Outernet: dallo spazio Internet libero e gratuito

Grazie ad una serie di satelliti sarà possibile connettersi da ogni angolo del globo, senza limitazioni o restrizioni

Un futuro con Internet libero e gratuito per tutti, in ogni angolo del pianeta indipendentemente dal luogo? Un domani che potrebbe diventare realtà oggi.

La Media Development Investment Fund ha lanciato la start-up Outernet, un progetto che prevede web libero e gratuito grazie ad una costellazione di piccoli satelliti altamente economici chiamati CubeSat. L’obiettivo è semplice quanto ambizioso: permettere a chiunque l’accesso alla rete e all’enorme mole di informazioni che essa contiene senza limiti o restrizioni. Secondo recenti stime solo il 40% della popolazione mondiale ha possibilità di fruirne appieno, segnando ancor di più il già rilevante divario esistente.

Il valore della conoscenza, un valore che Outernet cerca di diffondere e soprattutto salvaguardare. Wikipedia, il Project Gutenberg, agenzie, bollettini informativi, messaggi d’emergenza sono alcuni dei contenuti a cui sarà possibile accedere, in una sorta di libreria essenziale della conoscenza umana.

Non solo. Aziende, organizzazioni o semplici persone potranno trasmettere i propri contenuti dietro pagamento. Il costo del servizio varierà in base al peso dei file trasmessi e al numero di trasmissioni programmate.

[yframe url=’https://www.youtube.com/watch?v=oA76VRJO4uI’]

Outernet sarà ricevibile tramite datacasting, sistema che sfrutta le onde radio per trasmettere dati in zone molto ampie. Basteranno così semplici antenne e parabole satellitari già esistenti, per garantire la copertura di tutto il pianeta. Ma Outernet, ha già pensato anche a questo. Le sue Lantern, ricevitori satellitari e hotspot WiFi dalla portata di 2MB al giorno, stanno già raccogliendo fondi su Indiegogo e sono realizzabili da soli seguendo le istruzioni diffuse gratuitamente.

Fantascienza? Affatto. Se la raccolta fondi andrà a buon fine le prime trasmissioni potrebbero già partire a Giugno 2015. State tranquilli quindi, un’eventuale apocalisse stile Deep Impact o The Walking Dead potrebbe trovarci connessi ed informati!

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?