Windows 10: tutte le novità della nuova generazione di Windows

Una panoramica sugli ultimi aggiornamenti Windows: dal nuovo browser Project Spartan ai nuovi dispositivi olografici. Microsoft strizza l'occhio al futuro!

Dal 1975, anno della sua fondazione, la Microsoft Corporation ne ha fatti di passi in avanti. Dall’espansione nel mondo del gaming, all’impegno nel campo dell’educazione, l’azienda di Redmond fa del cambiamento la propria mission, all’insegna di una tecnologia sempre più flessibile ed adattabile alle esigenze del digital customer.

LEGGI ANCHE: Microsfot Health e Microsoft Band: soluzioni e device per migliorare la vita delle persone

Windows decide di volgere lo sguardo al futuro saltando una release e puntando al nuovo sistema operativo Windows 10, promettendo l’inizio di un’era informatica più personale e flessibile, ritagliando nuovi spazi e modi d’uso nella vita dei propri utenti.

Nella presentazione della “nuova generazione di Windows“, l’azienda di Redmond promette una tecnologia sempre più personale, flessibile e integrata.

Windows 10 segna l’inizio di un’era informatica più personale nel mondo dei dispositivi mobili e dei servizi cloud”, ha dichiarato Satya Nadella, CEO di Microsoft.

Dispositivi, servizi  ed esperienze d’uso sempre più mobile. La keyword di questa nuova ondata innovativa in casa Microsoft è “adattabilità”. Il nuovo sistema, infatti, è stato progettato per adattarsi a tutti i dispositivi: dalla Xbox ai PC, dagli smartphone ai tablet e ai piccoli gadget, dai dispositivi di piccole e grandi dimensioni a quelli senza schermo. Con un aggiornamento gratuito disponibile durante il suo primo anno di release, Windows 10 punta a fidelizzare i propri clienti puntando su un’esperienza sempre più integrata con i nuovi dispositivi olografici.

Quali sono le principali novità introdotte dal lancio di Windows 10? Ecco una overview!

Cortana su PC e tablet

Grazie ai feedback entuasti degli utenti Windows Phone, l’assistente personale digitale Cortana presterà i suoi servigi digital anche su computer e tablet Windows 10.

La nostra ambizione è che gli 1,5 miliardi di utenti Windows attuali si innamorino di Windows 10, e far sì che miliardi di altri utenti decidano di fare di Windows la propria casa”.

L’AD di Microsoft Satya Nadella non promette  una storia d’amore in stile “Her” (la celebre pellicola del 2013 di Spike Jonze), ma una delle carte vincenti di Windows 10 è proprio l’interazione immediata, vocale o tramite tastiera, con Cortana. Mutuato dalla game series Halo, Cortana è un software di assistenza e riconoscimento vocale sviluppato per identificare le preferenze e le modalità d’uso dell’utente, per poter offrire suggerimenti personalizzati, un accesso rapido ad informazioni mirate e promemoria importanti.

Dall’angolo in basso a sinistra dello schermo, l’assistente digitale di Windows 10 consente di migliorare l’esperienza dell’utente, analizzando e osservando le informazioni che lo riguardano, assicurando la propria presenza su diversi device dotati della piattaforma Windows 10: su PC ma anche su dispositivi mobile, per una digital experience sempre più integrata e assistita. Con la possibilità di un’interazione più immediata, ponendo domande e impartendo comandi, Cortana offre un’ulteriore apertura ad attività multitasking, consentendo, ad esempio, l’accesso ad email e, contemporaneamente, la ricerca di brani musicali o l’utilizzo di App e così via, senza interruzioni dai contenuti visualizzati sul dektop.

Il nuovo browser Project Spartan

Dopo l’epica lentezza che ha reso Internet Explorer il browser più deriso dagli utenti sul web, la nuova generazione Windows punta su Project Spartan.

Anche il nome di battaglia del nuovo browser progettato in casa Windows 10 proviene dal mondo Halo. La mission del web browser Project Spartan diventa garantire l’interconnessione tra dispositivi ed un’esperienza di navigazione più efficiente grazie ad un’interfaccia ridisegnata per gli utenti di Windows 10 e che offre nuove features come:

  • l’inserimento di note e commenti direttamente sulla una pagina web, con la possibilità di evidenziare e condividere le annotazioni con la propria rete professionale o di amici, consentendo un’esperienza più touch con i dispositivi dotati di Windows 10
  • una modalità di lettura priva di distrazioni, che strizza l’occhio ad un’esperienza di lettura di contenuti web e offline più rapida e mirata, permettendo un layout semplificato e l’opzione Reading List che consente all’utente di salvare articoli e pagine da leggere successivamente
  • l’integrazione con Cortana per ricerche, annotazioni ed operazioni online più rapide

Nuove esperienze di gioco

Con Windows 10 la rete Xbox Live diventa ancora più estesa ed accessibile per tutti i gamers e gli sviluppatori, sia da computer che su Xbox One.

