LG G3, la semplicità è l'ultima innovazione

Caratteristiche, disponibilità e prezzi del nuovo Lg G3!

 

Samsung S5, HTC One M8, Sony Z2 tremate, arriva LG G3, il nuovo top di gamma della casa Coreana.

Display da 5,5 pollici IPS Quad HD (2560×1440), Qualcomm Snapdragon Quad-Core da 2.5GHz, fotocamera da 13 Megapixel con OIS+ e Laser Fast Focus, batteria da 3000 mAh oltre a diverse nuove funzionalità software: il G3, dopo le tante voci che hanno accompagnato il giorno della presentazione, ripaga ufficialmente della grande attesa.

Vediamo subito le caratteristiche nel dettaglio:

  • Sistema operativo: Android 4.4 KitKat
  • Processore: Qualcomm Snapdragon Quad-Core da 2.5GHz
  • Display: 5.5 Pollici IPS QUAD HD 2560×1440 538ppi
  • RAM: 2GB
  • Memoria interna: 16GB espandibile con Micro SD fino a 2TB
  • Fotocamera posteriore: 13 Megapixel con OIS+ con doppio sistema flash e messa a fuoco rapida
  • Fotocamera anteriore: 2.1 Megapixel di alta qualità per migliorare i selfie
  • Batteria: 3000 mAh, removibile
  • Audio: 1 Watt, con equalizzazione automatica in base al rumore esterno

Simplicity is the new smart

Se c’è una cosa che Ramchan Woo, Head of smartphone Platform LG, e James Marshall, capo del product marketing LG, hanno sottolineato sul palco della presentazione è la semplicità. Pochi tasti fisici, funzioni automatizzate, movimenti preconfigurati vogliono rendere l’esperienza d’uso del G3 come la più facile, intuitiva e umana possibile.

L'esperienza d'uso del G3 è la più facile, intuitiva e umana possibile

LG G3 in 5 colorazioni

Gli unici pulsanti presenti sono sul retro: come già il G2 ci aveva abituato, un tasto funzione e il bilancere sono posizionati appena sotto la fotocamera posteriore, in modo da poter essere utilizzati con l’indice. Non esistono tasti fisici nemmeno alla base del display: tutti gli input vengono dati da tasti software a display (come da tradizione Nexus e ormai diffuso su molti device).

Inizialmente si pensava fosse presentato solo in tre diverse colorazioni. LG ha stupito tutti inserendone altre due. Oltre alle già attese Metallic Black, Silk White e Shine Gold si sono aggiunte quella rossa (quasi vinaccia) e blu, tutte light metallic skin (in Italia dovrebbero però arrivare solo le prime tre colorazioni).

Il retro è leggermente curvo per facilitare la presa e migliorare l’ergonomia del terminale.

LG G3 in 5 colorazioni

Il display spinge al limite la percezione umana

Il display spinge al limite la percezione umana

La guerra tra smartphone si è spesso combattuta anche sulla qualità dello schermo proposto.

Questa volta siamo davanti ad un 5.5 Pollici IPS QUAD HD di risoluzione 2560×1440 e con 538ppi, quasi quattro volte la qualità dell’HD e quasi due volte quella del FullHD. I pixel, da quanto dice LG, sono il 56% più piccoli rispetto ai display HD tradizionali.

Il display spinge al limite la percezione umana

Camera con laser autofocus e selfie di qualità

Ma schermi grandi e risoluti possono consumare oltre il dovuto la batteria. LG ha pensato anche a questo: ha predisposto tre diversi tipi di ottimizzazione della prestazioni, regolando il frame rate, la clock della CPU e il timing control in base all’utilizzo che stiamo facendo del nostro telefono. In pratica, se stiamo osservando una foto, quindi statica, è inutile che il dispositivo mantenga un’alta velocità dei fotogrammi e il processo a piena potenza: lo adatterà alla funzione che sta svolgendo in quel momento per consumare troppo la batteria.

Altra cosa interessante. Stiamo parlando di un 5,5 pollici, una misura quasi da phablet ma in un case con dimensioni da smartphone tradizionale. Tutto questo è possibile grazie ad un display che arriva quasi al limite della scocca, lasciando solo una sottilissima cornice nera tutt’attorno. Il 76,4 della parte frontale del telefono è dedicato allo schermo.

Camera con laser autofocus e selfie di qualità

Camera con laser autofocus e selfie di qualità

Accessori, per completare l'LG G3

Tredici megapixel non possono ormai bastare a definire la fotocamera. Gli utenti più smaliziati cercano di più. Per questo, in questo G3, hanno inserito alcune funzionalità avanzate. Innanzitutto il Laser fast Autofocus che permette in soli 0,276 secondi di mettere perfettamente a fuoco il soggetto desiderato.Un video, mostrato durante la presentazione, mostrava l’estrema velocità rispetto ad uno smartphone tradizionale.

Una seconda novità è sempre dedicata a semplicificare l’uso da parte dell’utente. Niente più pulsante per scattare le foto. Tocco, metto a fuoco e scatto già la foto solo cliccando sullo schermo.

Infine i selfie. Vista la moda del momento, hanno migliorato, sia dal punto di vista hardware, come qualità d’immagine, sia dal punto di vista software, aggiungendo l’autoscatto a tempo, questa funzionalità.

Le tre novità software: Keyboard, Notice e Security

Non solo innovazione hardware per il nuovo top LG. Tre le nuove caratteristiche illustrate durante la presentazione:

Smart Keyboard: gran parte degli input che riceve il telefono avviene attraverso la tastiera. Questa deve quindi diventare smart. Ora si adatta in grandezza e larghezza alle nostre esigenze, riconosce il nostro tocco e corregge gli errori di digitazione imparando dalle nostre abitudini, ha funzionalità avanzate che ci permetteranno di scrivere con una sola mano e non distrarre occhi e dita.

Smart Notice: un assistente personale, in stile Google Now, che ci avviserà di chiamate perse, messaggi, contatti telefonici ma che ci dirà anche quando sarà utile prendere l’ombrello perchè minaccia pioggia.

Smart Security: il 62% degli utenti non si preoccupa di rendere sicuro il proprio smartphone. LG ha pensato di introdurre il Knock Code,per sbloccare il telefono, tocco tre unti dello schermo in maniera preimpostata e attivo il terminale), il Content Lock per criptare immagini e contenuti che voglio rimangano privati e Kill Switch, per bloccare il telefono a distanza in caso di furto.

Accessori, per completare l’LG G3

Accessori, per completare l'LG G3

Accessori, per completare l'LG G3

Sul finire della presentazione LG ha mostrato anche gli accessori compatibili con il nuovo device. Già mostrato in anteprima il Quick Circle Case, uno custodia con oblò personalizzabile. A questo si sono aggiunti un caricabatterie wireless, una cuffia ergonomica bluetooth e, inaspettatamente, si è intravisto il tanto atteso G Watch con Android Wear.

Gli sviluppatori LG molto hanno puntato sulla semplicità, sia dal punto di vista visivo, estetico, sia dal punto di vista delle funzionalità di utilizzo. La commercializzazione dovrebbe iniziare da fine giugno. Per il prezzo, si parla di una cifra attorno ai 599 euro. Ancora nulla di ufficiale da LG.

Dipenderà sicuramente dai gusti personali, ma il nuovo LG G3 fa la sua figura e le nuove funzionalità, oltre a quelle che scopriremo solo al momento della prima prova, lo rendono sicuramente molto interessante.