Apple sta sviluppando una propria versione dei Google Glass?

Apple sta effettuando studi sulla realtà aumentata che potrebbero dare vita ad una sua versione dei Google Glass

Tempo di grandi novità ed indiscrezioni in casa Apple. Dal lancio ormai prossimo del watch ai tanti rumors riguardanti una possibile Apple car, i tecnici di Cupertino continuano ad esplorare nuovi orizzonti per il futuro.

È di pochi giorni fa l’indiscrezione sulla possibile realizzazione di una propria versione dei Google Glass, prodotto che nonostante il flop iniziale molti considerano ancora come ricco di opportunità per il prossimo futuro. Secondo Gene Munster, analista di Piper Jeffrey, Apple sta da tempo lavorando con un piccolo team sulle possibilità offerte dalla realtà aumentata, ed in particolare su sistemi che permettano di “legare” informazioni digitali al mondo “fisico”. Una tecnologia ancora poco diffusa ed utilizzata ma capace di interagire in modo netto sulla vita quotidiana dell’utente.

Una notizia che seppur non direttamente collegata ai Glass, non può non far pensare ad una versione made in Cupertino degli stessi. I Google Glass rappresentano infatti il prodotto che più si avvicina a questa idea di realtà aumentata e tanto basta per creare aspettative e interesse a riguardo. Il background Apple sarebbe poi per molti esperti perfetto per ovviare ai tanti problemi che hanno portato alla chiusura, forse solo momentanea, del progetto Glass da parte di Google. Su tutte l’estrema attenzione al design e la desiderabilità del prodotto, marchi di fabbrica della mela morsicata, che diventano elementi fondamentali per dar vita ad un prodotto che ben si leghi con il mondo fashion e possa essere indossato senza problemi.

Una sfida senza dubbio complessa che significherebbe in termini pratici, secondo Munster, non meno di 10 anni di lavori. Apple ci ha però abituato bene in questi anni, accettando prove spesso limite, prove che hanno poi dato vita a prodotti unici. Un esempio su tutti è lo smart watch che Apple ha totalmente rivoluzionato in termini di design ed utilizzo con il suo watch. Una “vittoria” che, come per lo watch, sarebbe oltre che commerciale anche e soprattutto d’immagine e reputation, riuscendo là dove i maggiori competitor hanno fallito

Non ci è ancora dato sapere se questi studi sulla realtà aumentata daranno vita ai Glass o semplicemente saranno riutilizzati su nuove versioni di prodotti già esistenti, ma è indubbio che sul tema ci sia interesse. Curiosi?!? State tranquilli, in caso di novità vi terremo aggiornati.

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?