Una nuova funzione di Facebook riconosce le canzoni come Shazam

Facebook lancia il riconoscimento audio per incoraggiare gli utenti a parlare più spesso di musica e TV

Credits: Facebook

Maggio è stato un mese intenso al quartier generale di Facebook. Dopo il login anonimo, gli aggiornamenti sulla privacy e le context card, il social network di Zuckerberg ha annunciato altre novità.

Questa volta si tratta di una funzione di riconoscimento audio, abbastanza simile a Shazam, che permette di creare aggiornamenti di stato attraverso il microfono del proprio smartphone. Per esempio, se la attivi mentre stai guardando una serie TV o ascoltando una canzone, Facebook la riconosce e ne condivide i dettagli con i tuoi contatti.

nuova funzione di facebook per condividere musica, film e serie

Credits: Facebook

Nessuna registrazione audio viene conservata, assicurano da Facebook, e l’utente sarà sempre in grado di regolare la visibilità dei post. E poi, per evitare problemi con la privacy,  precisano che si tratta di una funzionalità opzionale e dovrà essere attivata manualmente da chi vorrà farne uso.

Secondo i dati raccolti, nell’ultimo anno sono stati oltre 5.000.000 gli status update condivisi sul social network che includevano emoticon, sentimenti, ascolti, attività. La possibilità di aggiungere contenuti di questo tipo ai propri aggiornamenti è già ampiamente apprezzata e utilizzata dagli utenti.

aggiornamenti di stato visivi su facebook

Credits: Facebook

Ma Facebook vuole fare di più. Sembra che il social di Zuckerberg voglia prendere in prestito degli elementi da Twitter, incoraggiando un racconto in tempo reale, che resta però limitato a una dimensione più raccolta e privata.

Già le context card erano un chiaro tentativo di incoraggiare gli utenti ad aggiornare con più frequenza il proprio stato e a condividere maggiori dettagli sulle attività in corso in modo sempre più visivo. Il riconoscimento audio rende tutto più facile; basta accendere il microfono dello smartphone per far sapere ai nostri amici Facebook (e agli inserzionisti) cosa ci piace fare nel tempo libero.

L’idea è quella di stimolare la conversazione tra persone che hanno interessi simili. Nel caso di un brano musicale si può anche condividere una breve anteprima, per permettere a tutti di ascoltarlo, mentre per le serie TV è possibile specificare l’episodio e la stagione, in modo da evitare gli spoiler.

Questa funzione sarà disponibile per le applicazioni Android e iOS nelle prossime settimane. Nell’attesa, ecco un video che ne illustra il funzionamento.

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?