Tim presenta SmartPay, la carta prepagata per il mobile payment

Dimenticare il portafoglio a casa non sarà più un problema!

L’altro giorno siamo stati invitati alla presentazione di TIM SmartPAY, la carta di pagamento prepagata di Telecom Italia realizzata da Intesa Sanpaolo e Visa Europe, che permette di pagare beni e servizi utilizzando i più diffusi smartphone sul mercato.

Da oggi, quindi i clienti TIM, indipendentemente dalla banca su cui hanno il proprio conto corrente, potranno effettuare transazioni contactless in tutta sicurezza, grazie alle nuove SIM NFC, presso terminali POS abilitati in Italia e in Europa, ovunque sia esposto il logo Visa.

Cosa sono le SIM NFC e i pagamenti contactless?

Sei in giro. Vuoi prendere un taxi, bere un caffè o mangiare un panino, ma hai dimenticato il portafoglio a casa. Le uniche cose che hai in tasca sono le chiavi di casa e il tuo smartphone – perché quello è proprio impossibile dimenticarlo. Se hai una SIM NFC e uno smartphone che supporti il servizio potrai pagare il tuo taxi/caffè/panino senza problemi, attraverso uno swish sul POS.

Si tratta di un tipo di pagamento semplice e veloce che nei prossimi anni si diffonderò sempre di più. I numeri sono chiari: se nel 2013 erano utilizzate “solo” 6 milioni di carte contactless, si prevede che nel 2017 si arrivi a 24 milioni. Secondo i dati del circuito Mastercard nel Q1 del 2013 ci sono state 155.000 transazioni e nel Q4 del 2014 sono salite a 2.300.000.

Perché questo tipo di pagamento piace così tanto? Poiché è legato ad un’esperienza smart, personalizzata, comoda e sicura.

Con TIM, Intesa Sanpaolo e VISA Europe il portafoglio diventa virtuale

Grazie alla collaborazione dei tre partner, si è costituito un ecosistema vincente, presentato da Sergio Cozzolino di Telecom, Teo Giordano di Visa Europe e Stefania Gentile di Intesa Sanpaolo.

La TIM SmartPAY va ad arricchire il TIM WALLET e utilizzarla è molto semplice: basta avvicinare il proprio smartphone al terminale POS abilitato per disporre il pagamento, mentre per spese d’importo superiore ai 25 euro bisognerà digitare il PIN direttamente sul cellulare.  La TIM SmartPAY, nella versione base, ha un costo di attivazione di 4,90 euro ed è l’unica carta prepagata senza canone e, se attivata entro il 30 aprile, le operazioni di ricarica sono gratuite per tutto il 2015.

Intesa Sanpaolo, con la società del Gruppo SETEFI, oltre ad avere realizzato la carta, ne gestisce la virtualizzazione sulla SIM e le diverse fasi dei pagamenti NFC. A partire da inizio 2015, tutte le carte Intesa Sanpaolo saranno abilitate ai pagamenti NFC su SIM TIM. L’iniziativa si è avvalsa della collaborazione di Visa per la creazione dell’offerta prepagata e per le specifiche tecniche di integrazione nella SIM.

Cosa si può fare con la TIM Smart Pay?

Oltre a facilitare i pagamenti, la TIM SmartPAY consente ai possessori di accedere ad un programma fedeltà riservato e presto sarà possibile anche acquistare i biglietti dei mezzi pubblici e della metropolitana e fruire di sconti ed offerte personalizzate. Attraverso l’app è possibile controllare il proprio saldo, fare ricariche e
monitorare i bonus maturati.