Cannes Lions 2015: chi vincerà il Festival della Creatività?

Hai già visto tutti questi spot?

“Gli Oscar della pubblicità” li definisce Bruno Bertelli, direttore creativo di Publicis, in una recente intervista. Si tratta dei Cannes Lions, l’annuale competizione internazionale tra pubblicitari di tutto il mondo che ogni anno setta lo standard della creatività mondiale annunciandone i futuri trend.

Sono 40.133 le iscrizioni pervenute per questa 62esima edizione del Festival Internazionale della Creatività. “Si tratta di una delle più agguerrite arene competitive mai viste ai Cannes Lions ” – spiega Francesco Bozza, giurato italiano della competizione. Per l’Italia, tra le sigle che hanno iscritto il maggiore numero di progetti troviamo Publicis con 62 entry, Leo Burnett con 56, McCann Worldgroup Milan con 53, Y&R con 51, S&S con 48. Solo 9 iscrizioni in Lions Innovation e 17 in Lions Health.

In questa edizione, sono tanti i progetti che hanno avuto uno straordinario successo e che possono meritevolmente aspirare alla vittoria. Uno di questi è ‘Saving Aslan‘ realizzato da Saatchi&Saatchi Italia per Fixodent (P&G). Un documentario di sei minuti che in quindici giorni ha raggiunto quasi 7 milioni di visualizzazioni e che narra la storia dell’operazione dentistica ad un leone bianco, animale sacro in Africa, per restituirgli la capacità di mordere. Ma anche “The other side” di W+K per Honda, dove grazie all’elevato utilizzo della tecnologia applicata alla creatività si è avuto un risultato altamente sorprendente e innovativo.

Ecco una carrellata delle campagne di maggiore successo.

1. Fixodent – Saving Aslan

Aslan è un leone bianco che ha perso due dei suoi denti canini un anno fa, ed essere un leone è stata una sfida da allora. Il documentario racconta la storia di come Fixodent ha aiutato Aslan a riavere la sua vita come re della savana. Il parallelo del brand è quello tra gli esseri umani e i leoni, entrambi infatti perdendo i denti vivono una vita più complessa.

La storia di Aslan sensibilizza attorno alla, spesso difficile, transizione emotivo in seguito alla perdita dei denti. Realizzato da Saatchi&Saatchi Italy, attraverso questo viaggio, Fixodent vuole dimostrarci come anche quando ci sentiamo a dura prova, esso può aiutarci ad iniziare un nuovo capitolo e mai smettere di mordere la vita.

LEGGI ANCHE: Fixodent restituisce l’orgoglio al leone bianco

2. Beats by Dre – The game before the game

Prima del goal, prima della gloria, c’è un segno, un “gioco” che nessuno vede. Questo video musicale, realizzato da R/GA London per Beats by Dre, racconta in cinque minuti i rituali pre-partita di Neymar Jr., Cesc Fabregas, Luis Suarez e altri, il tutto mixato con “Jungle” di Jamie N Commons & The X Ambassador.

3. ONU World Food Programme – 805 Million Names

L’agenzia coinvolta è Forsman&Bodenfors e il testimonial è Zlatan Ibrahimović. Il 14 febbraio infatti, il capitano del Paris Saint-Germain ha segnato contro il Caen, poi si tolse la maglietta per rivelare una serie di tatuaggi temporanei particolarmente sorprendenti. Erano 50 nomi. Nomi che lui non aveva mai conosciuto ma che voleva tenere più vicino.

Erano i nomi dei 805 milioni di persone che oggi vivono una condizione che fa più vittime della malaria, della tubercolosi e dell’AIDS combinati. Erano i nomi delle persone che ad oggi soffrono la fame in tutto il mondo.

4. IKEA – The Power of a Bookbook

Durata della batteria eterna? Interfaccia touch flessibile? Pagine che caricano istantaneamente, con zero blocchi? Suona come una meraviglia tecnologica. Ed è, è il catalogo stampato Ikea! Questo è probabilmente il promo più sharato dell’ultimo anno. Un divertente e iconico video lanciado da BBH Singapore che va a colpire non solo il target più hi-tech del brand ma soprattutto che lascia parlare di sè.

Ci siamo sicuramente tutti chiesti però, Apple che ne penserà?!

5. P&G Always – Like a girl

Uno dei promo più favoriti dai giudici dei Cannes Lions per tutta la primavera è stato questo lavoro eccitante realizzato da Leo Burnett Toronto. In sostanza, Always, brand da sempre impegnato nella lotta contro le discriminazioni di genere, sfida gli spettatori a ridefinire la frase “come una ragazza” considerata tradizionalmente un insulto. Li si invita a ridefinirla invece come espressione di forza. Un video partito durante il Super Bowl 2014 e divenuto in virale in poco tempo.

6. Honda – The other side

The Other Side è il titolo del cortometraggio (no, non possiamo definirlo spot) che ritrae le due anime di questa azienda, catapultando lo spettatore in una doppia linea narrativa con risvolti da cardiopalma. Quello che dovete fare è far partire il video e, quando vi sentite pronti, premere il tasto R.

Il cortometraggio intero lo trovate qui: The Other Side

LEGGI ANCHE: The Other Side, la rivoluzionaria campagna di Honda firmata W+K London

7. Smart – Dancing in the traffic lights

A nessuno piace aspettare, per questo i semafori sono alcuni dei luoghi più pericolosi. Ma come si fa a fare in modo che i pedoni attendano fermi al semaforo rosso? Semplice, rendendo l’omino rosso più divertente! La casa automobilistica stavolta punta tutto sulla sicurezza, riuscendo anche a far divertire i pedoni.

8. Samsung – The Safety Truck

In un paese con un tasso di mortalità elevato auto-incidente, Samsung ha sviluppato la tecnologia per rendere le strade più sicure. Grazie a Leo Burnett Argentina, è stato progettato un sistema per i camion Samsung che hanno usato una telecamera senza fili nella parte anteriore e quattro monitor esterno sul retro per permettere ai piloti dietro i camion di vedere meglio la strada da percorrere.

9. Guinness Africa – Made Of Black

BBDO London per Guinness provocatoriamente connette il colore della sua birra allo spirito vibrante di giovani africani in questa campagna. Il pezzo era un montaggio di due minuti abbagliante di danza, performance art e surreali calci piazzati, spinto dalla pista Kanye West “Black Skinhead“.

10. Gatorade – Made In New York

Davanti a suoi ultimi giorni di gioco Derek Jeter si manifesta in una passeggiata nel Bronx. Questo spot sta facendo il giro via YouTube con gentile concessione di Gatorade. Ed è altrettanto buono, se non migliore, rispetto al mega-viral “RE2PECT” da all’inizio di questa stagione. Il capitano Yankees in pensione trascorre gran parte del video salutando i fan con gli occhi spalancati in rotta per lo Yankee Stadium. Con Frank Sinatra in “My Way” che condisce con il miglior sottofondo.

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?