Diventa lo startupper perfetto in poche semplici mosse [INTERVISTA]

"Il team è tutto. Probabilmente, più dell'idea in sé" - Gennaro Varriale, CTO & Lead Developer di Buzzoole

Fabio Casciabanca

Editor Business Ninja Marketing

Diventare lo startupper perfetto in poche semplici mosse [INTERVISTA]

In attesa di incontrare Gennaro Varriale al Corso Online in Startup Management e allo Startup Pitch Lab, ci siamo fatti svelare qualche piccolo segreto per non perdersi nel mondo a volte un po’ idealizzato degli startupper.

Un buon progetto, ottime capacità di problem solving e una certa dose di concretezza sono la base per realizzare quella che per tutti, prima di avere successo, nasce come una semplice idea.

Startupper, developer, hacker fino al midollo e costantemente alla ricerca del Santo Graal, Gennaro ci parlerà delle sue creature-startup e ci fornirà preziosi consigli per scoprire se la nostra idea è quella giusta, per valutare la completezza del team e per capire come sfruttare a nostro favore il web anche nella fase di promozione dell’idea.

Hai iniziato a programmare nel 1981 e ora sei CTO e founder di Buzzoole. Il perfetto startupper deve essere un po’ hacker e un po’ nerd?

Non credo sia necessario. L’importante è avere un buon progetto e la forza di crederci. Ovviamente, avere una filosofia hacker aiuta. L’innata curiosità e la continua sfida con sé stessi permette di trovare sempre nuove strade e trovare soluzioni ai tanti problemi che si incontreranno.

Diventare lo startupper perfetto in poche semplici mosse [INTERVISTA]

Il tuo mashup tra Instagram e Pinterest, Pingram.me, è diventato famoso soprattutto grazie alla condivisione sui canali social. La rete resta il canale preferenziale per il successo di una startup?

Dipende dalla tipologia di startup. Per una startup tecnologica ovviamente è essenziale. La diffusione del proprio prodotto in rete e il coinvolgimento degli utenti nei canali sociali è alla base del successo.

Dici di te che sei costantemente alla ricerca del Santo Graal. Qual è il tuo Santo Graal?

Quando lo scoprirò, finirò di cercarlo 😉

A parte gli scherzi, il mio Santo Graal è questo continuo cercare di migliorarmi e di studiare nuove tecnologie senza mai esserne sazio, mettendo ogni volta in discussione quanto imparato. Questa è una passione che ho sempre avuto e che mi permette di divertirmi lavorando.

Diventare lo startupper perfetto in poche semplici mosse [INTERVISTA]

Quanto è rilevante il team nella costruzione di una startup di successo?

Fondamentale. Il team è tutto. Probabilmente, più dell’idea in sé. Un team valido permette di avere una base solida per qualsiasi progetto e durante la vita della startup di affrontare serenamente le continue sfide del mercato.