5 app divertenti che dimostrano l'esistenza di Babbo Natale

"Babbo Natale esiste?" Lasciate che sia il vostro smartphone a rispondere per voi.

app santa claus

Fotolia @stokkete

Se di fronte alla domanda “Ma Babbo Natale esiste?” provate un certo imbarazzo perché in fondo ci credete un po’, ecco una serie di app che vi faranno tornare bambini e vi permetteranno di dimostrare a tutti l’esistenza di babbo Natale!

Perché anche la magia del Natale può viaggiare attraverso i vostri smartphone e tablet… Non penserete mica che Santa Claus non sappia rispondere ad un’email o ad un sms?! 😉

LEGGI ANCHE: La top app per riscoprire il piacere della scrittura

Kringl: Babbo Natale direttamente a casa tua

Grazie a questa app sarà possibile dimostrare che Babbo Natale è realmente passato per il vostro salotto o la vostra cucina. Dopo aver scaricato l’app, disponibile sia per Iphone che per Android, basterà selezionare tra varie scene, ad esempio Babbo Natale che cerca nel sacco il vostro regalo o mentre mangia i biscotti col latte o mentre controlla la sua lista con il vostro nome.

Dopodiché non dovrete fare altro che girare un breve filmato di 10 secondi nella stanza che preferite e vedrete Babbo Natale apparire!!

L’app è gratuita ma fornisce direttamente la possibilità di fare una donazione a Make-A-Wish Canada, onlus che si occupa di realizzare i desideri di bambini gravemente ammalati.

SantApp, simula la venuta di Babbo Natale

Filmati a parte, anche l’audio può correre in nostro soccorso e mostrarsi altrettanto credibile! Questo è proprio l’intento di SantApp, scaricabile gratuitamente dall’App Store e dal Play store di Google: simulare la materializzazione di Babbo Natale.

Dopo aver inserito i nomi dei propri figli (fino a un massimo di tre) bisogna attivare un conto alla rovescia e posizionare lo smartphone a contatto con la porta della stanza in cui sono i regali. Affinché la simulazione abbia successo sarà necessario chiamare i bambini e convincerli ad origliare in silenzio dietro la porta.

A questo punto il conto alla rovescia sarà terminato e il flash del telefono simulerà la materializzazione di Babbo Natale mentre l’audio simulerà l’atterraggio con le renne, la lettura dei nomi dall’elenco dei buoni e la partenza.

Nel caso in cui aveste a che fare con bambini impazienti e particolarmente coraggiosi, si è pensato anche a questo! Se la porta si dovesse aprire prima, lo spostamento dello smartphone bloccherebbe l’audio a dimostrazione che Babbo Natale è immediatamente scappato per non farsi vedere!

Al momento la versione italiana ancora non è disponibile mentre lo è in spagnolo e in inglese! Che viva in Lapponia o al Polo Nord, Babbo Natale potrebbe non conoscere alla perfezione l’italiano!

Parents calling Santa, al telefono con Babbo Natale

Di fronte a bambini particolarmente vivaci non basta ricordare loro che il Natale è alle porte e solo ai più buoni spetteranno i regali sotto l’albero, ma se a dirglielo fosse direttamente Babbo Natale?!

Questa app, disponibile per Iphone a 1,99 dollari, offre ai genitori la possibilità di chiamare direttamente Santa Claus e ricevere tre alternative di risposta dirette ai propri bambini.

Nella prima opzione Babbo Natale promette al bambino una ricompensa per il suo buon comportamento. Nella seconda gli dà un avvertimento, invitandolo a comportarsi meglio se la mattina di Natale vorrà trovare i regali desiderati sotto l’albero. Nella terza il tono è più minaccioso: se non si cambia, il rischio è che arrivi solo carbone.

In tutti e tre i casi, Babbo Natale saluta con un messaggio di ottimismo. Purtroppo l’app è disponibile solo in inglese, ma il viso di Babbo Natale che appare con la chiamata in arrivo e la voce dall’altra parte del telefono sono già dei potenti mezzi di azione.

Tracks Santa mostra il tragitto della consegna dei regali

Disponibile gratuitamente per Android, Ios e Windows Play, questa app permette di seguire gli spostamenti di Babbo Natale durante la notte del 24 dicembre.

Tutto inziò negli anni ’50 quando una catena di negozi americana invitava i bambini a telefonare a Santa Claus ma il numero fornito,per errore, corrispondeva alla linea telefonica riservata del comandante in capo del Conad (poi Norad, Comando di Difesa Aerospaziale del Nord-America), il colonnello Harry Shoup che decise di stare al gioco. Da allora il Norad risponde a tutte le lettere e alle e-mail che riceve dai bambini di tutto il mondo dando aggiornamenti sulla sua posizione.

Dopo il conto alla rovescia al decollo di Babbo Natale, l’app fornisce informazioni e coordinate sulla posizione di Babbo Natale durante la consegna dei regali. Oltre a questo mette a disposizione anche contenuti aggiuntivi, dei quali si può usufruire sempre, sulla storia di Santa Claus e sulle tradizioni natalizie di diversi stati. Dopo diversi anni di collaborazione con Google, il Norad ha deciso di collaborare con Windows.

Santa Tracker di Google

Naturalmente Google non poteva astenersi dal partecipare all’atmosfera natalizia e per questo ha presentato la sua app Santa Tracker, che nasce dall’esperienza del Norad e offre servizi simili in attesa della notte più bella dell’anno.

La differenza fondamentale è nella grafica: Google ha scelto uno stile più cartoon. L’app è disponibile solo per Android e sempre sui dispositivi Android, potremo ottenere una scheda ad hoc nell’applicazione di ricerca Google Now; basterà cercare (ovviamente usando Google Now) “Where is Santa?” e al ritorno dalla ricerca avremo una nuova scheda pronta ad essere consultata!

Abbiamo convinto anche i più scettici dell’esistenza di Babbo Natale? Beh, se non ci credete ancora, provate a restar svegli stanotte in attesa che vi porti il regalo…

Buon Natale dai Ninja!