Glass Lion: a Cannes la discriminazione di genere si combatte con la creatività

Vediamo a chi toccherà il Glass Lion di quest'anno!

Danilo di Capua

Digital Media Strategist

Il Festival internazionale della creatività Leoni di Cannes è da sempre un punto d’arrivo per creativi ed agenzie pubblicitarie di tutto il mondo. I suoi premi hanno reso immortali le migliori campagne degli ultimi 62 anni, senza mai trascurare (grazie a categorie ad hoc come la Young Lions) le nuove generazioni.

Le attenzioni del festival vanno però oltre il dato puramente creativo e anagrafico. Da quest’anno infatti ai Cannes Lions verrà assegnato il Glass Lion: The Lion for Change, premio innovativo che rispecchia una società in continua evoluzione, desiderosa di mostrare tutti i suoi aspetti più complessi e problematici.

Il Glass Lion è il riconoscimento, istituito in collaborazione con LeanIn.Org, che premierà le campagne attive nel superamento degli stereotipi di genere tra uomo e donna (ma non solo). Un invito, soprattutto alle donne, a non parlare più di cose che “non possiamo fare”, ma di cose che “possiamo fare”.

Già lo scorso anno i Cannes Lions si erano dimostrati attenti alle differenze di genere con il progetto See It Be It, iniziativa che, attraverso convegni e seminari, mirava ad accelerare le crescita di 12 giovani creative, selezionate tra candidate di tutto il mondo.

Oggi lo scopo è quello di combattere le discriminazioni di genere attraverso l’arma della creatività, ponendo l’accento sulla improrogabile necessità di un cambiamento nel livello di opportunità offerte a uomini e donne.

LEGGI ANCHE: Cannes Lions 2014: i vincitori dei Gran Prix

La giuria sarà composta da Cindy Gallop (in foto), Founder & CEOdi IfWeRanTheWorld/MakeLoveNotPorn e in precedenza Founder di BBH New York.

Insieme a lei faranno parte della giuria Marcello Serpa (Partner/Co-President of the Board, AlmapBBDO), Catherine Emprin (Managing Director, BETC), Tista Sen (National Creative Director & Senior Vice President, J. Walter Thompson), Laura Jordan Bambach (Creative Partner, Mr President), Nick Bailey (Chief Executive Officer/Executive Creative Director, Isobar), Susan Credle (Chief Creative Officer, Leo Burnett), Gail Heimann (President, Weber Shandwick), Jennifer Siebel Newsom (Founder & Chief Executive Officer, The Representation Project), Elizabeth Nyamayaro (Senior Advisor to Under Secretary-General UN Women, Head @HeForShe Campaign).

Come interpreteranno i candidati queste tematiche? Saranno premiati originalità e ironia o verrà reputato più consono un approccio sentimentale ed empatico? Per saperlo non dobbiamo far altro che aspettare poco più di un mese.

Le premiazioni del Cannes Lions 2015 si terranno il 21-27 Giugno. Rimanete sintonizzati sulle nostre pagine per avere tutti i dettagli e le esclusive!

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?