguardo a temi a noi affini. Il consiglio è quello di iscriversi a gruppi interessanti per la tua professionalità o riguardanti temi che ti interessano. Per trovare i gruppi più adatti a te basta digitare nella stringa di ricerca alcune parole chiave ed aderirvi.

Scegli gruppi diversi, sia per soggetti coinvolti che per grandezza, e una volta dentro non fermarti solo ad “ascoltare”. Per farti notare, intervieni nelle discussioni o iniziane una tua su un argomento interessante, sempre stando attento a ciò che è già successo per evitare di essere classificato come superficiale e ripetitivo.

Ultimo, ma non meno importante, il nuovo strumento chat, una vera novità per LinkedIn, sostituisce il più formale strumento di mailing con uno più immediato e decisamente più “social” riuscendo a trasformare le conversazioni business, formali per definizione, in chiacchierate più semplici e informali, con la possibilità di allegare file e foto. A tutti gli effetti in uno strumento di scambio di informazioni nel panorama lavorativo.

LinkedIn e le sue novità puntano a trasformare il business, rendendolo sempre più social e mettendo al centro gli utenti, le loro personalità e interessi: è il momento giusto per farsi notare!