5 Barbie che Mattel dovrebbe produrre per ispirare le nuove generazioni

Digital, unconventional, modaiola e tecnologica: è ora che Barbie Professioni si dedichi ai mestieri del futuro per le bimbe del presente!

Adele Savarese

Chief Content Officer Ninja Academy

Da piccola volevo fare l’astronauta, perché la mia prima Barbie era un’astronauta. Checché ne dica Naomi Klein (a proposito, che fine ha fatto? Ditemelo senza ricorrere a Google – toh, un brand!) il marchio Barbie associato a mestieri & professioni ha avuto ed avrà un ruolo nell’influenzare l’immaginazione delle bimbe sul futuro. Barbie Pasticciera, Insegnante, Ballerina, Dottoressa.  Mattel è sempre al passo coi tempi: da qualche mese è disponibile Barbie Imprenditrice – al centro nella foto qui sopra – con tanto di tailleur alla Marissa Mayer, tablet e smartphone.

Qualora Mattel volesse portarsi ancora più avanti e progettare le Barbie del futuro, ecco dei mestieri che non possono mancare all’appello.

Barbie Startupper

Per le bimbe che amano i dolcevita neri alla Steve Jobs, che amano ripetere frasi per rassicurare i VC e già sognano di che colore si compreranno la Maserati quando avranno venduto la propria tech company.

Barbie Digital Guru

Sei un genitore che non sa come staccare la propria figlia da Candy Crush? Prova con la stampa 3D e l’apertura di una fashion boutique alimentata a BitCoin!

Barbie Hipster

Non c’è duckface che tenga per le selfie scattate con una Lomo.

Barbie Art&Copy

Attenzione: l’amore profondo per il font Helvetica non è incluso.

Barbie Fashion Blogger

Ovvero come educare tua figlia a scattare foto solo alla punta dei piedi, lanciare una capsule collection o progettare campagne di digital retail.

DISCLAIMER: Cara Mattel, Inc., questo post è stato concepito nella libertà d’espressione e diritto alla parodia. Ma se il tuo reparto Legal desidera farsi una chiacchiera con noi sul concetto di proprietà intellettuale (o di idee spontanee e non richieste di business development) siamo a tua disposizione! Che poi abbiamo sempre profondamente odiato le Bratz.

CREDITS

Copy: Adele Savarese

Art: Eider Alonso Barcena, Agrelli&Basta

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?

Scritto da

Adele Savarese

Chief Content Officer Ninja Academy

Nasce a Los Angeles nel 1984, stessa annata dello spot "1984". Va a vivere ad Huntington Beach, detta Surf City USA, ed ogni venerdì va a Disneyland. Si trasferisce a Napoli a 5 ... continua

Condividi questo articolo


Segui Aiko su Twitter .

Amiamo ricevere i tuoi commenti a ideas@ninjamarketing.it