Amazon.com lancerà un nuovo servizio di hotel – booking nel 2015

Amazon si lancia in un mercato molto competitivo per venire incontro ai bisogni dei piccoli albergatori

Federico Gambina

Web Editor & Social Media Specialist

Amazon.com lancerà a breve un nuovo servizio di hotel-booking. La notizia è trapelata da un report di Skift. Il servizio, stando al report, riguarderà inizialmente soltanto alcuni hotel localizzati a poche ore di distanza da New York, Los Angeles e Seattle e sarà attivo dal primo gennaio 2015.

Gli hotel che sceglieranno la piattaforma Amazon come vetrina avranno la possibilità di inserire delle photogallery dell’impianto e ulteriori informazioni che ritengono necessarie, mentre Amazon avrà il ruolo di mediatore tra utenti e hotel, in cambio del suo ruolo otterrà un 15 % dei ricavi ad ogni singola transazione.

Sembrerebbe inoltre che Amazon stia studiando anche una strategia mirata per far vivere al meglio la vacanza dei propri clienti. Infatti le pagine degli hotel disponibili saranno compilate con informazioni aggiuntive sulle attrazioni della città assieme alle attività possibili delle quali i turisti potranno godere durante il loro soggiorno.

Si tratta indubbiamente di uno dei mercati online più competitivi in assoluto. Molti sono i siti specializzati nel booking, tra i quali il più noto è certamente booking.com, che ha alle spalle una lunga sfilza di clienti affezionati, ma dal canto suo Amazon può contare su un vastissimo numero di utenti/clienti che lo rendono molto attrattivo per tutti gli hotel e B&B intenzionati a creare un profilo da “venditore” con Amazon.

L’obiettivo primario è quello di creare un mercato per gli hotel che faticano a trovare clienti, e indubbiamente una sezione di alto profilo presente sulla piattaforma offrirebbe tale possibilità, sopratutto ad hotel indipendenti o B&B che non hanno quella potenza di marketing dei grandi albergatori, che anzi molto spesso hanno alle spalle una loro agenzia di viaggi online a completa disposizione.

Aspetteremo il 2015 per vedere se il team Amazon avrà avuto ragione, e se riuscirà a competere con le grandi potenze del hotel – booking online.