Twitter vola alto: 14 miliardi di dollari entro 10 anni

Analyst Day per Twitter: a un anno dall'IPO grandi obiettivi per l'uccellino azzurro

Poco più di un anno fa un uccellino cominciava a cinguettare a Wall Street. Un uccellino azzurro. Il 7 novembre 2013 Twitter aveva fatto il suo ingresso al NYSE, con un’IPO iniziale di 26 dollari, che solo nel primo giorno di contrattazioni aveva raggiunto i 44.9 dollari per azione, con un incremento del 73%.

LEGGI ANCHE: Twitter vola in borsa: 45 dollari per azione all’apertura del titolo

Adesso, a un anno di distanza, qual è la situazione del social network?

Mercoledì scorso (12/11/2014) si è svolto a San Francisco il primo Analyst Day per Twitter. Per chi non lo sapesse, con Analyst Day si intende il meeting annuale dove le principali cariche aziendali (in questo caso il CEO, Dick Costolo, e il CFO, Anthony Noto) forniscono informazioni ad analisti e investitori, circa le performance attuali e gli obiettivi futuri.

E questi ultimi sono particolarmente ambiziosi. “L’obiettivo” citando Anthony Noto “è diventare una delle migliori aziende internet in termini di reddito”. La previsione è addirittura raggiungere i 14 miliardi di dollari nei prossimi dieci anni.

grafico di twitter per l'andamento di mercato

Le premesse sono piuttosto rosee, in quanto, specialmente nell’ultimo trimestre, i risultati sono sempre stati positivi, soprattutto per quanto riguarda il mobile. L’85% del risultato di questo trimestre è proprio dovuto agli investimenti in advertising mobile.

risultati trimestrali di twitter

Grafico Tech Crunch

Stando a quanto detto anche su TechCrunch, gli analisti, in generale sono abbastanza disposti a credere alle alte aspettative di Twitter. Infatti l’azienda ha ottimi dati finanziari: il social è sempre riuscito a fare un ottimo lavoro nel monetizzare la sua user base. In compenso le performance di crescita del numero di utenti sono sempre state piuttosto deludenti.

Il focus dell’azienda nei prossimi anni sarà concentrato sull’aumento dell’utenza. In particolare, Dick Costolo ha mostrato questa visione strategica, invitando gli investitori a considerare il social non solo dal punto di vista degli utenti mensilmente attivi.

Ci sono oltre 500 milioni di visitatori (utenti che non si loggano, ma che visitano comunque Twitter sia sulla home page che reindirizzati verso tweet specifici). Considerando queste persone ci sarebbe il potenziale per generare oltre 1 miliardo di dollari. Come poi Twitter riuscirà a monetizzare questo target group sarà un altro discorso.

grafico sugli utenti potenziali

Dal punto di vista delle scelte operative, molti sembrano i possibili cambiamenti che verranno attuati nel prossimo futuro.
Come anticipato da Mashable, le innovazioni maggiori riguarderanno la Timeline. Con gli Highlights sarà possibile dare più spazio alle notizie più importanti, mentre con l’implementazione di Instant che aiuterà soprattutto i nuovi utenti ad ambientarsi al meglio costruendo quindi una newsfeed ottimale.

Per gli utenti attivi, invece, l’uccellino blu vorrebbe aumentare le funzionalità della messaggistica istantanea.
Altri cambiamenti potrebbero coinvolgere lo sviluppo di più app standalone, di features per la creazione e l’editing dei video, e la creazione di alert Breaking News.

Concludendo: grandi obiettivi, ma anche grandi risultati. Sembra infatti che l’uccellino azzurro  sia riuscito a convincere Wall Street. Il valore delle azioni è aumentato di circa l’8% durante l’Analyst Day e di un ulteriore 1.5% nella giornata successiva. 

Per essere sempre aggiornati sulle performance finanziarie di Twitter: Investor Twitter Inc.

Scritto da

Valeria Castelli

Classe 1992, da sempre appassionata di letteratura, di comunicazione e di scrittura. Laureata in Economia e Marketing, curiosa, chiacchierona e sempre alla ricerca di qualcosa di ... continua

    Condividi questo articolo


    Segui Valeria Castelli .

    Amiamo ricevere i tuoi commenti a ideas@ninjamarketing.it