Google Plus: consigli su come sviluppare i contenuti

Master in Social Media Marketing: un percorso di specializzazione per Social Media Manager con i massimi esperti dei singoli social media.

Ciao guerrieri,

L’inizio del Ninja Master Online in Social Media Marketing & Community Management è (quasi) alle porte. E’ il primo master di specializzazione che affronta ogni singolo Social Media approfondendo gli aspetti distintivi e le peculiarità di ognuno, con i migliori esperti per le diverse piattaforme; ed è stato progettato come un percorso completo suddiviso in 8 corsi di specializzazione, per aggiornare le competenze dei professionisti sulle strategie di marketing, comunicazione e vendita, attraverso i Social Media.

In queste settimane abbiamo dedicato una rubrica al corpo docente del master, composto dai migliori professionisti del marketing digitale italiano, per scoprire insieme a loro maggiori dettagli e per intervistarli. In particolare, abbiamo intervistato Stefano Besana, docente di Social Enterprise; Lorenzo Viscanti e Valentina Rossetti, docenti di Facebook e Francesca Casadei, docente di Twitter.

Oggi, invece, abbiamo il piacere di rivolgere qualche domanda a Michaela Matichecchia, docente del modulo riguardante Google Plus. Nel dettaglio, il suo modulo si occuperà:

  • Le Cerchie: comprenderle e gestirle
  • Profili e Community: best practice e case study
  • Come sviluppare contenuti in Google Plus
  • Sfruttare G+ nelle pagine di ricerca di Google
  • Lanciare e gestire gli Hangouts in chiave professionale
  • Google Authority: cos’è e come trarne visibilità
  • +Post Ads: la nuova pubblicità di Google

Ecco, invece, cosa ci ha detto nell’intervista…

Prima di leggere la sua intervista, ne approfitto per ricordarvi che lo SCONTO Early Booking è valido entro il 4 marzo (oltre agli ulteriori sconti e bonus se avete già frequentato uno o più corsi Ninja Academy).

Ciao Michaela. Potresti dare una definizione di Google Plus ai nostri lettori?

Google Plus è (il plus di) Google. E’ una piattaforma integrata di condivisione dove i servizi di Google si collegano per offrire un’esperienza personalizzata e partecipativa su tutta la piattaforma Google.

Google Plus ha consentito il passaggio dal concetto di utente a quello di persona. Nell’universo Google, il Plus mette la persona al centro e le attribuisce una identità pubblica, consentendole di interagire con le altre persone al fine di costruire e delineare la propria esperienza.

Possiamo capire questo concetto anche pensando all’authorship, che attribuisce la paternità dei contenuti alla persona. L’effetto dell’authorship è quello di mostrare il volto e il nome della persona (l’autore) accanto al risultato proposto in SERP.

La credibilità del contenuto diventa dipendente dall’identità, dalla credibilità e dalla notorietà del suo autore.

Nei risultati privati (ormai una realtà anche in Italia) del motore di ricerca Google, le connessioni tra persone influiscono direttamente ed immediatamente sulla visibilità dei contenuti. Tutto ruota intorno alle persone e alle loro connessioni sociali, così come oggi Google ruota intorno al suo Plus.

Quali sono gli strumenti social che compongono Google Plus?

Tutti gli strumenti su Google Plus sono social, nella stessa misura in cui è sociale un luogo abitato da più persone che interagiscono tra loro. Infatti il progetto Google Plus nasce proprio per condividere sul Web come nella vita reale.

Partendo dal pulsante +1, che permette alle persone di condividere i contenuti dal web, fino ad arrivare all’hangout on air, che consente la trasmissione in diretta di una videochiamata con un massimo di 10 partecipanti, tutti gli strumenti e le funzionalità di Google Plus sono proprio rivolte alla socializzazione e allo scambio.

Google Plus ha reso social tutti i suoi servizi: la Search, AdWords, Gmail, Apps, Youtube, Picasa, Local, per citare solo i principali servizi.

E’ possibile utilizzare questi strumenti in ambito professionale?

E’ doveroso usare questi strumenti in ambito professionale. Quello che oggi dobbiamo chiederci è piuttosto come usare questi strumenti per passare dall’identità alla notorietà.

Ma questo lo potrete scoprire solo seguendo il modulo su Google Plus del Master Online di Social Media Marketing & Community Management!

NINJA MASTER ONLINE
749 € invece di 890 €

NINJA SOCIAL FACTORY
1.390 € invece di 1.590 €
L’iscrizione al Ninja Master Online è inclusa!

Solo fino al 4 marzo, affrettati i posti sono limitati!

Il team Ninja Academy resta a vostra disposizione per qualsiasi dubbio o chiarimento. Potete scrivere a info[@]ninjacademy.it o telefonare allo 02 40042554 o al 346 4278490.

Knowledge for change.
Be Ninja!

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?