Warner e Gotham: vivi il tuo momento da Batman

Ora la città è nelle tue mani.

Maria Vittoria Tinti

Vice Editor Business Marketing @ NinjaMarketing

Da bambini bastava una tovaglia come mantello, un pizzico di fantasia, ed eccoci pronti a diventare Batman. Da adulti ci siamo lasciati affascinare dal film. Ma quanti di noi si sono mai chiesti quale sensazione potremmo provare salvando Gotham City?

Warner Channel, in occasione del lancio della serie televisiva Gotham, ha scelto di far vivere ai suoi spettatori argentini qualche minuto nella famosissima città. La serie, ispirata al fumetto, vede come protagonista un giovane ispettore Gordon, coinvolto nell’indagine sulla scomparsa dei genitori di Bruce Wayne, il futuro Batman.

In un mondo sempre più ricco di serie televisive, e con una storia già consolidata come quella di Gotham City, per Warner Channel far crescere l’interesse verso Batman è stata una vera sfida. Attraverso l’agenzia argentina 5Seis ha però trovato la formula vincente.

Il segreto è stato ascoltare, in modo sincero, i bisogni dei suoi consumatori e degli appassionati. Chi non ha mai sognato diventare per un solo momento, il protagonista della serie televisiva tanto amata?

Videogame e realtà aumentata.

In una delle principali piazze di Buenos Aires è stato posizionato un megaschermo con una perfetta riproduzione delle vie di Gotham City.

Le modalità di partecipazione utilizzate sono state di comprensione immediata ed efficaci: era infatti sufficiente un amico, con cui condividere l’esperienza, dare il proprio nominativo e attendere il proprio ingresso nel mondo di Batman!

Ma come combattere per la salvezza di Gotham? Ad ogni giocatore veniva assegnato un puntatore laser e, dopo aver selezionato il personaggio più in linea con il proprio carattere, o semplicemente il protagonista preferito, si poteva iniziare una sfida con il proprio avversario all’ ultimo colpo di pistola.

Gotham è di sicuro una fiction molto attesa e desiderata dagli spettatori di Warner Channel ma il segreto del suo successo in Argentina è, con molta probabilità, dovuto anche all’importante investimento di marketing effettuato.

Perchè dunque considerare questo progetto come potenziale strategia marketing televisivo?

In primo luogo Warner Channel ha dato una ventata di innovazione ai classici trailer: un semplice spot pubblicitario non è più così determinante. Il marketing che utilizzano numerose emittenti è  realizzato per un pubblico passivo; diventa necessario adattare le proprie strategie basandosi sull’analisi del proprio target, differenziando, di prodotto in prodotto, i propri consumatori.

Osservando gli spettatori, Gotham appare più adatto ai nuovi Millennial, attivi sui social, da coinvolgere e da stupire. Un semplice promo non sarebbe riuscito a catalizzare la loro attenzione.

Semplice realtà o realtà aumentata?

Per colpire i Millennial è necessario realizzare campagne marketing con un elevato livello di engagement. Esso si ottiene, spesso, rendendo gli spettatori protagonisti, studiando tutte le sfumature di questa parola. La realtà aumentata può essere uno strumento efficace per raggiungere questo obiettivo. Essa infatti coinvolge i propri consumatori in un mondo ideale, e spesso dei loro sogni; fa provare le stesse sensazioni dei propri personaggi preferiti.

Inoltre, la realtà aumentata, permette anche una più approfondita conoscenza del prodotto: sebbene un programma televisivo non possa essere considerato come un elemento fisico, la dinamica aiuta i consumatori a entrare all’interno della storia, capendo se può affascinarli e rendendoli più partecipi anche durante la visione.

Promo o Gamefication?

Se si studiano strategie di marketing con un elevato livello di engagement, la gamefication può essere la chiave principale del successo.

Il gioco è, da sempre, lo strumento ideale per attirare il maggior numero di consumatori, per coinvolgerli ma, soprattutto, per divertirli. Un ricordo piacevole infatti, stimola maggiormente l’attenzione, alla base del successo di un prodotto mediatico.

Una strategia come la gamefication propone inoltre sul mercato dei contenuti altamente sharibili, colpendo e incuriosendo anche chi non era presente fisicamente al momento dell’attività.

LEGGI ANCHE: The Dancing Traffic Light, il progetto Smart tra gamification e marketing sociale


Warner Channel
dimostra come anche il marketing televisivo si stia evolvendo e come ci possano essere spunti, attività e possibilità interessanti e coinvolgenti, al di là dell’ormai inflazionato trailer.

Anche una serie televisiva è un prodotto e, in un mondo sempre più ricco di possibilità, deve distinguersi dagli altri lasciando un segno; per rafforzare non solo gli ascolti ma anche il valore del proprio brand nella mente del proprio consumatore.

Indossate dunque il vostro mantello e proteggete Gotham City!

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?