Affissioni intelligenti: il nuovo esperimento di MC Saatchi

Un vero e proprio ??approccio darwiniano alla pubblicità? dove solo la creatività più rilevante sopravvive

Massimo Sommella

Editor & Project Manager Ninja Marketing

Immaginate una campagna billboard, posizionata presso una pensilina del bus, i cui elementi principali dell’annuncio mutano rispetto alla reazione suscitata nei passanti.

Scenari futuristici da Cronache marziane?Nuove forme di advertising provenienti da Kepler 452b? No, semplicemente si tratta dell’ultima campagna dell’agenzia creativa M&C Saatchi London per il fake brand Bahio Coffee.

La tecnologia alla base della campagna utilizza un algoritmo “genetico” che valuta l’efficacia dei diversi elementi (copy, layout, fonts e immagine) attraverso il riconoscimento facciale. Una videocamera piazzata sul billboard misura l’efficacia dell’annuncio in tempo reale rispetto alle espressioni dei passanti (felici, tristi o neutrali).

LEGGI ANCHE: Come rendere i brand editori? Il caso Show Reel

Tutti gli elementi che non riescono ad innescare interesse vengono semplicemente eliminati dall’algoritmo a vantaggio di quelli maggiormente apprezzati. Ciò ovviamente prevede un lavoro a monte di produzione delle diverse creatività proposte sul display dell’affissione.

David Cox – CIO @ M&C Saatchi – ci tiene però a rassicurare i pubblicitari di tutto il mondo:

Quest’innovazione rappresenta un territorio nuovo per l’industry poiché per la prima volta un annuncio viene lasciato vivere da solo, sulla base di ciò che funziona, e non su ciò che un singolo individuo crede possa funzionare. Non vogliamo con questo sminuire il ruolo del creativo ma siano consapevoli che la tecnologia avrà sempre un ruolo maggiore in ciò che facciamo.”

L’idea nasce probabilmente dall’esigenza di introdurre all’interno dei tradizionali annunci stampa billboard la possibilità, tipica del performance marketing, di modificare la campagna in tempo reale rispetto alle reazioni del target.

Ad oggi non è stata resa pubblica la struttura specifica dell’algoritmo dietro quest’azione né il budget che tale creatività richiede rispetto ad una campagna tradizionale. Sembrerebbe piuttosto un invito da parte dell’agenzia rivolto ai brand di tutto il mondo a sperimentare nuove forme di advertising, possibilmente con M&C Saatchi.

 

Credits:
Cliente: Bahio
Agenzia: M&C Saatchi London
Agenzia OOH: Posterscope
Media: Clear Channel UK

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?