I digital trend di cui tutti parlano: dalla tecnologia NFC al Content Marketing

I trend digitali più menzionati online durante il 2014 e il loro possibile futuro

Nella digital revolution, protagonista del XXI secolo, i trend digitali e gli standard tecnologici emergenti, che si affermano sempre più velocemente, sono numerosi. Alcuni, tuttavia, risultano più menzionati e, conseguentemente, più interessanti.

L’azienda di comunicazione londinese Bell Pottinger Digital ha utilizzato i suoi strumenti di ascolto del web per monitorare quali siano, tra le nuove tecnologie, quelle che attraggono più consistentemente l’attenzione dei consumatori. Queste rappresenteranno probabilmente gli standard dominanti nell’immediato futuro. Ma quali sono questi trend?

NFC (near field communication)

E’ una tecnologia basata su una connettività wireless di tipo bidirezionale e a corto raggio. Ha finalità disparate: dai pagamenti tramite smartphone, all’acquisto/validazione di biglietti del trasporto pubblico, passando attraverso le possibilità di interazione tra device mobili e supporti fissi (cartelloni pubblicitari interattivi e molto altro).

Secondo la Carlisle and Gallagher Consulting, entro il 2017 la metà dei possessori di smartphone utilizzeranno questi ultimi come mezzo di pagamento preferito.

Internet of Things

È basata sull’interazione intelligente tra device (collegati attraverso una comune connessione wifi). Questa permette di ottimizzare la loro gestione tramite comandi impartiti con smartphone o tablet, per mezzo dei quali è anche possibile monitorare informazioni sul funzionamento degli altri apparecchi collegati (elettrodomestici, illuminazione, home security).

Secondo la società di ricerche Gartner, il numero di device connessi tra loro nell’ambito dell’internet delle cose passerà da 4,9 miliardi nel 2015 a 25 miliardi nel 2020. Una crescita attesa davvero impressionante.

Wereable Tech

La cosiddetta tecnologia indossabile è sempre più pervasiva nelle nostre vite, anche se il protrarsi della crisi dei consumi sta, almeno temporaneamente, impendendone un boom effettivo.

Braccialetti e smartwatch, ma non solo, capaci di dialogare direttamente con smartphone e tablet, divengono ogni giorno sempre più protagonisti irrinunciabili nelle nostre vite. Forrester Research prevede infatti che, già nel 2015, saranno venduti nel mondo 79 milioni di device hi-tech indossabili.

Content Marketing

Con più di 3 milioni di menzioni online è il trend più popolare in assoluto. Esso rappresenta una delle forme di comunicazione aziendale di tipo non convenzionale tra le più diffuse. Queste sono oggi indispensabili per avvicinare un pubblico ormai assuefatto ai meccanismi promozionali di tipo tradizionale.

Il content marketing consiste nella condivisione, da parte delle aziende, di contenuti di per sé interessanti per il consumatore, non necessariamente di carattere promozionale, in modo da attrarne l’attenzione.

Tra gli altri trend significativi, che non approfondiremo per ragioni di spazio, troviamo il branded content, altra forma di comunicazione non convenzionale e lo storytelling, fondamentale per sviluppare un’immagine aziendale distintiva e coinvolgente.

Da citare sono anche la personalizzazione, necessaria per offrire soluzioni ad hoc per ogni consumatore e la realtà aumentata, utilizzata per ampliare l’esperienza sensoriale degli individui.

Sono infine importanti il 3D printing, che aprirà una serie di infinite possibilità nel futuro e il real time marketing, finalizzato a instaurare una relazione più immediata, diretta e consumer friendly.

Le aziende non potranno limitarsi a cavalcare efficacemente questi trend, ma si dovranno impegnare in una loro gestione intelligente e integrata, allo scopo di offrire al consumatore un’esperienza unica e totale, che possa essere differenziante rispetto ai competitor.

LEGGI ANCHE: I brand riscoprono il passato: Gatorade rimasterizza ‘Be Like Mine’

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?