Tech Hub, ultimi 3 giorni per l'application al percorso di accelerazione

Per mettere alla prova la propria idea imprenditoriale, imparare ad usare gli strumenti tecnici, acquisire le abilità di business planning e strategy

Di Giovanni De Caro, Investment Manager Atlante Ventures Mezzogiorno

Siamo agli sgoccioli ormai: il 27 marzo scade il termine per candidarsi a partecipare a Tech Hub, il percorso di accelerazione scientifica per le nuove imprese gestito dal Banco di Napoli, dalla Federico II e dalla Camera di commercio di Napoli. Tech Hub nasce da un’idea del presidente del Banco di Napoli Maurizio Barracco, del rettore della Federico II Massimo Marrelli e del Presidente della CCIAA Maurizio Maddaloni.

Perchè e come partecipare

Si tratta di un’opportunitá per consolidare il proprio progetto imprenditoriale, definire il modello di business, lavorare sul business plan, fare leva sul network degli organizzatori e raccogliere il denaro necessario al kick-off.

Il percorso si articolerà in quindici giornate d’aula durante le quali le startup saranno a stretto contatto con un team che aiuterà i partecipanti a:

– scegliere la forma societaria più conveniente

– conoscere i rischi e le responsabilità della governance

– proteggere e gestire la proprietà intellettuale

– disegnare il modello di business

– sviluppare il business plan e il budget

– negoziare con gli investitori.

Le startup che usciranno da Tech Hub avranno un progetto immediatamente cantierabile e finanziabile. I progetti migliori, selezionati da una giuria composta da investitori e imprenditori, otterranno un contributo erogato dalla CCIAA pari a 50.000 € per le prime due e a 30.000 € per le altre cinque, per un totale di 500.000 e in due cicli all’anno. Dal primo giorno d’aula, le startup saranno avvicinate a potenziali partner industriali, commerciali e finanziari selezionati dagli organizzatori.

 

Per candidarsi basta compilare l’application sul sito Tech Hub e una scheda del progetto a testo libero, facendo attenzione a dare evidenza dei fattori chiave alla base della selezione: vantaggio competitivo, scalabilità, potenziale di mercato e qualità del team. Entro il 27 marzo alle 12. Poi sarà troppo tardi, almeno per sei mesi!