Pronti per la finale di InnovAction Lab 2015?

A Firenze il 20 maggio, un evento gratuito da non perdere, all'interno dell'International WWW Conference

Tremate tremate startupper e investitori tremate, ma soprattutto segnate in agenda, cancellate tutti i vostri impegni e segnate in agenda 20 maggio 2015 la finale di InnovAction Lab 2015.

La finale di quest’anno, oltre a riunire i finalisti delle tre edizioni regionali, (Milano, Cagliari e Roma), si svolgerà all’interno dell’evento mondiale giunto alla ventiquattresima edizione, l‘International World Wide Web Conference che si terrà a Firenze, presso la Fortezza da Basso in Viale Filippo Strozzi 1, appunto dal 18 al 22 maggio.

Non una scelta casuale, sono stati infatti gli organizzatori della WWW Conference ad aver voluto includere la finale di InnovAction Lab all’interno del proprio meeting per via dell’innovativo metodo formativo che contraddistingue l’iniziativa. Il corso, completamente gratuito, mette infatti i ragazzi di fronte ai problemi tipici di chi fonda una startup e li stimola a fare ricorso a tutte le proprie risorse per risolverli.

Il corso che inizia su un campo da rugby, si conclude con finale nazionale, che è solo il punto di partenza in realtà per i futuri startupper.

Come iscriversi alla finale di InnovAction Lab 2015

Per iscriversi alla finale di InnovAction Lab 2015 è sufficiente registrarsi gratuitamente su Eventbrite al seguente link.

La finale infatti è un evento a partecipazione gratuita all’interno dell’International WWW Conference che invece, con personaggi del calibro di Yossi Matias (Google Ventures), David Rose (GUST e Rose Tech Venture), Bill Coughran (Sequoia Capital) e Talia Rafaeli (StageOne Ventures) richiede una registrazione a pagamento. 

Mentre per chi partecipa alla finale di InnovAction Lab 2015 sarà possibile, oltre a sentire i pitch delle startup finaliste in inglese, anche conoscere il punto di vista di uno degli startupper più conosciuti al mondo: Uri Levine di co-founder Waze & Feex.

Questo il programma dell’evento:

14:00 – 15:00 Check-in
15:00 – 16:00 Invited talk: Uri Levine (co-founder Waze & Feex)
16:00 – 16:30 Coffee break
16:30 – 16:40 InnovAction Lab: Welcome speech
16:40 – 17:10 Startups pitches – 1st batch
17:10 – 17:30 Invited talk (TBD)
17:30 – 18:00 Startups pitches – 2nd batch
18:00 – 18:15 InnovAction Lab results & presentation of Study Tours 2015
18:15 – 18:30 Prizegiving
18:30 – 19:30 Reception & Networking.

LEGGI ANCHE: Startup Revolutionary Road per fare crescere l’imprenditorialità digitale

Le startup delle edizioni di Milano e Roma che gareggiano per la finale di InnovAction Lab 2015

Come ogni anno la competizione tra le startup per arrivare in finale è sempre agguerrita, sono tantissime e quest’anno e per ora ci è dato sapere solo il loro nome e il loro logo, alcune hanno come da tradizione già un loro sito e una community social iniziale, creata durante il percorso per i primi confronti con i futuri clienti. Altre, Tutored docet, hanno già dei veri e propri clienti paganti.

Verrà svelato il frutto di 3 mesi di lezioni, notti insonne, pitch e presentazioni, solo per i fortunati finalisti, ma sarà in ogni caso un’importante evento di networking per tutti gli startupper e gli investitori che avranno l’opportunità di conoscersi meglio al termine dell’evento.

I vincitori (e non) dell’edizione 2014

La finale di InnovAction Lab 2015 non potrà che essere un evento eccezionale, visto il successo delle passate edizioni, e delle startup non solo che hanno vinto ma anche quelle che hanno partecipato alla finale senza vincere, ma rimboccandosi comunque le maniche per dimostrare il proprio valore.

Se è vero che le vincitrici Solo e Filo stanno stanno portando avanti rispettivamente da Digital Magics e da Luiss Enlabs, due dei trend più importanti dell’innovazione nel 2015, pagamenti digitali e tracking bluetooth, altrettanto stanno facendo le altre idee finaliste.

Tutored ad esempio, di cui avevamo parlato ancor prima della costituzione, nata durante l’edizione di InnLab Roma 2014, dall’incontro di Martina Mattone, Gabriele Giuliano e Nicolò Bardi, e dal loro stesso bisogno di trovare tutor per le proprie ripetizioni, o per arrotondare dando ripetizioni. Non solo sono entrati nel programma di accelerazione di Luiss Enlabs, ma hanno già chiuso un round da 400 mila euro coinvolgendo LVenture Group, Club Digitale e Club Italia Investimenti 2.

Anche Mamau, presente al SEED&CHIPS, appena lanciata a Milano era tra i finalisti di InnLab nell’edizione Milano o come Tickete che da Bologna sta innovando il nostro rapporto con gli scontrini, lanciando l’applicazione che premia chi fotografa i propri scontrini nello shopping center Castel Romano.