Non solo Facebook. Ecco i social network più diffusi nel mondo [INFOGRAFICA]

Alcuni dati soprendenti sui social network più popolari, nella top 5 ben due piattaforme cinesi

world map social network

Pochi giorni fa Facebook ha annunciato di aver superato i 100 milioni di utenti attivi in India. Un bel risultato, considerato che lo scorso agosto ne aveva ‘solo’ 82 milioni! Ma nonostante questa strabiliante crescita, Facebook fa ancora fatica ad affermarsi in Asia. Come si può vedere in questa mappa dei social network nel mondo, infatti, il panorama asiatico è piuttosto frammentato.

Se chiedessimo a un italiano di elencare i principali social network, probabilmente citerebbe Facebook, Twitter, Linkedin, Google+ e Pinterest. Forse qualcuno aggiungerebbe anche Youtube, che spesso non viene considerato un social network ma lo è a tutti gli effetti.

Eppure, tra le piattaforme social più usate a livello mondiale ce ne sono alcune che non abbiamo neppure sentito nominare. Per esempio, il secondo maggiore social network  dopo Facebook si chiama QZone. Nonostante sia utilizzato quasi esclusivamente in Cina, questo social conta ben 600 milioni di utenti attivi mensili ed è in continua crescita.

social media nel mondo 2014

È cinese anche il quarto social network più diffuso al mondo. Tencent Weibo è una piattaforma di microblogging, la risposta asiatica a Twitter. Anche qui, gli utenti possono condividere messaggi di 140 caratteri o replicare quelli altrui. Inizialmente permetteva di usare soltanto gli ideogrammi, ma ora ha anche una versione inglese. Ha fatto molto discutere per alcuni episodi di censura, per esempio durante lo sciopero degli operai della Foxconn nel 2012.

Il russo è una delle lingue più parlate su internet. E anche quando si tratta di socializzare, i russi preferiscono un social network che parli la loro lingua. Facebook ha difficoltà a penetrare in quest’area a causa dell’enorme popolarità di VKontakte, il secondo maggiore social network in Europa. L’interfaccia è molto simile a quella di Facebook e anche le funzionalità sono più o meno le stesse; ci sono i like, i gruppi, le news, i messaggi privati e i filtri per la privacy.

Sembra che alcuni governi abbiano una spiccata preferenza per social network a diffusione nazionale, più facili da controllare. L’area verde nella mappa in alto corrisponde a Cloob, una piattaforma social in lingua persiana molto popolare in Iran. Tutti i contenuti del sito sono controllati e possono essere censurati se contrastano con la legge iraniana. Gli utenti hanno a disposizione un gran numero di funzioni, alcune simili a quelle offerte da Facebook, altre più originali, come una moneta virtuale interna, un registro spese e un sistema di negozi virtuali per la vendita di beni e servizi.

Anche la comparazione delle maggiori app di messaggistica istantanea riserva diverse sorprese. Sapevate che Whatsapp non è leader a livello mondiale?

L’app di instant messaging più diffusa è la cinese WeChat, che conta ben 600 milioni di utenti registrati, conto di 590 di Whatsapp. Ma ci sono anche altri player in gioco, che possono vantare numeri non trascurabili e sono ben radicati in alcune aree specifiche.

Ma nella top ten, aggiornata Dicembre 2013, compaiono sia Whatsapp che Facebook Messenger. Chissà se la situazione è destinata a cambiare, ora che entrambe appartengono a Zuckerberg. Sul sito di Vincos altre utili statistiche social media per completare il quadro.

infografica social network mondo

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?