Con lo sviluppo di una delle features più apprezzate, il Game DVR, gli Xbox One players potranno registrare, editare e condividere sempre più rapidamente i migliori momenti di gioco con la propria rete di amici, trasformando l’esperienza digitale di gaming in un’esperienza sempre più social.

Game streaming diventa una delle parole chiave del nuovo sistema operativo Windows: grazie all’integrazione tra Xbox e Windows 10, infatti, le esperienze di gioco disponibili su Xbox One possono essere condivise in streaming su PC e tablet dotati del nuovo sistema operativo, consentendo all’utente di scegliere il device più congeniale alle proprie esigenze.

Con l’innovativa Xbox App Windows 10 contribuisce a rendere l’esperienza di gioco più social, consentendo agli utenti di condividere le proprie prestazioni e i propri risultati, attraverso servizi di instant messaging ed activity feed, da qualsiasi dispositivo: PC o console. Windows 10 vira verso un’esperienza di gaming all’insegna della multimedialità e dell’interattività.

Office per Windows 10

L’upgrade delle versioni di Word, Excel, Power Point, OneNote ed Outlook sono state anch’esse riprogettate dal team Microsoft per offrire un’esperienza sempre più touch agli utenti, consentendo, ad esempio, di aggiornare e creare un foglio di calcolo in Excel senza ricorrere a tastiera e mouse, ma anche di aggiungere note alle diapositive di una presentazione in Power Point in tempo reale. Tutto questo grazie alla tecnologia touch. Anche il pacchetto Office, insomma, punta su un restyling per riposizionarsi tra i competitors sul mercato.

LEGGI ANCHE: Tre tool digitali a confronto per creare presentazioni originali

Microsoft Surface Hub: la forza della collaborazione

Microsoft progetta anche un nuovo dispositivo per ottimizzare le esperienze collaborative sulla piattaforma Windows 10.

Con il display multi-touch Surface Hub, Microsoft punta a rendere più efficiente presentazioni e riunioni di gruppo. L’ideazione e la condivisione di idee e progetti in team, infatti, può avvalersi dei nuovi tool disponibili sul device progettato da Microsoft.

Surface Hub consente una nuova esperienza di co-working anche a distanza, grazie alle features disponibili, come la lavagna digitale, le funzioni di conferenza a distanza istantanee attivabili direttamente dalla home screen, la possibilità per più persone di condividere e modificare contenuti sullo schermo da diversi device – laptop, tablet o smartphone. Le keyword identificative del nuovo dispositivo progettato da Microsoft diventano interazione e collaborazione.

La nuova generazione di Windows è un impegno a liberare le persone dalle complessità della tecnologia e consentire loro di fare grandi cose”.

A sostegno di quanto affermato da Terry Myerson (Executive Vicepresident of Operating System Group in Microsoft), arrivano anche le Universal App: applicazioni integrate disponibili su tutti i dispositivi che consentono di passare con disinvoltura da un device all’altro tramite OneDrive, memorizzando e sincronizzando tutti i contenuti desiderati (dalle fotografie alla musica, passando dai contatti personali alla messaggistica, includendo posta e calendario).

Microsoft HoloLens

La vera innovazione della nuova generazione di Windows si chiama Microsoft HoloLens, la tecnologia olografica che promette di traslare l’esperienza del nuovo sistema operativo dal mondo digital a quello reale. La prima piattaforma informatica olografica al mondo consente di creare e posizionare ologrammi tridimensionali nel mondo fisico, volgendo lo sguardo a nuovi metodi di comunicazione, ponendo la persona al centro dell’esperienza informatica, per un’esplorazione più personalizzata degli ambienti ed un’integrazione sempre più profonda della tecnologia nell’esperienza umana.

Senza la necessità di cavi, telefoni o connessione a un PC, infatti, Microsoft HoloLens consente di visualizzare ed ascoltare gli ologrammi che prendono vita nello spazio circostante, grazie all’utilizzo di lenti olografiche trasparenti ad alta definizione e sensori avanzati.

Con Microsoft HoloLens si inaugura un nuovo modo di guardare e di interagire nello spazio, ma anche di accedere alle informazioni e di comunicare, integrando le esperienze olografiche nella realtà. La possibilità di creare ed interagire con immagini tridimensionali diventa più “tangibile” con il visore a realtà aumentata progettato dall’azienda di Redmond. Qualche settimana fa abbiamo provato a riflettere su alcune delle rivoluzioni rese possibili dalla stampa 3D in diverse aree, ora provate ad immaginare le possibilità, i benefici e le sfide future inaugurate con l’esperienza olografica promessa dal progetto Micrososft HoloLens. Prossimamente approfondiremo questa novità marchiata Microsoft.

Una tecnologia sempre più centrata sulle persone, che punta su mobilità e crossmedialità, per offrire esperienze all’insegna dell’interconnessione e della condivisione, rendendo il cloud computing una risorsa fondamentale ed irrinunciabile.

Siete curiosi di testare tutte le novità disponibili con Windows 10?

Con i nuovi dispositivi e servizi progettati, come pensate Windows 10 potrà mutare le vostre esperienze di gaming, ricerca, collaborazione e lavoro?

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?