Cosa diresti a Philip Kotler se potessi conoscerlo? [EVENTO]

Il 15 maggio a Milano, il guru del marketing parlerà di come rinnovare l'eccellenza del Made in Italy attraverso cultura, arte e creatività. Approfitta dello sconto early booking fino al 28 febbraio

Maria Vittoria Tinti

Vice Editor Business Marketing @ NinjaMarketing

Philip Kotler

“Le persone creative si sforzano costantemente di migliorare se stesse e il mondo che le circonda. La creatività si esprime in forma di umanità, moralità e spiritualità.” – Philip Kotler

Quante notti hai passato in bianco sulle pagine dei libri di Philip Kotler? Quante volte avete risposto alla domanda sulle “4 P del marketing”? Studenti, colleghi, guerrieri, a breve avremo la possibilità di conoscere l’uomo che ci ha fatto amare – o odiare? – il marketing, colui le cui teorie sono scolpite nella pietra come i 10 Comandamenti.

Arriva la prima e unica data italiana del Philip Kotler Marketing Forum, il 15 maggio 2015, a Milano, presso l’aula Magna dell’Università degli studi di Milano Bicocca.

Philip Kotler, il guru del marketing che per primo ha saputo interpretare le nuove tendenze riguardo ai media digitali, lancia una nuova sfida: puntare sul marketing umanistico, attraendo nuovi, potenziali consumatori attraverso una tra le più efficaci brand identity esistenti, la strategia che punta sui valori nazionali. Il primo esempio di brand identity, esistente e con un elevato potenziale non ancora sfruttato, è il Made in Italy.

Noi Ninja non possiamo mancare ad un momento così esclusivo ed unico di confronto per manager e appassionati, riguardo ad un tema spesso discusso ma ancora non affrontato in modo approfondito: la valorizzazione del brand Italia.

La quota di partecipazione è di 400 € (+ Iva), ma se ti iscrivi entro il 28 febbraio è di 349 € (+ Iva)!

Il Made in Italy secondo Kotler

Tre celebri frasi di Philip Kotler offrono spunti interessanti, per comprendere il valore aggiunto che questo appuntamento porterà al bagaglio di conoscenze di ogni esperto o appassionato di marketing.

La creatività rende gli esseri umani diversi dalle altre creature viventi del nostro pianeta perché, grazie a questa facoltà, essi plasmano il mondo in cui vivono.

Il valore che rende unico il brand Made in Italy è la creatività che lo contraddistingue; prendendo spunto da Philip Kotler, si potrebbero costruire realtà per valorizzare il nostro patrimonio umanistico, esaltando l’originalità che fa percepire l’essere creato in Italia come un valore aggiunto per un prodotto.

La fiducia è maggiormente presente nelle relazioni orizzontali che in quelle verticali, come dimostra il fatto che i consumatori si fidano assai di più degli altri consumatori che non delle imprese.

I brand nazionali sono fatti di storie e i consumatori possono avere storie da raccontare. Per avere una strategia vincente sul mercato è necessario sperimentare forme di comunicazione che facilitino l’interazione tra comunità, costruendo insieme all’impresa un concetto di di territorio e patrimonio reale e condiviso.

share your story

Ci stiamo approssimando alla quarta ondata, che sarà orientata alla creatività, alla cultura, alla rivalutazione delle tradizioni e alla tutela dell’ambiente.

Dopo l’era del marketing 2.0, la fase 3.0 sarà orientata verso un marketing più coinvolgente, creativo e stimolante. Se per un attimo ci soffermiamo a pensare al Made in Italy, ecco che troveremo nella sua definizione tutte queste caratteristiche. La chiave sarà nell’essere in grado di padroneggiare tutto il loro potenziale.

Se vuoi conoscere tutti i segreti del marketing e avere l’opportunità unica di incontrare il guru del marketing moderno, non resta che iscriverti e seguire il Philip Kotler Marketing Forum.

L’appuntamento, molto richiesto e atteso da operatori del settore internazionali e non, è promosso da Nexo Corporation, una giovane e dinamica impresa umbra, attiva nel settore delle traduzioni e dell’interpretariato in oltre 40 lingue grazie a un team di oltre 750 professionisti madrelingua specializzati.

“Il forum può e deve diventare un progetto a sostegno di un secondo rinascimento del Made in Italy“, commenta Marco Raspati, CEO di Nexo Corporation.

Noi ci saremo, e tu?

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?