Dove si ferma il nostro sguardo su un annuncio pubblicitario?

Scopriamo quali elementi attirano lo sguardo del pubblico su un'immagine

Roberta Leone
Roberta Leone

Communication Executive & Copywriter

Dietro ad ogni campagna pubblicitaria ci sono ore e ore di pianificazione, strategia e infinite regole di lettura da considerare.

Grazie all’ Eye Tracking possiamo sapere davvero cosa attiri “lo specchio dell’anima”, monitorando i movimenti oculari e ottenere importantissime informazioni non solo per plasmare una campagna efficace ma anche per scoprire ciò che realmente coinvolge il nostro pubblico.

Scopriamo dove si sofferma lo sguardo del pubblico su un annuncio stampa, un packaging o una pagina Facebook!

Il Focus dell’adv per il profumo The One di Dolce e Gabbana è il viso di Scarlett Johansson. Sorpresi?

In una confezione di carne come questa, lo sguardo si concentra immediatamente sul prodotto. Solo in seguito si legge l’etichetta e si controlla l’adesivo.

In questa immagine si ravvisa la prima differenza di genere: gli uomini si focalizzano maggiormente sulla figura femminile mentre le donne impiegano più tempo a leggere il resto dell’annuncio.

Se questa fosse una pubblicità di scarpe per uomo nessuno saprebbe cosa sta realmente comprando. Infatti, in questo caso, a nessun uomo interessano le scarpe indossate dalla modella.

Il Cenacolo Vinciano concentra gli sguardi su Gesù e sugli Apostoli. Lo sguardo cade anche – naturalmente – sullo spazio tra due delle finestre posteriori, nel punto opposto a dove Gesù reclina il capo.

Nel settore Food gli acquirenti sono attratti subito dal prezzo. Lo sguardo si muove in una compulsiva comparazione alla ricerca dell’offerta migliore.

Questa foto rappresenta la trama dello sguardo e mostra come le persone controllino uno scaffale dedicato solo agli shampoo.

Sembra che a nessuno interessi l’immagine della Porsche. In questo caso si preferisce leggere il testo.

Anche per questa immagine ci sono evidenti differenze di genere tra quello su cui si concentrano le donne – il viso del giocatore – e quello su cui si concentrano gli uomini – il tronco.

Nel caso di un profilo Social entrambi i sessi si concentrano più sulla foto per un profilo femminile, sul testo in un profilo maschile.

Nonostante la parte eccezionale sia la barba smisurata, la gente tende a focalizzarsi ancora una volta sul volto del soggetto.

L’Eye Tracking ci permette di evincere che alcuni dei classici standard di progettazione di una campagna sono stati superati. Le differenze di genere, quindi le differenti emozioni suscitate, spostano il nostro focus visivo.

In termini molto generali, le donne sono maggiormente attratte da tutto ciò che riguarda i contenuti e le parole nei confronti di soggetti maschili mentre la competizione di genere si fa pressante davanti a figure femminili, in quanto lo sguardo viene rivolto in primis verso il viso o il corpo della donna ritratta. I maschietti, se edulcorati da una bella testimonial, potrebbero invece acquistare di tutto incuranti delle specifiche di un oggetto. L’amore vero lo dimostrano davanti alle macchine dove lo sguardo cade solo furtivamente sull’estetica dell’oggetto del desiderio mentre l’attenzione sulle caratteristiche della stessa.

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?