Facebook mobile: un nuovo look per le Notifiche

Con le nuove notifiche Facebook si trasforma in un assistente virtuale

facebook-mobile-cards-1

Facebook non resta mai indietro rispetto ai suoi competitor e trova sempre un modo per aggiornarsi e potenziarsi in tutti i campi della comunicazione digitale: questa volta Mark Zuckerberg e il suo team hanno trovato un modo nuovo per stupire gli utenti.

LEGGI ANCHE: App of the week: 5 nuove app da non perdere

No, non stiamo parlando delle capacità linguistiche di Mark che in questi giorni ha impressionato tutti con il suo discorso in mandarino alla Tsinghua University di Pechino. Parliamo invece dell’ultimo aggiornamento delle applicazioni mobile iOS (iPhone) e Android.

Con un post sul blog ufficiale, infatti, il Product Manager Keith Peiris ha annunciato due cambiamenti importanti della funzione Notifiche delle app: la prima è dal punto di vista della user experience, in quanto le notifiche con l’upgrade saranno raggruppate in schede in stile Google Now; la seconda riguarda il contenuto di queste.

Tutte le informazioni importanti per te

facebook-mobile-cards-2

Le schede in cui saranno organizzate le notifiche comprenderanno infatti non soltanto i compleanni degli amici e gli eventi che li riguardano, ma molto altro: partite sportive del giorno, meteo, programmi tv, news di primo piano e locali, eventi e locali nelle vicinanze e i film proiettati nei cinema di zona.

Facebook ha motivato così la scelta di questo aggiornamento:

“Ogni giorno le persone usano le notifiche per aggiornarsi su ciò che accade ad amici e familiari. Abbiamo accolto le richieste degli utenti che chiedevano di aggiungere informazioni importanti facilmente visibili, in un unico luogo.”

Un sistema di notifiche personalizzabile

facebook-mobile-cards-4

L’utente avrà poi la possibilità di personalizzare la sezione delle notifiche: basterà aggiungere o rimuovere le diverse schede attraverso il menu delle impostazioni. La maggior parte di queste schede funzioneranno grazie alla geolocalizzazione: Facebook in questo modo potrà suggerire all’utente gli eventi e le news che possano davvero essere di suo interesse.

M, l’assistente virtuale di Facebook

In questo modo il social network di Menlo Park si trasforma in un assistente personale intelligente, proprio come Siri per Apple, come Cortana per Microsoft o come Google Now per Big G. Del resto è una svolta a cui Facebook ci sta abituando dallo scorso agosto quando ha lanciato nella città di San Francisco il Beta Test del suo assistente vocale M: si tratta di una funzione integrata all’app Messenger che permette di richiedere prenotazioni nei locali, di fare acquisti e chiedere informazioni.

La novità rispetto ai competitor è che M non è soltanto una serie di logaritmi, ma per alcune richieste si avvale del lavoro di un team di persone in carne e ossa. Per ora si hanno poche notizie del beta testing su M: potete divertirvi a leggere ad esempio le prime impressioni di BuzzFeed sull’assistente vocale di Facebbok.

Purtroppo non dovremo aspettare solo per M ma anche per l’aggiornamento della sezione Notifiche: al momento solo gli utenti statunitensi dotati di iPhone e dispositivi Android potranno utilizzare le nuove funzioni. Non si hanno notizie sull’upgrade nel resto del mondo: speriamo l’attesa non duri a lungo!