Facebook per la prevenzione dei suicidi

Entro i prossimi mesi gli utenti americani avranno sui propri profili nuovi strumenti per la prevenzione dei suicidi

Elisa Marino
Elisa Marino

Marketing Manager @ Nuna Lie

Facebook per la prevenzione dei suicidi

Facebook ha iniziato ad aggiungere nuovi strumenti per assistere gli utenti che esprimono la loro intenzione di suicidio. Facebook ha infatti annunciato che sta lavorando con le organizzazioni che riguardano la salute mentale per trovare il modo più giusto per offrire assistenza e prevenzione attraverso il social network.

Ad esempio, se un utente posta messaggi che potrebbero mostrare l’intenzione al suicidio o pensieri suicidi, gli amici e i conoscenti potranno segnalare a Facebook il post. Questi saranno esaminati e il social network deciderà se raggiungere l’utente per offrire consulenza e sostegno, ad esempio incoraggiandolo a parlare con un esperto.

In particolare, le opzioni che si troverà davanti l’utente con il messaggio incriminato, saranno due: parlare con un esperto o con un amico, o ricevere suggerimenti e consigli.

Anche per coloro che segnaleranno i post, sarà mostrata la possibilità di contattare direttamente l’utente o di consigliare a qualche amico più stretto di chiamarlo. In alternativa, potranno parlare anche loro con un supporto per saperne di più.

Spesso Facebook è stato criticato rispetto alla poca sensibilità che offre ai suoi utenti in caso di malessere, crediamo che però questo sia davvero un grande passo in avanti!

Queste opzioni saranno disponibili per i cittadini americani nel giro di pochi mesi, ma il social network ha dichiarato l’intenzione di voler espandere a tutto il mondo questi strumenti.

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?