Quando la parodia è sociale: dallo shampoo Apotek alla chemio [VIDEO]

La nuova iniziativa a favore della Fondazione svedese per la ricerca contro il cancro infantile.

La campagna svedese contro il cancro

Chi di voi ricorda la campagna ambient di qualche mese fa realizzata da Apotek per promuovere la sua linea di prodotti per capelli Apolosophy? Il cartellone interattivo installato ad una fermata della metropolitana di Stoccolma era dotato di particolari sensori a ultrasuoni in grado di percepire l’arrivo di un treno e, in concomitanza, attivare il video di una ragazza i cui capelli venivano agitati dal movimento dell’aria per poi tornare perfettamente in ordine. Pochi giorni fa è stata rilasciato un interessante rifacimento della campagna da parte della Fondazione Svedese per la Ricerca Contro il Cancro Infantile.

In collaborazione con l’agenzia di Stoccolma Garbergs, la Fondazione ha deciso di sfruttare la notorietà dell’iniziativa per veicolare un nuovo messaggio, che ha lasciato i passanti stupiti e pensierosi.

Anche questa volta, all’arrivo del treno, i capelli della modella si scompigliano sotto gli sguardi divertiti dei passanti, ma all’improvviso il colpo di scena: scoprima che la ragazza sta indossando una parrucca quando questa vola via.

Credits:

Agency: Garbergs, Stockholm, Sweden
Creative Director: Petter Ödéen
Art Director: Sebastian Smedberg
Copywriter: Sedir Ajeenah
Photographer: Daniel Griffel
Account Manager: Ida Tenggren
Digital Director: Micke Ring
Producer: Karolina Smedberg
Production company: Adamsky
Post/grading/sound: The Line