App of the Week: Timeful ti aiuta a gestire il tuo tempo

Timeful ti aiuta a non distrarti, anche mentre stai leggendo questo articolo!

Procrastinare, rimandare, ritardare: alzi la mano chi almeno una volta al giorno non tralascia qualcosa che ha in programma di fare perché non riesce a gestire bene il proprio tempo. A volte si tratta di impegni, piccoli o grandi, altre volte si tratta di attività che desideriamo fare ma che non riusciamo mai a portare a termine o addirittura ad iniziare.

Proprio in questo momento, mentre tento di scrivere questo articolo, ho già perso parte del mio tempo per leggere un’email che potevo tralasciare, ho risposto ad un sms, ho fatto un caffè, ho acceso Spotify… Ovviamente riuscirò a concludere questo articolo (la prova è il fatto che voi lo stiate leggendo) ma per farlo ho rimandato per la terza volta in una settimana di andare in palestra per iscrivermi.

Ieri, in un’altra delle mie sessioni di navigazione a tempo perso sull’App Store ho scoperto quest’app, Timeful che promette di farmi diventare finalmente una brava manager del mio tempo!

Timeful rivoluziona il tuo modo di gestire il tempo

Timeful è infatti una nuova applicazione iOS progettata per aiutare gli utenti a gestire la loro vita: combina le funzioni di un’app calendario con quelle di un to-do list e aggiunge a queste gli “habits”, le buone abitudini in sostanza, che l’utente vuole sviluppare. Timeful mira a fornire un’esperienza personalizzata che incoraggia le persone a impegnarsi in varie attività e a portarle tutte a termine: era proprio quello che cercavo!

 

Timeful non è dunque la classica app calendar, o almeno così promette: dietro alla sua realizzazione c’è un team di ricerca davvero singolare. Ne fa parte tale Dan Ariely, professore alla Duke University di Psicologia e Comportamento economico, autore di “Prevedibilmente irrazionale”.

Secondo Ariely in sostanza tutti noi procrastiniamo le cose, tante volte e tutti i giorni: siamo praticamente tutti in grado di comprendere quali sono le cose che dovremmo fare e quando, però di fronte a una miriade di grandi e piccoli compiti uniti alla difficoltà di stimare quanto tempo potremmo impiegare per completare qualcosa, spesso ci rivolgiamo al compito più facile e a portata di mano: ad esempio aggiornare lo stato di Facebook, come sto facendo io in questo momento…

Come funziona l’algoritmo di Timeful

Bene, non mi resta che provare quest’app, proprio in questo momento che sto scrivendo!

L’applicazione mi chiede di sincronizzarsi con tutte le applicazioni di calendario che sono sul mio iPhone, rendendo così più facile avere tutte le mie informazioni in un unico luogo.

Subito dopo mi suggerisce di aggiungere una lista di cose che vorrei mi aiutasse a fare tra “Chiamare mio papà”, “Rispondere alle email”, “Lavare i panni”, “Prendere appuntamento dal dottore” e qualche altra. Ora mi chiede anche di scegliere tra alcuni “habits”, cioè buone abitudini, come “Bere acqua” e “Leggere”.

Ora che ho fatto le mie scelte, Timeful mi suggerisce come sistemare questi impegni con quelli già programmati dal mio calendario.

Secondo i creatori di Timeful, l’app utilizza come algoritmo quello che loro chiamano un’“intenzione genoma” per riconoscere meglio le vostre intenzioni. In questo modo, l’applicazione può prevedere quando si hanno più probabilità di fare un compito: in sostanza se l’app vi sa al lavoro alle 10 non vi suggerirà di fare la lavatrice alle 10,30, ma piuttosto la sera, quando sarete a casa.

La cosa più interessante di Timeful è che quest’app è riuscita a calcolare quando potrei avere tempo per leggere: non credevo di aver più tempo per farlo davvero! Insomma questa applicazione mi sta dicendo che potrei ancora aver del tempo per pensare a me stessa e al mio benessere: eccellente!

Vi lascio il tempo di provare questa applicazione che al momento è disponibile solo per iOS: io proverò la prossima settimana a iscrivermi in palestra, se ce la faccio Timeful diventerà ufficialmente la mia app del 2014 😉 !