A che punto è il crowdfunding? Risponde Danae Ringelmann, founder Indiegogo [INTERVISTA]

Creativi, innovatori e inventori raccolgono finanziamenti per realizzare le proprie idee. Come raggiungere la cifra necessaria?

Adele Savarese

Chief Content Officer Ninja Academy

Indiegogo è una piattaforma di crowdfunding nata nel 2008 per aiutare creativi, innovatori e inventori a raccogliere finanziamenti per realizzare le proprie idee. Danae Ringelmann, founder,  ci racconta le sue idee sul crowdfunding e il dietro le quinte delle campagne di Indiegogo di maggior successo.

Ci sono ancora dei “custodi” che bloccano l’accesso al capitale per le nuove e piccole imprese?

I “custodi” esistono ancora, ma non è più necessario per gli individui o le imprese fare affidamento su di loro per stabilire se debbano ricevere finanziamenti. Invece, queste istituzioni finanziarie tradizionali ora possono beneficiare delle opportunità che Indiegogo offre loro, come ad esempio la convalida sul mercato, che servono per ridurre al minimo i rischi. Oggi queste istituzioni stanno in realtà cercando sulla piattaforma il prossimo progetto su cui investire.

I progetti hardware amano Indiegogo. Quali altre categorie stanno acquisendo sempre più favore del pubblico?

Le tre categorie di campagne su Indiegogo – imprenditoriale, causa e creativa – costituiscono ognuna circa un terzo dei progetti sulla piattaforma. Detto questo, stiamo sicuramente vedendo alcune categorie prendere slancio, come il cinema e l’hardware, che entrambi attirano forti community. Infatti, i fondi raccolti in film su Indiegogo sono cresciuti di quasi il 50% nel corso dell’ultimo anno.

LEGGI ANCHE: Il crowdfunding di Bitcoin è il vero crowdfunding?

Puoi condividere alcune storie di fondo dietro il “celebrity round” di maggio?

Mentre continuiamo a innovare, Indiegogo beneficerà di un gruppo diversificato e con esperienza di investitori. Siamo entusiasti perché queste persone sono consiglieri che hanno esperienza come Richard Branson e Megan Smith, quindi saranno grandi coach nell’aiutarci a continuare a cambiare il mondo della finanza. Abbiamo fondato Indiegogo per democratizzare l’accesso al capitale per tutti, e queste persone si uniranno a noi in questa missione.

Commercio, creazione e campagne: che cosa ti eccita più circa gli sviluppi futuri IndieGoGo su mobile?

Vogliamo amplificare il successo di finanziamento dei nostri campaigner e vogliamo fornire collaboratori con un’esperienza che li permette di modellare il mondo che li circonda. Per continuare a mantenere questa promessa, abbiamo appena lanciato la nostra applicazione mobile per iPhone e siamo stati scelti come l’unica piattaforma di crowdfunding per partecipare al lancio di Apple Pay. Sono entusiasta che le persone potranno gestire campagne, condividerle e finanziarle più semplicemente e in movimento.

Come definisci l’innovazione?

Considero l’innovazione come l’intersezione di pensiero non lineare, punti deboli e realizzazione. Non è possibile portare nulla di nuovo a meno che non pensi criticamente fuori dagli schemi su ciò che non funziona nel mondo di oggi e si inventi una soluzione per risolvere il problema. Lo vedo ogni giorno su Indiegogo dove le persone di tutto il mondo riconoscono qualcosa che vogliono cambiare, sviluppano un obiettivo e prendono il controllo finanziando ciò che conta per loro.

Quali progetti su Indiegogo hanno attirato l’attenzione per il loro modo creativo di fare campagna?

La creatività è la chiave delle grandi campagne. Il team che sta dietro Geek Pulse, per esempio, ha raccolto più di 1 milione di dollari per la produzione di DAC ad alta definizione e amplificatori per cuffie. Hanno utilizzato fantastici livelli di coinvolgimento degli utenti nel corso della loro campagna per la creazione di comminity, tra cui la denominazione dei loro sostenitori in ‘Geek Force‘ e la costruzione di un forum online chiamato ‘Geek Temple‘, dove i sostenitori potevano interagire e fornire feedback. Dando agli utenti molti modi per partecipare alla loro campagna, compreso un piano di vantaggi robusto, sono diventati subito una delle campagne più finanziate di IndieGoGo, ricevendo i contributi provenienti da più di 6.300 contributor in tutto il mondo.

