500 euro regalati da Zara? La "social-bufala" che sta invadendo Facebook

Non è vero e non ci credo

Eufemia Scannapieco

Digital& Social Media Strategist

Metti il sogno comune di fare shopping con una carta regalo di ben 500 euro per gli acquisti tanto desiderati. Aggiungi il fatto che a proporti questa gift card sarebbe l’amatissima catena di abbigliamento Zara. Affida il passaparola al social più virale che esiste, et voilà il gioco è fatto: una grossa bufala inizia a circolare e invadere Facebook, ingannando numerosi utenti.

Se da ieri anche vostri amici di Facebook continuano ad invitarvi ad un “evento concorso” per vincere carte regalo di Zara da 400-500 euro, sapete di cosa parliamo :)

La modalità di propagazione del “bufalo-contest”

L’iniziativa è stata organizzata con astuzia per ingannare più utenti possibili: una serie di eventi su Facebook, con immagini del profilo e di copertina del brand d’abbigliamento, organizzati da pagine apparentemente affidabili come “Zara Promo 2015”.  In palio, ben 400 gift card del valore di 500€, ognuna spendibile entro il 14 gennaio presso i punti vendita di Zara, seguendo queste semplicissimi step:

  • cliccare su “Partecipa” assicurando la partecipazione all’evento social creato e diffuso;
  • invitare altri 10 amici all’evento e lasciare un commento con la scritta “Grazie Zara” sulla pagina dell’evento.
  • L’estrazione avverrebbe poi su un sito sconosciuto, che richiede il download di un file misterioso (la presunta lista dei fortunati).

Chi è un minimo esperto di social networking, capisce subito che si tratta di una truffa. Tempo fa c’era stato il caso della bufala dedicata a H&M su Instagram e le modalità erano sempre le stesse:
– aderire ad un contest (presunto);
– invitare altri contatti (contribuendo alla viralità della truffa, inconsapevolmente);
– lasciare i propri dati personali (in pericolo la sicurezza degli account che hanno ingenuamente aderito).

 

Come fare a capire che si tratta di una bufala?

Innanzitutto, i concorsi a premi in Italia hanno norme molto precise. È necessario che siano depositati presso il Ministero dello Sviluppo Economico e che abbiano un regolamento rigidamente strutturato, chiaro e consultabile a partire dalla descrizione del concorso stesso.
Cosa che non accade in questo “contest”, dove la descrizione del concorso è scritta in un italiano quantomeno opinabile e abbastanza generico: frasi come «le carte saranno date il 14 gennaio» e «se si omette uno dei passaggi di cui sopra sarete esclusi dal estrazione» senza specifiche sulle modalità, le condizioni e le motivazioni, non lasciano spazio ai dubbi. Insomma, nessun regolamento ufficiale.

Sulla brand page Facebook del brand Zara non c’è alcuna traccia del presunto concorso. Il promotore dell’evento è la pagina denominata 2015 Zara_Promozione creata 2 giorni prima e che vanta poco più di 100 like.

– Nella pagina dove si dovrebbe scoprire «se sei il fortunato vincitore» bisogna cliccare su un link su cui compaiono alcuni banner pubblicitari e dove i dati personali eventualmente lasciati per partecipare al “concorso” possono essere facilmente rubati. Attenzione!

Cosa guadagna chi crea questi finti concorsi?

  • Attirare l’attenzione degli utenti.
  • Creare gruppi pieni di persone interessate all’abbigliamento che poi saranno rivenduti a varie agenzie di marketing e comunicazione.
  • Cliccare su un link su cui compaiono alcuni banner pubblicitari, fonte di guadagno per affiliati a circuiti promozionali.
  • Contatti email e personali da utilizzare per scopi pubblicitari.

La smentita di Zara

La cosa certa è che nessuno di questi utenti che ha cliccato “partecipa” riceverà una carta regalo di Zara da 500 euro. L’azienda spagnola secondo quanto riportato da La Repubblica fa sapere che  “Ovviamente è una bufala e adesso segnaleremo la cosa. Noi non facciamo alcuna promozione del genere, non lo abbiamo mai fatto, ed è bene che la gente non lasci il proprio numero di telefono o dati personali, qualora richiesti”.

I sogni son desideri….

Il consiglio ovviamente è quello di non abboccare a queste social truffe e di leggere bene la descrizione dei contest diffuse su web. Nel caso si notino concorsi finti, si può segnalare la truffa a Facebook in questo caso, attraverso appositi form.
Dedichiamoci ai saldi reali e abbracciamo la dura realtà: nessuno ti regala una gift card di 500 euro con un like, anche se, ammettiamolo, sarebbe il sogno delle shopping addicted; ma i sogni son (almeno in questo caso) solo desideri…

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?