Google sposa la causa LGBT per My Business Division

La nuova adv di Google che mostra il percorso di transizione affrontato da Jacob Wonderling per diventare un uomo e la palestra che lo ha aiutato ad avere il corpo che voleva

Roberta Leone
Roberta Leone

Communication Executive & Copywriter

Per ogni Caitlyn Jenner che affronta il suo percorso di transizione a mezzo stampa davanti a milioni di spettatori, migliaia di persone comuni lottano ogni giorno per diventare sé stessi o, come direbbe l‘Agrado di Almodòvar “l’idea che hanno sognato di sè stessi“.

Per celebrare il mese dell’orgoglio LGBT, Google ha rilasciato un adv per la sua “My Business Division” che racconta la storia di come una palestra di Kansas City sia diventata un posto sicuro per la crescente comunità di persone nate in corpi femminili ma che si identificano come uomini. Lo spot, creato dall’agenzia Venables Bell & Partners, mostra il percorso di transizione – condiviso su You Tube – di Jacob Wanderling per diventare un uomo.

LEGGI ANCHE: Madonna: com’è diventata il più grande Pop Brand del Pianeta

La scena poi si sposta su Hailee Bland Walsh, proprietaria della palestra City Gym di Kansas City. Grazie a My Business Unit lei può condividere che la sua palestra è uno spazio sicuro e inclusivo per tutti. Jacob ha usato quella palestra per scolpire il corpo che ha sempre desiderato ed è stata un grande aiuto durante il suo passaggio; oltre a lui un intero gruppo di uomini nati in corpi femminili si allenano insieme.

Il risultato è stato incredibilmente esaltante e la reazione molto positiva come si può vedere dai primi commenti.

 

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?