Come è possibile attrarre e coinvolgere la community di sostenitori?

I social media sono fondamentali per attrarre contributor – costituiscono uno dei fattori più importanti per sfruttare il proprio seguito. In genere il 25-30% dei soldi di una campagna proviene da una cerchia ristretta e il nostro prodotto integra i social media per rendere la campagna facilmente condivisibile ad amici, familiari e farla girare.

I proprietari delle campagne che trattano i loro finanziatori come i loro compagni di squadra e postano gli aggiornamenti riescono a coinvolgere e scatenare il loro pubblico. Ad esempio, le campagne che inviano almeno tre aggiornamenti raccolgono circa il 239% in più di soldi rispetto a quelle che inviare 2 aggiornamenti o meno. Le persone vogliono essere aggiornate quindi questo è fondamentale per mantenere i finanziatori e potenziali contributori attivi e impegnati.

LEGGI ANCHE:Boyan Slat inventa il modo per ripulire gli oceani grazie al crowdfunding

Quali sono i segreti di una campagna su Indiegogo di successo?

Mentre chiunque può lanciare una campagna su Indiegogo subito, spesso ci vuole duro lavoro e un’attenta considerazione per portarla al livello successivo, quindi più ci si prepara in anticipo, meglio è. Troviamo che la maggior parte delle grandi campagne su Indiegogo prendano tempo prima di pubblicare i progetti.

Ciò include creare un gruppo di persone su cui poter contare, determinare quanto costeranno gli incentivi e pianificare quando rilasciare nuovi contenuti o aggiornare i contributor in anticipo. In questo modo i giorni in cui la campagna è attiva fileranno liscio per voi e il vostro team.

Anche se questo è solo un suggerimento, la formazione è sempre stata una priorità assoluta per noi Indiegogo, per questo offriamo un sacco di risorse formative per aiutare i campaigner ad avere successo tra cui il nostro Indiegogo Playbook e Indiegogo Field Guide.

Su una scala da 1 a 10, quanto detesti il detto “tutto o niente”? :)

Difficile da dire, perché “tutto o niente” ha certamente il suo posto su Indiegogo, ma fin dal primo giorno abbiamo voluto fornire agli utenti la possibilità di scegliere tra “tutto o niente” o “prendi tutto ciò che raccogli”, per conquistare il successo. Indiegogo ha deciso di consentire sia il finanziamento fisso sia il finanziamento flessibile per permettere ai proprietari della campagna di decidere che cosa funziona meglio per loro.

Con una campagna a finanziamento fisso o “tutto o niente”, il denaro può essere raccolto solo se l’intero obiettivo è raggiunto. Questa opzione è ideale per le campagne che hanno bisogno di una quantità minima di denaro per andare avanti con un progetto. Ad esempio, se un nuovo prodotto ha bisogno di $ 20.000 per attrezzature e configurazione (indipendentemente dal numero di unità che saranno prodotte), l’opzione del finanziamento fisso sarebbe l’opzione migliore.

Il finanziamento flessibile permette di tenere il denaro che si raccoglie, anche se non si raggiunge l’obiettivo di finanziamento. Questo funziona per le campagne che possono beneficiare di qualsiasi quantità di finanziamenti che venga raccolta.

Scritto da

Adele Savarese

Chief Content Officer Ninja Academy

Nasce a Los Angeles nel 1984, stessa annata dello spot "1984". Va a vivere ad Huntington Beach, detta Surf City USA, ed ogni venerdì va a Disneyland. Si trasferisce a Napoli a 5 ... continua

Condividi questo articolo


Segui Aiko su Twitter .

Amiamo ricevere i tuoi commenti a ideas@ninjamarketing.it