TIM WCAP Accelerator 2015, ecco le top 40 startup

Il programma di accelerazione e open innovation punta a trasformare le idee in imprese pronte ad entrare sul mercato

Federico Gambina

Web Editor & Social Media Specialist

TIM Wcap Accelerator 2015, ecco le top 40 startup

TIM #Wcap Accelerator è il programma di open innovation di Telecom Italia che seleziona, finanzia, e accelera startup in ambito digitale.

L’obiettivo è quello di aiutare i migliori talenti a trasformare le idee in imprese pronte a entrare sul mercato, supportando le startup in modo diretto durante le fasi di nascita e sviluppo.

In Italia sono presenti con quattro acceleratori a Milano, Bologna, Roma, Catania. Oltre 3.000 mq che costituiscono un punto di riferimento nel panorama della digital innovation italiana, e il cui obiettivo è anche quello di mettere a disposizione delle community territoriali spazi di networking, coworking e formazione, collaborando con università, incubatori e partner locali.

Nel solo 2015 TIM #Wcap Accelerator ha selezionato ben 40 startup sparse su tutto il territorio italiano, conosciamole nel dettaglio.

TIM #Wcap Accelerator Milano

TIM Wcap Accelerator 2015, ecco le top 40 startup

Looqui: dedicata alle persone sordocieche, offre una soluzione per la comunicazione a distanza attraverso la Lingua dei Segni tattile.

One Sec Pay: si tratta di un innovativo sistema di comunicazione a emissione di onde sonore, la cui decodifica permette il trasferimento di file, link o stringhe di codice.

Fred: per condividere i tuoi libri (di carta) incontrando le persone che ci abitano vicino, nasce questo social network di prossimità.

Predix.it: per ottimizzare la retention dei siti web, Predix offre una soluzione che anticipa i comportamenti degli utenti anonimi.

Marshmallow Games (Funky Grant): si tratta di un’app mobile per bambini in età prescolare, per l’apprendimento di materie come la matematica, la logica, la lingua italiana e le lingue straniere.

Hotblack Robotics: se il focus degli ultimi mesi è sulla robotica, ecco arrivare la soluzione per guidare un team di robot connessi a una piattaforma di cloud robotics, all’interno di ambienti dinamici sconosciuti e per far compiere loro i compiti più disparati.

Donkey Commerce: fornisce uno strumento di gestione dei prodotti per store, e-commerce e marketplace.

Sofia: la gestione di Smart Home non sarà più un problema grazie a questo assistente personale, basato su tecnologie di Speech Recognition e Artificial Intelligence.

Art Stories: un progetto digitale di educazione al patrimonio culturale che sviluppa app per guidare grandi e piccoli alla scoperta delle città italiane.

Xensify: per potenziare le iniziative commerciali all’interno di spazi fisici connettendosi alle app del brand e monetizzando le interazioni con iniziative di up/cross-selling, cashback e fidelity, ecco una perfetta soluzione B2B.

Menzioni speciali per ProntoPro, il marketplace che mette in contatto la domanda di servizi (fotografi, catering, insegnanti di musica, idraulici, ecc.) con i professionisti fornitori; Apio, piattaforma web basata su framework open source che permette di prototipare rapidamente applicazioni IoT per le piccole e medie imprese; Quokky, un archivio digitale di dati personali e servizi per i pagamenti online e in mobilità.

LEGGI ANCHE: Con Lelylan la domotica è di casa [INTERVISTA] 

TIM #Wcap Accelerator Bologna

TIM Wcap Accelerator 2015, ecco le top 40 startup

ArtPlace: è l’applicazione che, grazie alla tecnologia iBeacon, promette di far vivere un’esperienza unica ai visitatori dei musei, fornendo direttamente sul loro smartphone contenuti esclusivi che vengono proposti in base alla posizione rilevata.

My Drop: i sensori modulari sono diventati uno strumento importante per le attività sportive e fisiche all’aperto, My Drop permette di gestirle attraverso la sua piattaforma dedicata.

Tickete: l’analisi degli scontrini fiscali può dire molto sulle abitudini di acquisto dei clienti. Nasce così l’idea di un’app mobile che rileva le abitudini di acquisto.

Marketcloud: una piattaforma di API per realizzare eCommerce in tempi rapidi e con facilità.

Tooteko: dedicato ai non vedenti, questo dispositivo wearable fa da ponte fra l’utente e il suo smartphone.

Myappfree: un’app discovery per smartphone, tablet e pc ti offrirà una o più app gratuite.

Domotica Undici: le operazioni di home & building automation possono rivelarsi complesse, per questo un dispositivo wireless che consente di effettuarle tutte può agevolarci la vita.

Wallin: una piattaforma di cloud computing per gestire contenuti interattivi su display digitale, consentendo alle aziende di creare engagement.

