Pagine, gruppi e profili di Facebook: quali sono le caratteristiche e le differenze?

Una guida veloce e utile per trovare il proprio posto su Facebook!

Come ci è già capitato di scrivere in passato, Facebook è sempre in continua trasformazione.

È di pochi giorni fa la notizia dell’aggiunta della funzione Safety Check; precedentemente erano state aggiornate le News Feed e reso Messenger obbligatorio su smartphone; e chissà quali novità saranno introdotte nel futuro…

La curiosità spinge noi che scriviamo e voi che leggete ad approfondire sempre tutte le innovazioni del social di Mark Zuckerberg, ma non possiamo dimenticarci che ci sono ancora funzioni e procedure, per alcuni banali e ovvie, che ad altri possono creare dubbi e domande.

Senza contare poi, tutti coloro che ogni giorno entrano per la prima volta nel magico mondo della grande effe bianco-blu!

La registrazione è intuitiva e non ha bisogno di un nostro commento, ma qualche dubbio potrebbe nascere osservando la varietà di modalità di registrazione.

Pagine, profili e gruppi: cosa sono, in cosa differiscono, quali sono le loro caratteristiche principali?

Da Mashable, ecco alcuni consigli per chiarire le idee a tutti e aiutare a scegliere ciò che è meglio per i nuovi iscritti.

Profilo

Il Profilo è il più comune e il più utilizzato su Facebook. È utilizzato da un singolo individuo reale ed esistente e non ha fini commerciali.

Come sapete bene tutti, viene utilizzato per caricare fotografie, per scrivere post, e raccogliere tutte le nostre esperienze. È diventato, in pratica, l’equivalente del diario che qualcuno teneva, segreto o pubblico, da adolescente.

Tramite il profilo, diamo informazioni su di noi: che aspetto abbiamo, quando siamo nati, se siamo impegnati in una relazione sentimentale, che studi abbiamo fatto, che lavoro svolgiamo e abbiamo svolto, quali sono i nostri passatempi preferiti, quali i cibi che amiamo di più ecc… Ci teniamo in contatto con amici e parenti e possiamo indicare, con un like, le pagine e i post che ci piacciono.

Tutte queste attività arricchiscono la nostra bacheca e rappresentano un flusso incessante di informazioni che condividiamo con il resto del popolo di Facebook.

Creare un profilo, come già detto, è molto semplice ed è il passo primo per entrare a far parte di questo mondo.

Pagine

Le Pagine di Facebook sono dei profili per organizzazioni, società, marchi e figure pubbliche.

Le attività che possono essere fatte all’interno delle pagine sono le medesime dei profili: scrivere post, caricare foto, creare eventi, mettere like ad altre pagine.

Non appartenendo la pagina a un utente classico, non può però richiedere amicizie ad altri utenti, ma potrà solo essere seguita – tramite like – da terzi.

Tutti possono creare una pagina su Facebook e gestirne più di una simultaneamente; l’unico requisito è che si abbia un profilo.

Colui che ha creato una pagina, può nominare altre persone – che vengono chiamati Amministratori – per gestire le attività della stessa.

Negli ultimi tempi le pagine sono diventate davvero popolari su Facebook. Ve ne sarete accorti da soli: quante richieste di like vi arrivano ogni giorno da ristoranti, agenzie, film, case editrici, siti web, negozi di abbigliamento, associazioni ecc…?

Il motivo è semplice: chi cerca di vendere qualcosa ha capito, complice la crisi, che è molto più redditizio investire tempo – e qualche denaro, se si vogliono usare i post a pagamento – nella promozione sui social. Si crea uno zoccolo duro di affezionati di un brand e lo si tiene sempre aggiornato sulle proprie attività, avendo la certezza di poterlo raggiungere molto più facilmente che con un cartellone pubblicitario, uno spot televisivo o radiofonico o con una brochure.

Questo perché, come già detto mille altre volte, Facebook è la piazza in cui passiamo la maggior parte del tempo!

Le Pagine possono anche essere aggiornate tramite smartphone (iOS e Android), per non farsi scappare l’occasione di commentare e condividere fuori dalle quattro mura di un ufficio o domestiche.

Importantissimi per le pagine sono gli Insights, una serie di strumenti per monitorare il flusso di visite sulla vostra pagina, il numero di like raccolti durante la settimana, la copertura dei post che avete realizzato.

Tutti questi strumenti, messi insieme e archiviati, rappresentano la documentazione che ogni social media manager deve fornire per documentare la bontà (o meno) del proprio lavoro.

Per creare una pagina, vi basterà entrare in Facebook con il vostro profilo, cliccare la freccina in alto a destra e selezionare “Crea una Pagina”; quel che vi apparirà sarà questa immagine:

Non vi resterà poi che seguire le indicazioni, cercando di selezionare le definizioni più vicine alla realtà della vostra nuova Pagina.

Gruppi 

Come per la vita reale, quando scopriamo di avere una passione, desideriamo condividerla con altre persone animate dallo stesso interesse. Su Facebook esistono i gruppi che, come facile immaginare, ospitano profili di persone unite da un sentire comune per uno specifico argomento.

Ad oggi, più di 500 milioni di persone fanno parte di gruppi su Facebook e 200 mila nuovi gruppi vengono creati ogni giorno.

I membri di questi gruppi si scambiano opinioni, suggerimenti e aiuti sugli argomenti che li hanno messi intorno a un “tavolo virtuale”.

Per entrare a far parte di un gruppo basta fare richiesta, cliccando il bottone “Iscriviti al gruppo” posto in alto sulla pagina; chi gestisce il gruppo esaminerà la vostra richiesta e valuterà se accettarla.

Esistono 3 tipologie di gruppi:

  1. pubblico: aperto a chiunque voglia farne parte, previa richiesta di iscrizione o invito;
  2. chiuso: chiunque può chiedere di entrare a farne parte, ma il gruppo ha un nucleo ristretto che non vuole si espandi a dismisura;
  3. segreto: chiunque può farne parte, ma solo se invitato da chi ha creato il gruppo.

Per creare un gruppo, entrare in Facebook con il proprio account, scegliere dalla colonna di sinistra la voce “Altro” di fianco a “Gruppi”, quindi cliccare “+Crea un gruppo” in alto a destra.

Profili, pagine e gruppi: tre contenitori da riempire del vostro vissuto e da condividere con il popolo di Facebook.

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?