Mobile Advertising: crei contenuti visibili occhio nudo? [INFOGRAFICA]

Come generare traffico e aumentare il numero di impression attraverso la creatività e la pianificazione dei risultati

Maria Vittoria Tinti

Vice Editor Business Marketing @ NinjaMarketing

Mettiamoci prima nei panni di noi, consumatori e possessori di device mobili: chi non è mai stato coinvolto durante la sua navigazione quotidiana da video e contenuti creati dai brand?

Ora pensiamo come produttori di contenuti: quanti di noi non hanno mai sentito parlare di mobile advertising?

L’advertising sviluppata per device mobili sta crescendo in modo esponenziale rispetto ad altri mezzi di comunicazione: ciò accade dal momento che spendiamo molto più tempo guardando lo schermo di un cellulare, rispetto al passato.

Comunicatori, Manager e anche i creativi sono alla ricerca di nuovi contenuti per sfruttare al meglio il potenziale del digital e delle nuove frontiere dell’advertising; la pianificazione digitale è, ormai, parte integrante di ogni piano marketing e si stanno cercando nuovi standard per uniformare il calcolo delle impression.

Molti brand ritengono in modo poco opportuno che sia sufficiente un banner, o una skin su un sito web per catturare l’attenzione: tuttavia, non è sempre facile catturarla, finendo spesso per pagare view poco realistiche e  non raggiungili.

LEGGI ANCHE: Tutto quello che c’è da sapere sul SEO dei video

Come costruire, dunque, una perfetta strategia di mobile advertising? The Mobile Majority ha costruito un’utile infografica per illustrare gli step più importanti e come pianificarli al meglio.

Timing, Posizionamento e Misurazione dei risultati sono fattori determinanti per il successo del nostro investimento; aiutano a comprendere il punto di partenza e verso quali risultati ci si sta orientando. Tuttavia, il fulcro della nostra strategia, per essere unica e creare vantaggio competitivo, deve essere la creatività.

Spesso numerosi brand, non si rendono conto di quanto sia difficile catturare l’interesse delle persone e di come più i contenuti sono comuni più non saranno attraenti.

Per generare traffico e fidelizzare non basta, infatti, la geolocalizzazione: è necessario pensare anche ai bisogni dei nostri consumatori, alle loro caratteristiche, a quali siti visitano e, infine, da cosa sono più attratti. In questo caso si potrebbe capire quali sono i trend e su quali prodotti puntare maggiormente.

Non bisogna infatti dimenticare che l’advertising digitale, sviluppata per i device, non è pensata per brand campaign ma punta sul lancio di nuovi prodotto e per generare drive to store.

Maggiore dunque sarà l’interesse che riusciremo a generare, migliore saranno i nostri risultati in termini di impression e, in un momento successivo, di fatturato.

Creatività e risultato completano, insieme, una strategia: anche quando si parla di visibilità, impression e mobile advertising.



VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?