Hyperting: mette in contatto chi offre il proprio spazio web con chi vuole promuovere i propri prodotti, per attivare campagne pubblicitarie attraverso una piattaforma dedicata.

Leonardo: non una semplice cassetta di sicurezza, Leonardo è un box dotato di schermo touchscreen, che permette di ricaricare la batteria degli smartphone nelle situazioni in cui ne hai davvero più bisogno.

Una menzione speciale per Condomani, il social network che porta la pace nelle nostre città, permettendo la gestione dei condomini online; è rivolto a condomini, amministratori e fornitori di servizi.

TIM #Wcap Accelerator Roma

Carme: traffico e parcheggio non sono un problema del futuro anche grazie a questa piattaforma per “Connected Car” che organizza dati raccolti dai veicoli su strada, per offrire sistemi di gestione delle flotte aziendali.

Farmosa: un utilissimo gestionale per aziende sanitarie che monitora i consumi di farmaci ed elimina i rischi di errore farmacologico nelle terapie.

Intendime: chi ha problemi di udito rischia più di altri in caso di pericolo, ma con questo sistema che rileva i suoni delle abitazioni e avvisa l’utente direttamente su smartphone, tablet o dispositivo da polso, anche gli ipoudenti potranno stare più tranquilli.

Laquy: anche in casa possono essere presenti inquinanti indoor, ecco la piattaforma tecnologica che monitora le sostanze inquinanti presenti negli ambienti domestici e consiglia piante per mitigarne l’effetto.

Agesic: è il software per proteggere la vita delle persone che lavorano in stato d’isolamento.

UrbietOrbit: pensata per le Pubbliche Amministrazioni locali, questa piattaforma si basa sull’analisi incrociata dei dati, per permettere il recupero tributi.

Flatme: cerchi il coinquilino ideale? Prova con Flatme, la piattaforma per l’incontro fra domanda e offerta di locazioni immobiliari per studenti e lavoratori fuori sede.

Parterre: una geniale piattaforma permette di generare app di second screen in modo veloce e customizzato per il cliente.

Social Extender: creare, organizzare e amplificare ogni tipo di evento, ottimizzandone l’intero ciclo di vita sarà molto pi semplice con questo sistema.

Mcampus: incentrata sull’e-learning, Mcampus usa video, testi, grafici e può essere integrato e fruibile contemporaneamente tramite un’interfaccia utente customizzabile.

Menzione speciale per Apptripper, l’app turistica che suggerisce percorsi al di fuori dei circuiti mainstream, basandosi sul mood indicato dal cliente.

TIM #Wcap Accelerator Catania

TIM Wcap Accelerator 2015, ecco le top 40 startup

EyeCAD: si tratta di un visore dedicato a professionisti del settore edile e del design industriale, che permette di accedere in maniera semplice, fotorealistica e mobile agli spazi pensati.

Mash&Co: è l’app per bambini in età prescolare basata sulle storie dei personaggi Mash e Periwinkle, di cui ti avevamo già parlato.

Bycare Lab: un antifurto GPS e un device intelligente per chiamate di emergenza tutto in un unico dispositivo.

Buukit: è un progetto di network nazionale di pubblicità outdoor e transit, che ha l’obiettivo di aggregare i servizi offerti dalle piccole e medie realtà del settore.

Motorsquare: per scegliere l’auto che più si adatta alle tue esigenze e alla tua personalità da oggi non dovrai fare altro che affidarti a questa app mobile.

Giftsitter: con questo servizio che permette all’utente di aprire una lista regali e all’invitato di fare il regalo in modo rapido e semplice, sarai sicuro di fare sempre la scelta giusta.

Bookingbility: ideata pensando alle esigenze dei disabili e alla difficoltà di individuare strutture idonee, la piattaforma di prenotazione online è dedicata alle strutture ricettive per disabili.

Beepry: organizza il tuo viaggio in modo semplice, anche se vuoi inserire più tappe nei tuoi spostamenti, grazie a questo travel planning specializzato nella ricerca di voli multi-tratta.

Fileshute: si tratta di una piattaforma web e mobile per la gestione, il backup e la condivisione di dati.

CloudMesh: questa piattaforma di cloud computing renderà il management dei sistemi accessibile anche a un’utenza non strettamente tecnica.

Menzioni Speciali per Forward – Going Digital Everywhere, l’app mobile dedicata agli immersive event, in cui lo smartphone diviene strumento di informazione, acquisto, comunicazione e interazione; Snapp App Builder, un’applicazione intuitiva e in ottica mobile first, per creare app e siti web direttamente dallo smartphone; Park Smart, il software di gestione dei parcheggi per conoscere la disponibilità di stalli in una determinata zona della città.

UPDATE: Le startup Iooota e Smartground inizialmente scelte per il programma 2015 sono state sostituite con altre due: rispettivamente, Ioota con Artplace e Smartground con Artstories.