Commodore Pet: lo smartphone che fa rivivere C64 e Amiga

Se siete appassionati di retrogaming, aspettate Settembre per comprare il nuovo smartphone!

commodore-pet-smartphone

Una buona notizia per gli amanti del retrogaming: dopo più di 30 anni dalla sua nascita, il Commodore 64 tornerà in vita, e lo farà su uno smartphone. L’idea è di due imprenditori italiani, Massimo Canigiani e Carlo Scattolini, che hanno fondato la Commodore Business Machines Ltd nel Regno unito, inviando allo stesso tempo una richiesta di deposito per il marchio Commodore e il suo relativo diritto di utilizzo su dispositivi mobile.

LEGGI ANCHE: iBlazr2, il flash di ultima generazione per il tuo smartphone

Il coraggioso smartphone si chiamerà PET, come il primo computer della Commodore uscito nel ’77, ed il suo lancio è previsto entro la fine dell’estate.

Specifiche tecniche

commodore-pet

Secondo le prime indiscrezioni, il Commodore PET sarà 4G ed avrà uno schermo da 5,5 pollici protetto da un vetro Gorilla Glass 3, con fotocamera posteriore da 13Mpx e frontale da 8.

Monterà il sistema operativo Android 5.0, spinto da un processore Mediatek octacore da 1,7Ghz con architettura a 64bit. La batteria dovrebbe essere una 3000Mah rimovibile. Il terminale dovrebbe essere commercializzato in due versioni: una con 32GB di rom e 3GB di ram, e la più economica con 16GB di rom e 2GB di ram, entrambe con slot microSD. I colori disponibili saranno tre: bianco, nero e beige. Il prezzo di partenza varierà dai 280 ai 330 euro.

 

Amiga e Commodore 64 in 5,5 pollici

Più che per le specifiche tecniche, comunque di buon livello, il Commodore PET attrae per la presenza di due emulatori Amiga e Commodore 64, appositamente ottimizzati per il terminale, grazie ai quali anche i più nostalgici potranno rivivere le loro avventure videoludiche preferite.

Sul canale Youtube dell’azienda sono presenti due video in cui lo smartphone è messo alla prova nell’emulazione, ma finora nessuno fuori dall’azienda ha potuto testare questa funzione: forse il team italo-britannico sta ottimizzando gli emulatori, ma gli converrà sbrigarsi: Settembre è vicino!

 

Commodore PET: rebranding o progetto originale?

Android Police riporta la segnalazione di un suo lettore, il quale fa notare che il Commodore PET sia identico, almeno nella scocca e in parte dell’hardware, all’Orgtec Waphone: uno smartphone commercializzato da una compagnia telefonica cinese.

commodore-pet-orgtec-waphone

La Commodore Business Machines smentisce questo rumor, sostenendo che in realtà i due dispositivi differiscono per qualità costruttiva, software e hardware interno e precisando che le due aziende (Commodore Business Machines e Orgtec) non hanno mai avuto contatti tra loro. La spiegazione più plausibile è dunque che le due aziende si siano avvalse, in parte, di stessi fornitori.

Startup e Mobile: una tendenza in aumento

Proprio come per il caso dello Stonex One, anche per il nuovo Commodore PET una cosa è chiara: i nuovi produttori che cercano di entrare nel settore Mobile lo fanno associando elementi distintivi alle logiche tipiche delle startup.

L’hardware ormai è una commodity, e gli unici vantaggi competitivi che derivano da esso riguardano costi e sostenibilità: un dispositivo può essere commissionato in Cina e brandizzato con più facilità rispetto al passato (e qui vogliamo ricordare che la stragrande maggioranza degli smartphone viene prodotta in Cina). La battaglia per emergere nel settore Mobile si combatte a suon di prototipi, MVP, comunicazione, killer feature e ottimizzazione software.

commodore-pet

 

Quale sarà il futuro del Commodore PET? I nostalgici e i consumatori più geek premieranno questo coraggioso porting? Difficile dirlo adesso: gli elementi che conosciamo sono pochi, ma sicuramente l’idea è molto azzeccata. Ne riparleremo all’uscita del dispositivo, quando anche gli utenti avranno la possibilità di avere, dopo più di 30 anni, un Commodore PET tra le mani.